Intel Raptor Lake desktop, nuove conferme: Core i9 con 24 core in totale

Intel Raptor Lake desktop, nuove conferme: Core i9 con 24 core in totale

In attesa del debutto di Alder Lake, in rete emergono nuove informazioni e conferme sul successore Raptor Lake: Intel starebbe lavorando a un SoC ibrido fino a 24 core, caratterizzato dal doppio degli E-core rispetto ad Alder Lake.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Processori
IntelRaptor LakeCore
 

Mentre una parte dell'attenzione degli appassionati di CPU è rivolta ai futuri processori desktop Intel Alder Lake-S attesi entro fine anno e basati su un design x86 ibrido, le indiscrezioni in rete si proiettano già al successore Raptor Lake-S. Non è esattamente un nome nuovo, infatti è trapelato più volte, ma dal canale Youtube AdoredTV arrivano nuove informazioni e alcune conferme.

La prima è che Raptor Lake-S continuerà a basarsi su un progetto ibrido, ossia vi saranno dei core ad alte prestazioni affiancati da core ad alta efficienza basati su architetture diverse. Come già vociferato in passato, Raptor Lake-S si fregerà di core ad alte prestazioni aggiornati, basati su un progetto chiamato Raptor Cove, mentre i core ad alta efficienza rimarranno gli stessi Alder Lake (Gracemont) ma cresceranno di numero.

Di conseguenza avremo CPU Raptor Lake-S con un massimo di 24 core, ossia 8 core ad alte prestazioni e 16 core ad alta efficienza (il doppio di Alder Lake-S). Secondo AdoredTV, Intel starebbe lavorando su tre configurazioni specifiche (8 P-core + 16 E-core, 8 P-core + 8 E-core e infine 6 P-core + 0 E-core) da cui ricavare i vari modelli.

Come potete vedere qui sopra, AdoredTV ha pubblicato l'intera gamma composta dalle serie Core i9, Core i7, Core i5, Core i3 e Pentium. In base alla lista pubblicata, i processori della serie K saranno offerti in configurazioni con 24, 16 e 14 core. La gamma Core i9 dovrebbe prevedere modelli con un totale di 24 core, quella Core i7 dovrebbe scendere invece a 16 mentre i Core i5 potrebbero avere 14 / 10 core a seconda della fascia di prezzo e l'obiettivo prestazionale. Inoltre, sembra ci saranno ancora modelli con solo quattro e due core nell'offerta Core i3 e Pentium.

In termini di TDP si parla di 125W per tutti i modelli K, mentre le soluzioni mainstream si assesteranno a 65W, seguite dai modelli T a basso consumo da 35W. La grafica integrata, invece, sembra sarà caratterizzata da 32 Execution Unit su buona parte dei modelli, salvo i Pentium con solo 16 unità grafiche e alcune soluzioni Core i5 con 24 EU.

In termini di frequenze, il leaker si aspetta che la nuova architettura Golden Cove permetterà al processore di spingersi oltre Alder Lake, con un aumento di 200 MHz in modalità turbo per un valore di punta di 5,5 GHz (Alder Lake non dovrebbe superare i 5,3 GHz).

In generale è previsto un miglioramento di prestazioni grazie a un migliore IPC e una cache L2 più ampia che dovrebbe aiutare anche a contenere i consumi. Infine, Raptor Lake potrebbe vedere un controller di memoria migliorato con il supporto DDR5-5600, a fronte di quello DDR5-4800 di Alder Lake.

Raptor Lake dovrebbe debuttare in ambito desktop verso la fine del 2022, essere prodotto con processo Intel 7 (ex 10nm Enhanced SuperFin) e conservare la compatibilità con il socket LGA 1700 che arriverà sul mercato con le nuove schede madri destinate proprio ai Core di dodicesima generazione Alder Lake.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Telstar19 Agosto 2021, 12:14 #1
Quando arriveranno a 16+16 sarà un upgrade degno di nota.
Gringo [ITF]19 Agosto 2021, 13:42 #2
Quando arriveranno a 16+16 sarà un upgrade degno di notaQuando arriveranno a 16+16 sarà un upgrade degno di nota

Non è previsto, sulla fascia con "Dual Channel", quindi fin che ci stà LGA1700 il limite dei Core Grassi resta 8... Anche se sulla carta LGA1700 gestirebbe fino a 10Core grossi.. ma purchè non facciano un ribaltone il tetto è volutamente 8.
I core piccoli invece sono gestiti internamente e visti come Thread Aggiuntivi e non vanno ad intasare le specifiche del BUS.
Comunque esce anche un nuovo socket LGA1800 per la linea Entusiasti con 4 canali per la ram..... quando...bho... con specifiche....bho... ma intanto il socket esiste.
Getullio Alviani19 Agosto 2021, 13:59 #3
Intel sta facendo decisamente sul serio,con addirittura un 24 core,in fascia desktop.La nuova dirigenza sta producendo i suoi effetti.
demon7719 Agosto 2021, 14:28 #4
Originariamente inviato da: Getullio Alviani
Intel sta facendo decisamente sul serio,con addirittura un 24 core,in fascia desktop.La nuova dirigenza sta producendo i suoi effetti.


Resta però il fatto non da poco che i 24 cores sono un mix di core full power e core low power.
Sarà da vedere quindi quanto saranno validi paragonati alla controparte AMD.
Getullio Alviani19 Agosto 2021, 14:32 #5
Anche quelli ad elevata efficenza sono performanti,ovviamente meno dei quelli ad alte pretazioni.Ovviamente poi tutti aspettiamo i numeri.
amon.akira19 Agosto 2021, 14:39 #6
Originariamente inviato da: demon77
Resta però il fatto non da poco che i 24 cores sono un mix di core full power e core low power.
Sarà da vedere quindi quanto saranno validi paragonati alla controparte AMD.


già secondo i primi leak il 12900k con 16c/24t se la gioca con il 5950x 16c/32t

poi da vedere come si comporteranno insieme al nuovo w11 dove rinnoveranno lo scheduler in virtù di queste nuove architetture big.little che ricordo si vocifera sarà adottata anche da amd in futuro.
demon7719 Agosto 2021, 14:48 #7
Originariamente inviato da: amon.akira
già secondo i primi leak il 12900k con 16c/24t se la gioca con il 5950x 16c/32t

poi da vedere come si comporteranno insieme al nuovo w11 dove rinnoveranno lo scheduler in virtù di queste nuove architetture big.little che ricordo si vocifera sarà adottata anche da amd in futuro.


Non lo so, aspettiamo prove sul campo fatte bene.
Se davvero sono competitivi ottimo..

Io ad essere onesto non sono un grande fan di questa idea dei cores differenziati in ambito desktop.
Lo capisco bene in ambito mobile ma sul desktop mi sembra futile, acrei preferito l'uso di soli cores full power tradizionali applicando le procedure di clock variabile che mi pare funzionino più che bene.
frankie19 Agosto 2021, 15:07 #8
Da quanto avevo letto per ARM, il vantaggio dei core multipli differenziati per potenza/consumi/efficienza sta nel richiedere poco "silicio" nella costruzione e demandare la scelta allo scheduler. Ciò si contrappone all'HT/SMT in cui è fatto tutto in HW ma richiede molto più silicio.

Non capisco pertanto l'approccio di intel che ha messo insieme le due cose.

Magari in futuro toglieranno HT, boh.
Telstar19 Agosto 2021, 15:19 #9
Originariamente inviato da: demon77
Io ad essere onesto non sono un grande fan di questa idea dei cores differenziati in ambito desktop.


Infatti, anche io sono un po' scettico, ma vedremo.
quartz19 Agosto 2021, 15:27 #10
Originariamente inviato da: Getullio Alviani
Intel sta facendo decisamente sul serio,con addirittura un 24 core,in fascia desktop.La nuova dirigenza sta producendo i suoi effetti.


A onor del vero, di Alder Lake se ne parla già da almeno un paio di anni, quando c'era ancora Bob Swan.

News dell'8 Maggio 2019:
https://www.pcgamer.com/intel-cpu-r...om-14nm-to-7nm/

News del 9 Marzo 2020:
https://www.hwupgrade.it/news/cpu/a...ktop_87594.html

Raptor Lake è emerso più di recente, ma credo comunque prima dell'arrivo di Gelsinger

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^