Intel Rocket Lake, core Sunny Cove o Willow Cove? Il mistero s'infittisce

Intel Rocket Lake, core Sunny Cove o Willow Cove? Il mistero s'infittisce

In rete nuove indiscrezioni su Rocket Lake e Tiger Lake, due progetti Intel in arrivo entro fine anno. Mentre si continua a parlare di quale core tra Sunny Cove e Willow Cove "muoverà" le CPU Rocket Lake, indiscrezioni danno per certo l'arrivo anche in ambito mobile, accanto a tre serie di proposte Tiger Lake.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Processori
IntelCore
 

Nei giorni scorsi abbiamo parlato di Intel "Rocket Lake", più precisamente della gamma desktop (serie S) che dovrebbe seguire la decima generazione "Comet Lake" (forse svelata a fine mese). In base alle indiscrezioni, anche se si tratterà di nuovo di CPU realizzate a 14 nanometri, le soluzioni Rocket Lake avranno una nuova architettura, sia per quanto riguarda i core x86 che la grafica integrata, grazie al cosiddetto "back porting", cioè la possibilità di "migrare un'architettura prevista per uno specifico nodo alla più avanzata evoluzione del nodo precedente".

Se da una parte siamo certi che la nuova grafica integrata sarà basata su architettura Xe, anche detta "Gen12", la stessa delle future GPU dedicate dell'azienda, per quanto concerne l'architettura x86 non c'è una certezza in questo momento: potrebbe trattarsi di Sunny Cove, la stessa dei processori mobile Ice Lake, oppure la successiva Willow Cove, che vedremo nei chip mobile Tiger Lake in arrivo entro la fine dell'anno.

Le "voci di corridoio" delle ultime ore farebbero pensare a Sunny Cove. Si parla infatti di 0,5 MB di cache L2 per core, lo stesso valore dell'architettura degli attuali Ice Lake mobile. L'architettura Willow Cove avrà infatti una diversa organizzazione della cache, con un'espansione della cache L2 a 1,25 MB in base a quanto trapelato finora. L'uso del condizionale però è d'obbligo, in quanto non è da escludere che Rocket Lake sarà un "ibrido" fino in fondo: potrebbe infatti vantare effettivamente dei core Willow Cove, ma con una struttura della cache implementata in stile Sunny Cove. Non resta che attendere ulteriori indiscrezioni.

In base alle ultime notizie, le soluzioni Rocket Lake dovrebbero arrivare anche in ambito mobile, in modo da supportare la linea di soluzioni a 10 nanometri (Tiger Lake), un po' come avvenuto a fine 2019 con Ice Lake e Comet Lake, entrambi parte della gamma Core di decima generazione, ma realizzati rispettivamente a 10 e 14 nm. Si parla infatti di Rocket Lake-U, cioè dei modelli caratterizzati da un TDP di 15 watt, fino a 6 core e 12 thread e grafica Xe nella versione GT1. Dovrebbe inoltre esserci spazio per una versione "H", rivolta ai portatili dedicati alla produttività e al gaming. Rocket Lake-H dovrebbe vantare fino a 8 core e 16 thread, sempre con grafica GT1.

Per quanto concerne le CPU Tiger Lake mobile a 10 nanometri attese entro fine anno, sembra che vedremo tre varianti - Tiger Lake-Y, Tiger Lake-U e Tiger Lake-H - probabilmente con tempistiche di debutto diversificate (non arriveranno tutte nel 2020). La prima dovrebbe comprendere soluzioni fino a 4 core e 8 thread, con un TDP tra 4,5 e 9 watt. A bordo dovrebbe esserci una GPU Xe "Gen12" in versione GT2.

La gamma Tiger Lake-U conterebbe invece CPU con TDP tra 15 e 28 watt, dotate dello stesso numero di core e thread dei modelli Y ma con frequenze operative molto più elevate. Anche in questo caso si parla di grafica integrata Xe GT2. Nei giorni scorsi abbiamo riportato indiscrezioni su un modello che potrebbe ricadere proprio in questa offerta.

Per quanto riguarda Tiger-Lake H, si tratterebbe di CPU fino a 8 core / 16 thread, per un totale di 34 MB di cache suddivisi tra 24 MB di cache L3 (3 MB per core) e 10 MB di cache L2 (1,25 MB per core). Il TDP dovrebbe essere pari a 45 watt. Le CPU Tiger Lake dovrebbero vantare inoltre una cache L1 asimmetrica (48 e 32 KB) e pieno supporto alle istruzioni AVX2, AVX-512 e SGX.

Laddove i chip serie H dovrebbero essere abbinabili solo alla memoria DDR4 fino a 3200 MHz, la serie U dovrebbe vantare una compatibilità estesa alla LPDDR4X fino a 4266 MHz, mentre Tiger Lake-Y sarebbe affiancabile alla sola LPDDR4X. Ricordiamo che nelle scorse ore sono comparse indiscrezioni sull'arrivo di prodotti Microsoft Surface con CPU Tiger Lake

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^