Jim Keller, dopo AMD e Intel la nuova sfida si chiama Tenstorrent

Jim Keller, dopo AMD e Intel la nuova sfida si chiama Tenstorrent

Il famoso progettista Jim Keller torna in pista dopo aver abbondonato Intel a metà dello scorso anno. La sua nuova sfida professionale è Tenstorrent, una startup fondata nel 2016 impegnata nel mondo dell'intelligenza artificiale.

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Processori
 

C'è una nuova sfida professionale per Jim Keller, storico progettista di architetture che ha lasciato il segno in AMD e più recentemente ha militato nelle fila di Intel, abbandonata improvvisamente. Keller, dopo sei mesi lontano dai radar (probabilmente un periodo cuscinetto concordato con Intel), ha annunciato che entrerà a far parte di Tenstorrent, un'azienda impegnata nello sviluppo di architetture dedicate all'intelligenza artificiale (inferenza e addestramento). Anche se lo si ricorda spesso per le CPU x86, l'ambito dell'IA non è lontano dagli interessi e dalle competenze di Keller, che nei suoi anni di militanza in Tesla si è occupato di mettere a punto il chip che comanda Autopilot sulle autovetture.

Il progettista ricoprirà il ruolo di direttore tecnologico (CTO, Chief Technology Officer), presidente e farà parte del consiglio di amministrazione. Tenstorrent è stata fondata nel 2016, conta all'incirca 70 dipendenti tra Toronto e Austin, e nei ruoli critici vede diversi transfughi da aziende come AMD, Nvidia, Intel e ARM. Insomma, Keller dovrebbe ritrovare diversi volti noti, persone preparate con cui sviluppare soluzioni innovative, ma soprattutto il suo ruolo sarà quello di coordinarle al fine di raggiungere gli obiettivi prefissati.

"Tenstorrent è stata fondata sulla convinzione che il passaggio in corso verso il software incentrato sul machine learning necessiti di una corrispondente trasformazione delle capacità di calcolo. Non c'è nessuno capace di realizzare questa visione più di Jim Keller, un leader ugualmente bravo nel progettare computer, culture e imprese. Sono entusiasta di lavorare con Jim e delle possibilità che apre la nostra partnership", ha commentato il CEO dell'azienda, Ljubisa Bajic.

Keller sarà chiamato a sviluppare hardware in grado di sfruttare al meglio quello che in Tenstorrent chiamano "Software 2.0", ossia l'uso di metodi di machine learning per risolvere problemi affrontati finora con il software tradizionale. "Software 2.0 è la più grande opportunità per l'innovazione nel settore del calcolo da lungo tempo a questa parte. Per vincere è necessario ripensare totalmente al calcolo e al software di basso livello. Tenstorrent ha fatto progressi impressionanti e, con l'architettura più promettente in circolazione, siamo pronti a diventare un gigante dei computer di prossima generazione", ha dichiarato Keller.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7706 Gennaio 2021, 15:28 #1
Sto qui c'ha un cervello che è un orgoglio per il genere umano.
Magari sarà un cojone su un sacco di cose, non lo so, ma se si tratta di progettare chip è una divinità.

E' la volta buona che tira fuori skynet..
nickname8806 Gennaio 2021, 16:04 #2
Originariamente inviato da: demon77
Sto qui c'ha un cervello che è un orgoglio per il genere umano.
Magari sarà un cojone su un sacco di cose, non lo so, ma se si tratta di progettare chip è una divinità.

E' la volta buona che tira fuori skynet..
Fosse come dici tu ( quasi sicuramente ) gli elogi spesi verso Lisa Su riguardo la nascita di Zen sono infondati.
demon7706 Gennaio 2021, 16:07 #3
Originariamente inviato da: nickname88
Fosse come dici tu ( quasi sicuramente ) gli elogi spesi verso Lisa Su riguardo la nascita di Zen sono infondati.


Una azienda non è fatta da una sola persona.
Keller da solo non avrebbe potuto fare molto, è innegabile che anche Lisa Su nel suo ruolo di CEO ha preso le decisioni giuste per arrivare al risultato.
nickname8806 Gennaio 2021, 16:13 #4
Originariamente inviato da: demon77
Una azienda non è fatta da una sola persona.
Keller da solo non avrebbe potuto fare molto, è innegabile che anche Lisa Su nel suo ruolo di CEO ha preso le decisioni giuste per arrivare al risultato.

Tecnicamente parlando sono il capo progettista e i suoi sottoposti a realizzare l'oggetto palpabile.
Ovviamente non penso che abbia fatto tutto da solo Keller, ha avuto bisogno degli altri tecnici e degli strumenti .... non di Lisa Su in particolare.
demon7706 Gennaio 2021, 16:14 #5
Originariamente inviato da: nickname88
Tecnicamente parlando sono il capo progettista e i suoi sottoposti a realizzare l'oggetto palpabile.


Senza dubbio.
Ma il CEO è quello che decide la direzione da prendere e le persone da assumere.. non è che sono noccioline.
nickname8806 Gennaio 2021, 16:17 #6
Originariamente inviato da: demon77
Senza dubbio.
Ma il CEO è quello che decide la direzione da prendere e le persone da assumere.. non è che sono noccioline.

Keller fu assunto prima che Lisa divenne CEO.
Inoltre anche fosse merito di Su, non penso vi siano meriti particolari nel cercare di ingaggiare un fenomeno, specie quando si parla di figure già affermate e conosciute.

Sono quindi più propenso a pensarla come te riguardo il valore di Keller.
Gyammy8506 Gennaio 2021, 16:18 #7
Mi sembra di capire che l'intelligenza artificiale è il muro contro cui sbatteranno tutti fra qualche anno, appena le si chiederà di funzionare
Per il resto, la storia dice che Lisa Su ha chiamato Keller e Papermaster per lavorare a Zen nel 2012 tipo, quindi è un merito collettivo, e dirò di più, AMD si è liberata di Keller e Koduri al momento giusto
cdimauro07 Gennaio 2021, 07:38 #8
Come no: ha fatto le corse per liberarsene...

La solita storia della volpe e l'uva.

Peraltro, e come già discusso altre volte, il merito di Zen NON è certo di Lisa Su.
Gyammy8507 Gennaio 2021, 10:10 #9
Originariamente inviato da: cdimauro
Come no: ha fatto le corse per liberarsene...

La solita storia della volpe e l'uva.

Peraltro, e come già discusso altre volte, il merito di Zen NON è certo di Lisa Su.


Non credo sia un caso se keller e koduri sono andati via a stretto giro, e non erano certo due impiegati all'archivio, e non è neanche un caso che da quel momento amd abbia iniziato a lanciare prodotti in maniera molto più serrata e puntuale rispetto a prima
cdimauro09 Gennaio 2021, 08:12 #10
Originariamente inviato da: Gyammy85
Non credo sia un caso se keller e koduri sono andati via a stretto giro, e non erano certo due impiegati all'archivio,

Certo che non è un caso: Intel li ha pagati profumatamente per farli accasare da lei.

Un'ovvietà, insomma...
e non è neanche un caso che da quel momento amd abbia iniziato a lanciare prodotti in maniera molto più serrata e puntuale rispetto a prima

Non è certo un caso: ha capitalizzato il lavoro fatto proprio da quei due.

Ma da qui ad altri scenari ci passa la fossa delle Marianne...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^