Jim Keller lascia Intel con effetto immediato per motivi personali

Jim Keller lascia Intel con effetto immediato per motivi personali

Intel ha annunciato le dimissioni immediate da parte di Jim Keller, entrato in azienda nel 2018. Lo storico progettista di architetture, tra cui contiamo AMD Zen e K8, lascia per ragioni personali. Intel, di conseguenza, rivede l'organizzazione di alcune sue divisioni ingegneristiche.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Processori
Intel
 
37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen12 Giugno 2020, 10:30 #11
Originariamente inviato da: supertigrotto
Ad esempio Apple lascia molta più libertà ai propri dipendenti.


Ma anche no... Lavorare in Apple e' una delle cose piu' stressanti che puoi fare (parlo del centro Apple, non degli Apple Store). Certo, ti pagano bene, hai un campus strafigo con palestre, piscine, centri benessere e quant'altro, ma e' cosi' per un motivo pen preciso: quella diventa casa tua. Se bisogna lavorare di piu' lo fai e non batti ciglio, se indicono una riunione alle undici di sera e devi andare a prendere tuo figlio chiami tua moglie e dici che ci pensa lei, e basta. Non per niente l'impiegato medio di Apple, al contrario di quello che si possa pensare, non e' il giovane hipster, ma l'ultraquarentenne ultrascafato che tira dritto come un treno. Non e' un lavoro per ingengneri, e' un lavoro per fanatici, come nella filosofia di tutti i prodotti. Se non sei indottrinato ad amare Apple semplicemente non reggi. Pensa a Cook che si alza tutti i giorni prima delle cinque del mattino, a tutti gli straordinari che bisogna fare, alla segretezza che devi avere pure con tua moglie, ad orari inesistenti etc... Ci sono molti posti di lavoro che pagano meno ma fanno campare molto meglio.
raxas12 Giugno 2020, 11:00 #12
dovrebbero esaminarsi le varie possibilità per le dimissioni:
- problemi di salute o di famiglia
- attriti con l'azienda
- restaurazione di un buon senso di colpa pro amd riguardo alla faccenda mercerani sì-mercenari mai

tolto auspicabilmente il primo e osteggiato l'ultimo riguardo alla venditura delle teste e delle prestazioni, non rimane altro che l'ipotesi:
-> quando la nave affonda, il comandante (o almeno, uno dei principali) se ne va...
spero sia questa
Mparlav12 Giugno 2020, 11:23 #13
I fatto che resti come consulente per altri 6 mesi, per me implica che vuole un impegno meno gravoso per aver più tempo per la vita privata.

Ma c'è un certo parallelismo tra il numero di aziende che ha cambiato Keller e le maglie indossate da Ibrahimovic
gino4612 Giugno 2020, 13:32 #14
Non credo che ad una persona di questo calibro, taglino le ali lasciandoli poca libertà di manovra. La hanno fatto ad un coglione come me, nella vecchia azienda in cui ho lavorato e per questo ho lasciato. Gente così deve poter fare quello che vuole, si tratta di una mente creativa.
maxsin7212 Giugno 2020, 14:27 #15
Spero prima di tutto che stia bene e che le "motivazioni personali" non celino problemi familiari o di salute. Quest'uomo meriterebbe un monumento da parte degli appassionati perché ha contribuito in modo fondamentale all'evoluzione e alla concorrenza nel settore negli ultimi 20 anni almeno. Come anche detto da altri, 2 anni in intel possono essere bastati per metterla nelle condizioni di sviluppare quello di cui avevano bisogno, basta vedere come AMD sia proiettata in avanti grazie al suo lavoro svolto ormai diversi anni fa. Nelle sue precedenti esperienze la sua collaborazione si è interrotta sempre con tempistiche simili e comunque gli ulteriori 6 mesi di consulenza lasciano sperare nel fatto che non sia la salute il problema.
cdimauro13 Giugno 2020, 07:15 #16
Originariamente inviato da: raxas
dovrebbero esaminarsi le varie possibilità per le dimissioni:
- problemi di salute o di famiglia
- attriti con l'azienda
- restaurazione di un buon senso di colpa pro amd riguardo alla faccenda mercerani sì-mercenari mai

tolto auspicabilmente il primo e osteggiato l'ultimo riguardo alla venditura delle teste e delle prestazioni, non rimane altro che l'ipotesi:
-> quando la nave affonda, il comandante (o almeno, uno dei principali) se ne va...
spero sia questa

Speri male (ed è evidente una vena di fanboysmo in quel che scrivi): non sarebbe rimasto come consulente per altri 6 mesi.

Se fosse stato in rotta con l'azienda avrebbe chiuso e basta. Al limite rispettando il periodo di preavviso, che in USA dovrebbe essere di 15 giorni. Ma personaggi come lui possono concordare periodi di preavviso diversi.

Personalmente credo che abbia avuto qualche grave problema familiare, e che abbia assolutamente bisogno di dedicare più tempo lì che all'azienda.

D'altra parte è bene notare che giusto qualche settimana fa era stato intervistato (e la notizia è arrivata anche qui) e sembrava perfettamente immerso nel suo lavoro, nell'azienda, e nei grandi cambiamenti che stavano avvenendo. Quella di ieri è il cosiddetto "fulmine a ciel sereno", che non era minimamente immaginabile dopo quell'intervista.

Spero, quindi, tutto il meglio per lui perché, al di là del fatto che sia uno abituato a cambiare continuamente casacca (e purtroppo i fanboy AMD ricordano e si stracciano le vesti soltanto quando è andato via da lì, "dimenticando" quando è andato via dalla precedente azienda per approdare in AMD), non si può non essere solidali con un essere umano che attraverso un momento di grave difficoltà.

Per il resto puoi stare tranquillo che il suo contributo lo vedremo nei futuri prodotti, e che lascerà il segno, se le voci che circolano risulteranno vere (e in merito non nutro dubbi).
Fantapollo13 Giugno 2020, 12:12 #17
Credo abbia capito che lavorare in AMD è il paradiso,
mentre lavorare in Intel fa schifo.
maxsin7213 Giugno 2020, 12:38 #18
Giusto per avere un'idea di chi sia veramente Keller e di quanto importante possa essere il suo lavoro: https://www.time24.news/en/2020/06/intel-announces-that-jim-keller-leaves-the-company-due-to-personal-problems.html

The Reuters news company had access to an internal memo that gives us an idea of ​​Intel’s future directions. The document appears to have been written by the head of the engineering office, who said he was “sad to see him go”.
“Many of us witness first-hand Jim’s technical strength in CPU design and his passion for silicon engineering. I personally greatly appreciate his efforts to help us advance Intel’s product leadership.”

“Many of us witness first-hand Jim’s technical strength in CPU design and his passion for silicon engineering. I personally greatly appreciate his efforts to help us advance Intel’s product
(Murthy Renduchintala, Head of Intel’s Engineering Office)
corvazo14 Giugno 2020, 07:59 #19
Gli avranno detto di indossare la mascherina e si è rifiutato.
e-stefano14 Giugno 2020, 08:42 #20
Keller è uno dei pochi grandi in grado di creare salti generazionali alla tecnologia di cui si occupa.
Qui si parla di motivi personali ma ricordo che alla fine di ogni progetto di cui si è occupato ha sempre cambiato azienda.

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^