Intel: progetto di FSB seriale per il 2007

Intel: progetto di FSB seriale per il 2007

Il gigante dei processori dichiara l'intenzione di voler passare ad un architettura bus di tipo seriale per sfruttare al meglio le potenzialità dei processori dual-core

di Ciro Santoro pubblicata il , alle 12:10 nel canale Processori
Intel
 

In un articolo pubblicato sul sito giapponese PC Watch, Intel ha dichiarato l'intenzione di adottare un Front Side Bus (FSB) seriale per i suoi futuri processori nel 2007/2008. Come sappiamo, Intel sta preparando delle nuove CPU dual-core, quindi un solo bus che collega la CPU con il chipset potrebbe non essere più sufficiente e dare origine a dei "colli di bottiglia".

Per i motivi sopra citati il processore XEON dual-core conosciuto con il nome in codice "Dempsey" utilizzerà due bus per collegarsi al chipset (Blackford & Greencreek), evitando così la saturazione della banda passante e quindi la formazione dei cosidetti "colli di bottiglia". Naturalmente, vi è un'altra ragione che spinge Intel ad aumentare la velocità di bus dei suoi futuri processori, ragione direttamente legata alle prestazioni della CPU.

La futura CPU dual-core "Smithfield" di Intel utilizzerà un FSB 800 MHz ed i futuri processori "Allendale/Millville" prodotti a 0,065 micron adotteranno un FSB di 1066 MHz: pare che il limite dell'attuale FSB parallelo sarà raggiunto solo quando il FSB delle CPU Intel supererà la frequenza di 1,2 GHz. Grazie al FSB seriale, questo limite sarà superato.

Secondo la roadmap delle memorie, DDR3 800/1066/1333 sarà la memoria standard per i processori negli anni 2007/2008, quindi anche l'interfaccia della memoria sarà di tipo seriale. Inizialmente sarà utilizzato il chip Advanced Memory Buffer (AMB) nelle memorie FB-DIMM per convertire il bus parallelo in seriale, poi successivamente usciranno i primi moduli di memoria nativi Serial DIMM.

Fonte: Vr-Zone.com

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Praetorian22 Novembre 2004, 12:17 #1
Ma in cosa consiste questo "seriale"???
Antonio0122 Novembre 2004, 12:22 #2
si usa un solo canale per tutto il traffico!!! mentre oggi con il parallelo ci sono più canali ed ogniuno porta un bit dall'altra parte!
Paganetor22 Novembre 2004, 12:22 #3
nell'evoluzione dei componenti informatici, l'unica cosa che non è cresciuta nello stesso modo dei processiri è, insieme agli HD, il bus di sistema! per raggiungere qualche centinaio di MHz hanno inventato il "quad pumped", ma non c'è un 800 MHz in un colpo solo...

mi vengono in mente i dempi del 486 a 50 MHz: c'era il DX2 (25 MHz x 2) e quello "liscio" a 50 MHz di bus, molto più performante (e costoso!!!)

dai 50 MHz di 15 anni fa siamo arrivati oggi ai 266 x 4...

boh!
Gho5722 Novembre 2004, 12:29 #4
Ma non è il seriale che crea il collo???

Il parallelo dovrebbe essere piu efficiente del seriale come trasporto dati...boh!

DeMonViTo22 Novembre 2004, 12:31 #5
bhe'... onestamente abbiamo visto con l'ultima cpu di intel quanto aumentavano le prestazioni aumentando il bus...


per avere piu' prestazione ci vuole anche l'architettura adatta..
ad esempio amd ha inserito il controller della memoria nella cpu per evitare latenza per il bus...
(spero di non aver detto cazzete :P )

cmq l'unico compontente del pc ke si usa ancora oggi ed e' rimasto quello dagli anni 80 e' il floppy 1.44

inaffidabile, lento, rummoroso, delicato e per finire... ingombrante... -.-

nicgalla22 Novembre 2004, 12:37 #6
Sono un profano di elettronica, cmq so che il seriale presenta dei vantaggi intrinseci perchè non ci sono problemi di sincronizzazione, come invece può accadere con le linee del bus parallelo. E inoltre essendoci una sola linea è automaticamente più resistente alle interferenze e dunque supportare frequenze più elevate.
Il motivo per cui non è stato adottato da subito credo sia da imputarsi alla scarsa capacità di calcolo e alla sempre più crescente integrazione. Le schede madri di 15-20 anni fa hanno moolti più chippetti di quelle attuali, il che forse limita l'implementazione del serial bus.
deglia22 Novembre 2004, 12:39 #7
PATA-SATA vi dice nulla?
Duncan22 Novembre 2004, 12:40 #8
Originariamente inviato da Gho57
Ma non è il seriale che crea il collo???

Il parallelo dovrebbe essere piu efficiente del seriale come trasporto dati...boh!


I bus paralleli però risentono maggiormente delle interferenze di segnale sui cavi/piste che vengono usati ed è quindi più difficile aumentare la frequenza, problema che non si ha con un bus seriale.

naturalmente il bus seriale per avere prestazioni paragonabili deve andare ad n volte la velocità in herz del bus parrallelo, dove n è il numero di bit

Naturalmente è una spiegazione a grandi linee
Dreadnought22 Novembre 2004, 12:43 #9
su un bus parallelo si ha migliori prestazioni su percorsi molto brevi (meno di qualche mm) con percorsi più lunghi (vedi qualche cm della scheda madre) i problemi si moltiplicano: se intendo bene, già antonio01 ha centrato il problema, a 1GHz due conduttori di rame che sono distanti meno di 1mm funzionano come due ripetitori di una radio, ognuno "porta i suoi bit sull'altro filo", creando una infinità di disturbi che non ti permettono di superare certe prestazioni.

Con il bus seriale concentri tutte le capacità elettroniche delle moderne tecnologie, lo fai viaggiare a 32GHz (magari in DDR/QDR), e ottieni le stesse prestazioni di un gus a 1GHz con 32bit spendendo 1/4 in costi di produzione e componenti elettronici.

dnarod22 Novembre 2004, 12:55 #10
si certo, ma qui si parla di 2007, gia mettono le ani avanti....queste notizie sono sempre eteree....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^