Intel Rocket Lake arriva il 15 marzo? Poi toccherà ad Alder Lake (IPC +18%?)

Intel Rocket Lake arriva il 15 marzo? Poi toccherà ad Alder Lake (IPC +18%?)

Dopo continui ampliamenti dell'architettura Skylake e miglioramenti del processo produttivo a 14 nanometri, Intel vede nel 2021 un anno di rinnovamento: il 15 marzo, stando a indiscrezioni, arriveranno le CPU Rocket Lake con architettura rinnovata. Il cambio drastico arriverà però solo con Alder Lake, un'architettura ibrida totalmente nuova realizzata con processo a 10 nanometri di nuova generazione. Si vocifera di un significativo miglioramento dell'IPC.

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Processori
IntelCoreAlder LakeRocket Lake
 

Il sito cinese Mydrivers riporta che i processori Intel Core di undicesima generazione "Rocket Lake" per PC desktop saranno svelati il 15 marzo. Spunta quindi una data più precisa per il debutto delle nuove CPU: finora Intel si era trincerata dietro un generico "primo trimestre", mentre i partner si erano lasciati sfuggire qualcosa in più, parlando esplicitamente di marzo.

I primi processori dell'azienda statunitense rinnovati nell'architettura di calcolo e in quella della GPU integrata dai tempi di Skylake, seppur nuovamente prodotti con il processo a 14 nanometri, si presenteranno in vari modelli fino a un massimo di 8 core e 16 thread. I Core 11000 adottano - per quanto riguarda i core x86 - un'architettura ribattezzata Cypress Cove, un riadattamento del progetto Sunny Cove dei chip Ice Lake mobile a 10 nanometri, mentre il chip grafico integrato è basato su architettura Xe, un passo avanti rispetto all'architettura Gen 9.5.

Compatibili con il socket LGA 1200 (e quindi con le motherboard della serie 500 e 400, salvo i chipset B460 e H410), queste CPU saranno accompagnate - o saranno seguiti a breve - da modelli "Comet Lake Refresh", aggiornamenti di alcuni chip dell'attuale gamma Core 10000 caratterizzati da frequenze operative più alte.

Dalla Cina arriva qualche dettaglio in più anche sulle tempistiche di arrivo sul mercato di Alder Lake, la nuova architettura ibrida che darà vita alla dodicesima generazione Intel Core. Secondo le indiscrezioni, l'annuncio ufficiale delle nuove proposte arriverà a settembre, come peraltro già trapelato, ma per l'effettivo debutto sul mercato bisognerà attendere dicembre.

Le CPU Alder Lake saranno le prime a essere realizzate con processo produttivo a 10nm "Enhanced SuperFin" e avranno un mix di core ad alte prestazioni e a basso consumo che potrebbe dar vita, almeno in base a quanto appreso da alcuni leak, a strane configurazioni per quanto concerne il rapporto tra il numero di core e l'Hyper-Threading, con quest'ultimo attivo solo sui core più veloci.

Ed è proprio in merito ai core e alle loro prestazioni che giunge qualche dettaglio, anche se sempre da prendere con le pinze: i core ad alte prestazioni saranno basati sul progetto Golden Cove e dovrebbero migliorare le prestazioni IPC fino al 20% rispetto ai core Willow Cove, che sono quelli alla base delle CPU mobile Tiger Lake di molti notebook ultrasottili oggi sul mercato.

I core a basso consumo, identificati come Gracemont, dovrebbero avere un IPC simile a Skylake, e questo porta a stimare un miglioramento dell'IPC generale del 16-18% (probabilmente rispetto alle CPU Core di undicesima generazione Rocket Lake, non è specificato). Le CPU Alder Lake desktop richiederanno una nuova motherboard basata sul socket LGA 1700, accompagnata ovviamente da nuovi chipset e probabilmente dal supporto alle DDR5 e al PCI Express 5.0.

Per quanto riguarda AMD, la fonte scrive che non vedremo le CPU Zen 4 a 5 nanometri prima del 2022 (anch'esse necessiteranno di un nuovo socket e quindi nuove motherboard). Non è da escludere, di conseguenza, che AMD presenti nella seconda parte dell'anno dei modelli XT dei Ryzen 5000, come fatto con i 3000. Si tratta però al momento di supposizioni basate sull'incrocio di varie indiscrezioni, AMD infatti non si è ancora espressa in modo chiaro sui suoi piani per il futuro.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo18 Febbraio 2021, 11:34 #1
fare articoli con punti interrogativi é l'antitesi del giornalismo!!!
Le notizie si danno, non si fanno domande.
300018 Febbraio 2021, 12:56 #2
Quindi il prossimo Inverno Intel tenterà di riprendersi la leadership nelle CPU: nuovo socket con 3 step di longevità, GPU integrata che reggerà bene il FHD, DDR5, PCIe5 e USB4.
Sarà il momento ideale per fare una comparazione con AMD e cambiare il PC.
supertigrotto18 Febbraio 2021, 18:01 #3
Tranquilli,ora che gli scalpatori hanno fatto capitale da reinvestire,vedrete che pure queste non si troveranno.
Tenete con molta cura il vostro PC perché forse riuscirete ad assemblarvelo con prezzi di listino forse nel 2025,sempre che gli scalpatori non riescano ad avere abbastanza soldi da acquistare tutta la produzione di Intel e AMD.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^