Intel Ivy Bridge, spazio alle dimostrazioni live

Intel Ivy Bridge, spazio alle dimostrazioni live

In occasione della presentazione della tecnologia tri-gate Intel ha mostrato tre piattaforme Ivy Bridge funzionanti

di pubblicata il , alle 10:29 nel canale Processori
Intel
 

L'annuncio della tecnologia tri-gate è stata l'occasione per assistere ad una dimostrazione live di Ivy Bridge, il successore di Sandy Bridge. La fase "tick" della roadmap di Intel sarà realizzata proprio a 22 nanometri, utilizzato la tecnologia tri-gate. Il video a seguire mostra alcune CPU Ivy Bridge su tre diverse piattaforme operare in tre differenti scenari di impiego:

Il primo sistema ad essere mostrato è un laptop sviluppato su Ivy Bridge, che riproduce un video a 1080p. Ad affiancare questo sistema c'è anche la demo di un web-server e di una soluzione desktop impegnata nell'esecuzione di iRacing.

Tra i vantaggi che la nuova tecnologia porterà ci sarà una sensibile diminuzione dei consumi durante il funzionamento, il che si traduce in un diretto aumento dell'autonomia operativa quando si parla di sistemi portatili

Le tre demo, per quanto estremamente sitentiche e prive di dettagli, mostrano però una cosa su tutte: soluzioni Ivy Bridge, progettate e prodotte con tecnologia tri-gate, funzionare.

Nel corso del Q&A che ha seguito la conferenza stampa Intel ha indicato che la produzione di CPU Ivy Bridge porterà ad avere le nuove proposte per la fine dell'anno o l'inizio del 2012. Sandy Bridge è stato presentato in occasione del CES di Las Vegas: l'edizione del prossimo anno potrebbe quindi fare da sfondo ai primi modelli Ivy Bridge.

Al momento non si hanno ovviamente dettagli specifici circa le caratteristiche tecniche delle soluzioni, ma secondo le prime indiscrezioni le novità non riguarderebbero "solo" l'utilizzo della tecnologia tri-gate ma anche la presenza di una grafica integrata capace di supportare DirectX 11 e il supporto per l'interfaccia PCI Express 3.0.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
davethefunker05 Maggio 2011, 11:52 #1

Della Serie..Beta testing Sandy..that's the product Ivy!

Rimango sbalordito da questo progredire davvero compulsivo e spropositatamente spregiudicato..che porta noi utenti a fare sempre piu' da (beta) tester..ma che facessero un bel passo avanti anzichè mille passettini giusto per spennare i polli costantemente (ora poco per altro.. visto come sono in ribasso le vendite generali dei pc... eh!)..

Non acquisto pc da anni oramai..e ogni notizia del genere mi fa venir ancora meno voglia di farlo..bah!
TellaspallaBob05 Maggio 2011, 12:01 #2
Se ero indeciso per via della confusione fatta con i chipset di SB, credo proprio che la salterò aspettando questi Ivy!

Tanto i miei giochi preferiti saranno disponibili a prezzo decente sotto natale, ed un notebook con Core2Due per ora ce l'ho....
TRF8305 Maggio 2011, 12:10 #3
Ma che Beta Tester! Da svariati anni Intel prevede una strategia di tipo Tick-Tock..un anno cambia architettura e un anno cambia processo produttivo (non avvenuto al 100% con la serie Core, dato che i dual/quad core sono rimasti a 45nm). Ivy Bridge sarà basato sulla stessa architettura dei Sandy Bridge (tra l'altro, i Sandy sono per la fascia mainstream (tranne i SB-E, ma sempre su socket 1155) e gli Ivy per la enthusiast con socket 2011), ma con transistor più efficienti. E fan bene..già che cambiano la fab per passare al 22nm, tanto vale fare anche l'upgrade ai transistor 3D, viste le migliorie che sembrano garantire! Se la pensi così, non cambiare mai CPU..perchè ogni volta farai da "beta tester" per la generazione successiva..
Senza contare che il tuo approccio non è applicabile. Se da oggi al 2018 vendessero i Sandy Bridge, nel 2018 li dovrebbero vendere a 30$..chi gli comprerebbe, poi, la nuova CPU da 300$?? Non si può mica fermare così il progresso e l'economia.. (lo stesso discorso si può applicare agli altri settori..automobile, fotografia, orologeria, ecc)
nico_198205 Maggio 2011, 12:25 #4
Originariamente inviato da: TRF83
Ivy Bridge sarà basato sulla stessa architettura dei Sandy Bridge (tra l'altro, i Sandy sono per la fascia mainstream (tranne i SB-E, ma sempre su socket 1155) e gli Ivy per la enthusiast con socket 2011), ma con transistor più efficienti.

Credo tu li abbia al contrario: Ivy Bridge è stato confermato su LGA1155, mentre SB-E su LGA2011 (almeno in parte).
coschizza05 Maggio 2011, 12:35 #5
doppio post
coschizza05 Maggio 2011, 12:37 #6
Originariamente inviato da: davethefunker
Rimango sbalordito da questo progredire davvero compulsivo e spropositatamente spregiudicato..che porta noi utenti a fare sempre piu' da (beta) tester..ma che facessero un bel passo avanti anzichè mille passettini giusto per spennare i polli costantemente (ora poco per altro.. visto come sono in ribasso le vendite generali dei pc... eh!)..

Non acquisto pc da anni oramai..e ogni notizia del genere mi fa venir ancora meno voglia di farlo..bah!



Il progresso è progresso non è ne compulsivo spropositatamente o spregiudicato.

Il prodotto lo compri tu quindi nessuno ti obbliga a fare il beta tester se ti serve una cosa la compri e basta non è necessario far finta che sia il mercato a obbligarti negli aquisti. Io non cambio il pc a casa da 8 anni ma non per questo volglio che il mondo intorno a me si farmi. Anzi sono esaltato dal progresso tecnologico.

Il progresso si fa facendo mille passettini uno dietro l'altro non facendo un bel passo avanti quello non è progresso ma piu una rivoluzione ma è un altra cosa perche è una situazione sporadica e rara.
ghiltanas05 Maggio 2011, 12:46 #7
io nn capisco certi commenti sinceramente...

è giusto che il progresso avanzi, nessuno vi obbliga a cambiare, poi aggiungo che Ivy sarà compatibile con i chipset attuali (z68, p67 ...), prendendo un sandy bridge avrete cmq una cpu dalla potenza incredibile, un 2600k sta davanti a un 980x che è un'esa core
piererentolo05 Maggio 2011, 13:23 #8
Originariamente inviato da: ghiltanas
io nn capisco certi commenti sinceramente...

è giusto che il progresso avanzi, nessuno vi obbliga a cambiare, poi aggiungo che Ivy sarà compatibile con i chipset attuali (z68, p67 ...), prendendo un sandy bridge avrete cmq una cpu dalla potenza incredibile, un 2600k sta davanti a un 980x che è un'esa core


Solo io con i processori ho lo stesso approccio che ho con le autovetture?
Nel 2007 ho comperato un q6600, và ancora in maniera più che dignitosa, quando comincerà ad arrancare comprerò un'altra cpu. e ad oggi son passati 4 anni! Quando sarà ora prenderò ciò che il mercato (e soprattutto le mie finanze) permetteranno!
smoking8405 Maggio 2011, 13:30 #9
Finalmente dei nuovi processori Intel compatibili con il socket precedente (1155)! Un plauso alla Intel per la scelta, cosi chi come me avrà preso Sandy potrà aggiornare con Ivy bridge mantenendo la mobo e avendo cosi un computer prestante per anni e anni, con questa mossa Intel si è portata avanti e penso che la concorrenza di AMD sarà sbaragliata ancor più nettamente rispetto al passato recente dove ogni processore aveva un propio socket!
marchigiano05 Maggio 2011, 13:35 #10
Originariamente inviato da: davethefunker
ma che facessero un bel passo avanti anzichè mille passettini


già che ci sei mangia una volta ogni 3 giorni, che mangi a fare più volte al giorno...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^