Ivy Bridge e DX11: un demo Intel molto poco credibile

Ivy Bridge e DX11: un demo Intel molto poco credibile

Al CES di Las Vegas Intel mostra un sistema Ultrabook che esegue un gioco DirectX 11; in realtà altro non si tratta che un video preregistrato, che fa sorgere molti dubbi sulle effettive potenzialità di queste soluzioni

di pubblicata il , alle 15:05 nel canale Processori
IntelUltrabook
 

La giornata di Lunedì 9 Gennaio è stata quella del cosiddetto "Press Day", rivolta specificamente ai giornalisti e agli analisti finanziari presenti al CES di Las Vegas. Le 24 ore che precedono l'apertura ufficiale dell'evento sono ricche di differenti conferenze stampa, con le quali le aziende presenti alla fiera anticipano prodotti e temi che verranno mostrati ai padiglioni nei giorni seguenti.

Tra le varie conferenze segnaliamo quella di Intel, durante la quale è stato mostrato un demo di un sistema Ultrabook basato su architettura Ivy Bridge di prossima generazione. Nello specifico è stato eseguito il gioco F1 2011, utilizzando API DirectX 11 così da meglio mostrare quali siano i punti di forza della componente GPU integrata nei processori Ivy Bridge.

Non tutto è andato per il verso giusto: il sito Bright Side of News riporta infatti che quanto mostrato alla conferenza stampa non era una sessione di gioco live, ottenuta dall'ultrabook Ivy Bridge, ma un video preregistrato eseguito attraverso il software VLC. Sorge quindi il dubbio se Intel abbia voluto mandare in esecuzione il video per evitare possibili problemi durante l'esecuzione live del demo, oppure se le potenzialità con grafica DirectX 11 delle soluzioni Ivy Bridge sia al momento attuale ancora lontana dall'ideale.

Considerando le difficoltà storiche di Intel nel mettere a disposizione dei propri clienti dei driver video adatti per le proprie architetture, sia integrate in chipset sia in processori, il dubbio che questa dimostrazione sia stata volutamente semplificata sorge spontaneo. Una risposta ufficiale fornita dall'azienda, riportata dal sito Semiaccurate a questo indirizzo, segnala che il demo sia stato eseguito non dal sistema Ultrabook presente sul palco ma da un sistema dietro le quinte: se questo è vero continua a non venir spiegato perché sia stato proiettato un video di una sessione di gioco e non una partita eseguita live.

Il video permette di ben vedere come non via sia allineamento tra quanto proiettato nello schermo e i movimenti di Mooly Eden davanti all'Ultrabook. Una situazione di questo tipo ricorda per molti versi quanto accaduto ad NVIDIA nel corso del proprio GTC 2009, quando il CEO Jen Hsun Huang aveva mostrato una scheda video della famiglia Tesla basata su GPU Fermi che si è poi rivelata essere null'altro che un prototipo non funzionante.

Aggiornamento: dopo quanto avvenuto nella conferenza stampa Intel ha organizzato alcune sessioni di test con un sistema Ultrabook basato su architettura Ivy Bridge, lasciando giocare con F1 2011 impostato su API DirectX 11 così da mostrare come la nuova architettura sia in grado di gestire appieno questa modalità. Di seguito un video, riportato dal sito Bright Side of News:

Il caso sembra pertanto potersi dire chiuso: la gestione della demo nel corso della presentazione stampa ufficiale è stata tutt'altro che impeccabile, sino al punto da far sorgere dubbi sull'effettivo supporto alle API DirectX 11 da parte della GPU integrata nelle soluzioni Ivy Bridge. Intel è corsa ai ripari e quanto mostrato il giorno successivo alla conferenza stampa permette di dipanare questi dubbi. Rimangono ancora da valutare, ma questo sarà oggetto di analisi non appena i primi sistemi con processore Intel Ivy Bridge debutteranno sul mercato, sia le prestazioni velocistiche della GPU integrata sia il livello di ottimizzazione e compatibilità raggiunto a livello driver.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

46 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TecnologY10 Gennaio 2012, 15:18 #1
Vedremo quando usciranno come si comporteranno, di sicuro dal punto di vista CPU vanno bene, e dal punto di vista GPU anche se vanno come i sandy per un portatile è grazzo che cola.

Non ditemi che chi compra un ultrabook lo fa con l'intento primo di giocarci titoli di ultima generazione come F1 2010 perchè allora ha toppato, esistono i fissi per quello, o le schede dedicate, o i fornellii portatili con motore a gasolio e durata di un'ora scarsa della battaria tra un pieno e l'altro
mircocatta10 Gennaio 2012, 15:25 #2
sinceramente se fossi stato lì, davanti a quella presa per il c*lo (che altro non è gli avrei tirato una scarpa dietro
roccia123410 Gennaio 2012, 15:35 #3
Epico il tizio che fa finta di guidare Lui gira a caso il volante, mentre la macchina va dritta.
All'inizio si blocca pure il video per qualche secondo.

Facevano una figura migliore a non far vedere nulla oppure a far partire il gioco vero e proprio, anche a rischio di un crash .
DerRichter10 Gennaio 2012, 15:36 #4
SCANDALOSO. Ma piuttosto proietta un FullHD senza scatti, che è quello a cui potrà essere adibito un ultrabook, non di certo una finta partita di F1 2011
mc1210 Gennaio 2012, 15:49 #5
ma dico io...sei al CES...non alla fiera dell'elettronica del paese vicino..e vengono fuori con queste figure barbine?
Therinai10 Gennaio 2012, 15:52 #6
Purtroppo non sono in grado di tradurre le parole, ma qualcosa mi dice che qualcuno ha completamente travisato questa dimostrazione...
LurenZ8710 Gennaio 2012, 16:04 #7
Non avete capito nulla...

il gioco è stato fatto eseguire da dietro le quinte da Huang, tramite la Nvidia Tesla "Art-Attack Edition"

PS: l'architettura è troppo nuova ed i driver sono ancora immaturi
Lino P10 Gennaio 2012, 16:08 #8
cioè qui abbiamo il problema del blocco del progresso videoludico, e dobbiamo pure assistere a finte demo anche palesemente arronzate?
Tra sterzate ambigue e video in asincrono con l'audio, c'è davvero da non credere.
!fazz10 Gennaio 2012, 16:12 #9
Originariamente inviato da: Lino P
cioè qui abbiamo il problema del blocco del progresso videoludico, e dobbiamo pure assistere a finte demo anche palesemente arronzate?
Tra sterzate ambigue e video in asincrono con l'audio, c'è davvero da non credere.


senza dimenticare la schermata di vlc che appare all'inizio
sesshoumaru10 Gennaio 2012, 16:15 #10
Originariamente inviato da: TecnologY
Vedremo quando usciranno come si comporteranno, di sicuro dal punto di vista CPU vanno bene, e dal punto di vista GPU anche se vanno come i sandy per un portatile è grazzo che cola.

Non ditemi che chi compra un ultrabook lo fa con l'intento primo di giocarci titoli di ultima generazione come F1 2010 perchè allora ha toppato, esistono i fissi per quello, o le schede dedicate, o i fornellii portatili con motore a gasolio e durata di un'ora scarsa della battaria tra un pieno e l'altro


Ma la scheda video non serve solo per F1 2010, 2011, o 2032.
Serve anche per il sistema operativo e per molti programmi, nel caso di mac os x Lion, ad esempio, la scheda video gioca un grosso ruolo; non a caso in molte piccole cose il mio macbook air 2010 (core2duo e nvidia 320m) va meglio del nuovo con i5, o i7, e HD3000.
Ovviamente in termini di potenza pura il mio air viene schiacciato dal nuovo, ma perché mai un portatile più recente e più potente deve comportarsi nell'uso comune un po' peggio di quelli più vecchi ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^