La Corte Europea respinge la domanda di Intel

La Corte Europea respinge la domanda di Intel

La domanda di Intel di ritardare le proprie risposte nell'ambito della causa antitrust non è stata accolta dalla Corte Europea

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:12 nel canale Processori
Intel
 

Il Tribunale di Primo Grado della Corte di Giustizia della Comunità Europea ha deciso di respingere la richiesta di Intel di posticipare la propria risposta nel merito della causa di antitrust dove il colosso di Santa Clara è accusato di aver condotto pratiche anticompetitive sul mercato.

La vicenda risale a ben più di 3 anni fa, quando AMD accusò l'eterna rivale di aver compiuto favoritismi ad alcuni venditori di materiale informatico, promettendo sconti sulle proprie CPU nel caso non fossero stati trattati prodotti della concorrenza.

"Non siamo sorpresi dalla decisione della Corte di rigettare la domanda di Intel. La decisione è in linea con la giurisprudenza e l'atteggiamento di Intel rappresenta semplicemente un tentativo di ritardare il processo della Commissione" ha commentato Tom McCoy, Executive Vice President, Legal, Corporate e Public Affairs di AMD.

Il testo integrale della sentenza è disponibile sul sito della Corte di Giustizia della Comunità Europea, a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
StyleB29 Gennaio 2009, 10:56 #1
solo 2 parole....HAN RAGIONE!!!!!
2012comin29 Gennaio 2009, 11:58 #2
Originariamente inviato da: StyleB
solo 2 parole....HAN RAGIONE!!!!!


io ne avrei un po più di due

3 anni sono veramente troppi... anche perchè praticamente non hanno ancora cominciato le pratiche serie.
Da quando è iniziata questa "causa" non è cambiato nulla: i grandi distributori che tre anni fa vendevano solo intel, ancora oggi vendono solo intel... un esempio banale ma visibile anche in italia è Mediaworld.

A me personalmente questo non crea danno, ovvio... non compro un pc al supermercato nemmeno se me lo regalano... Ma non tutti la pensano come me. Anzi, credo che la maggior parte delle persone non sappiano neppure che esiste una alternativa al pc di marca.

Quindi se i grandi distributori "prediligono" intel, è chiaro che la quota di mercato di AMD non può crescere.

Vogliamo aspettare altri 3 anni prima di fare chiarezza?
Lukario9329 Gennaio 2009, 12:08 #3
davanti a me o il nuovo volantino di mediaword,e ora noto che tutti i procesorri sono della intel!
Ratatosk29 Gennaio 2009, 12:11 #4
Ci sarebbe solo mancato un'altro rinvio, come se l'EU non fosse già incacrenita nella sua lentezza pachidermica in ogni campo...
II ARROWS29 Gennaio 2009, 12:15 #5
Stessa roba con Microsoft: continuano a mettere Windows? È chiaro che Microsoft paga.

Per favore, la gente comunque conosce solo Intel e se vuoi vendere quel marchio devi mettere. Questa è l'unica ragione per cui vedi intel nelle grandi distribuzione.

Se poi Intel abbia "pagato" per far mettere i suoi processori non posso dirlo, quello che posso dire è che se provi a chiedere ad una persona comune cosa è AMD o un Athlon, o se 3 anni fa gli chiedevi quale era più potente ti avrebbe detto "Intel" perchè "va a 3GHz".
2012comin29 Gennaio 2009, 12:22 #6
Originariamente inviato da: Lukario93
davanti a me o il nuovo volantino di mediaword,e ora noto che tutti i procesorri sono della intel!


Prova a dare un occhio sul sito e guarda in che modo organizzano la "ricerca per processore"

Di solito la distinzione sotto questa voce è Intel o AMD... ma li magicamente accadono cose strane.
Cmq la mia polemica non è tanto contro Intel o grandi distributori (che cmq non sono ancora colpevoli di nulla... la concorrenza sleale è solo supposta*) ma contro la lentezza di certi procedimenti di controllo, che secondo me, dovrebbero prevenire... non curare.

* = nel doppio senso di "supposizione" per noi utenti.... e di "farmaco costituito da un cilindretto destinato ad essere assunto prevalentemente per via rettale" per AMD
Ratatosk29 Gennaio 2009, 12:27 #7
Originariamente inviato da: II ARROWS
Stessa roba con Microsoft: continuano a mettere Windows? È chiaro che Microsoft paga.

Per favore, la gente comunque conosce solo Intel e se vuoi vendere quel marchio devi mettere. Questa è l'unica ragione per cui vedi intel nelle grandi distribuzione.

Se poi Intel abbia "pagato" per far mettere i suoi processori non posso dirlo, quello che posso dire è che se provi a chiedere ad una persona comune cosa è AMD o un Athlon, o se 3 anni fa gli chiedevi quale era più potente ti avrebbe detto "Intel" perchè "va a 3GHz".


Il punto non è limitare le politiche commerciali scelte legittimamente da chi vende, ma le presunte politiche coercitive adottate da Intel lesive della concorrenza e del libero mercato.

Se queste accuse che a molti, quasi tutti, sembrano più che fondate, saranno anche confermate in una corte, Intel potrebbe uscirne in modi del tutto imprevedibili...
2012comin29 Gennaio 2009, 12:31 #8
Originariamente inviato da: II ARROWS
Stessa roba con Microsoft: continuano a mettere Windows? È chiaro che Microsoft paga.

Per favore, la gente comunque conosce solo Intel e se vuoi vendere quel marchio devi mettere. Questa è l'unica ragione per cui vedi intel nelle grandi distribuzione.

Se poi Intel abbia "pagato" per far mettere i suoi processori non posso dirlo, quello che posso dire è che se provi a chiedere ad una persona comune cosa è AMD o un Athlon, o se 3 anni fa gli chiedevi quale era più potente ti avrebbe detto "Intel" perchè "va a 3GHz".


Sono molto in disaccordo con la parte in neretto:P

io credo che la gente "più o meno appassionata ma molto disinformata" ragioni come hai descritto tu. Le persone comuni credo non avrebbero nessun problema a scegliere tra AMD o Intel al supermercato perchè semplicemente non conoscono nessuna delle due e quindi non hanno preferenze! Scelgono il PC in base al case, al monitor, al prezzo, agli accessori, a quello che gli dice il commesso: non credo proprio gli interessi la frequenza della CPU.
StyleB29 Gennaio 2009, 12:48 #9
@2012comin quotone... anche se mi chiedo ancora il prchè di ta bufala da parte di intel... 3 anni fa non esisteva concorrenza tra amd e intel visto che la serie core è nettamente superiore e solo ora con le nuove serie amd si è data una spinta... ciò non toglie che sono tremendamente lenti sulle decisioni, ma deresto siamo in europa che ti aspetti...=)
Spitfire8429 Gennaio 2009, 12:52 #10
Originariamente inviato da: 2012comin
Sono molto in disaccordo con la parte in neretto:P

io credo che la gente "più o meno appassionata ma molto disinformata" ragioni come hai descritto tu. Le persone comuni credo non avrebbero nessun problema a scegliere tra AMD o Intel al supermercato perchè semplicemente non conoscono nessuna delle due e quindi non hanno preferenze! Scelgono il PC in base al case, al monitor, al prezzo, agli accessori, a quello che gli dice il commesso: non credo proprio gli interessi la frequenza della CPU.


purché il commesso del centro commerciale di turno, a cui si riferiscono queste persone prive di conoscenze informatiche, non gli dica che essendo un p4 a 3GHz va sicuramente di + di un 2GHz di altra marca..

Originariamente inviato da: StyleB
@2012comin quotone... anche se mi chiedo ancora il prchè di ta bufala da parte di intel... 3 anni fa non esisteva concorrenza tra amd e intel visto che la serie core è nettamente superiore e solo ora con le nuove serie amd si è data una spinta... ciò non toglie che sono tremendamente lenti sulle decisioni, ma deresto siamo in europa che ti aspetti...=)


Difatti questa denuncia è riferita ancora al periodo in cui intel aveva sul mercato i pentium 4 ed amd gli athlon64..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^