Intel: ispezione UE nella sede di Monaco

Intel: ispezione UE nella sede di Monaco

Il colosso dei processori ha ricevuto una ispezione da parte della Commissione Europea nell'ambito della causa pendente relativa a misure di concorrenza sleale

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:17 nel canale Processori
Intel
 

La Commissione Europe ha recentemente disposto un'ispezione negli uffici della sede Europea di Intel a Monaco e nelle catene di negozi come Media Markt e DSG Intenational Plc. Jonathan Todd, portavoce della Commissione, ha dichiarato: "La Commissione ha disposto un'ispezione non annunciata negli edifici di un produttore di CPU e di vari rivenditori di materiale informatico".

Secondo le motivazioni della Commissione, l'ispezione sarebbe stata condotta poiché vi sono le ragioni per credere che le compagnie possano aver violato le regole della Comunità adottando pratiche di business scorrette e/o abusando della posizione dominante sul mercato.

Chuck Mulloy, portavoce di Intel, ha confermato la vicenda: "Vi è stata un'ispezione nei nostri uffici a Monaco e come di nostra abitudine abbiamo collaborato con le autorità". Anche Media Markt e DSG hanno dichiarato di aver ricevuto gli ispettori della Commissione.

Il prossimo mese Intel dovrà presentarsi dinnanzi alla Commissione Europea per spiegare la propria posizione in merito alla causa pendente di competizione sleale sul mercato. Nel caso le sorti della vicenda dovessero concludersi negativamente per il colosso di Santa Clara, Intel si troverà a dover fare fronte ad una multa che, nel caso la Commissione dovesse optare per la massima pena, potrebbe arrivare fino al 10% del fatturato annuale complessivo.

Fonte: Reuters

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Faustinho DaSilva13 Febbraio 2008, 15:22 #1
bhè la multa sarebbe importante speriamo anche se potrebbe non servire.. sempre se sono colpevoli, dipende da cosa sono accusati di aver commesso abuso di posizione dominante è un po vago, bisogna vedere che cosa hanno fatto
black-m0113 Febbraio 2008, 15:29 #2
Credo ci siano sospetti in merito a cifre di denaro versate da Intel verso i rivenditori per offrire solamente i prodotti Intel, e ricordiamoci che l'inchiesta guarda sin dal 2001 (quindi abbraccia anche il periodo AMD64 ed Intel Pentium 4); oltre alla pratica illegale del dumping, ovvero del riempire il mercato con il proprio prodotto a prezzi pesantemente svalutati, al fine di far deviare artificialmente il mercato verso i propri prodotti, con gravi perdite su lungo periodo di tutta la concorrenza. (ovviamente con il rialzo dei prezzi in modo del tutto arbitrario al nuovo monopolista nel momento in cui la concorrenza viene a tutti gli effetti a mancare).
Ratatosk13 Febbraio 2008, 15:44 #3
Vedremo come finirà anche se sono abbastanza certo che sarà la solita bolla di sapone...

Mi chiedo: ma la commissione euopea non fa mai controlli sui 100 monopoli italiani?
Faustinho DaSilva13 Febbraio 2008, 15:44 #4
tutto al fine di sbaragliare l'unico concorrente veramente importante Amd, e finalmente stabilire il tanto agoniato monopolio... (visto che cmq avere già la maggior parte del mercato non basta più
webgandalf13 Febbraio 2008, 15:48 #5
Che bello ...
Brava EU .
Così si fa .


Tanto poi il conto la Intel lo girerà paro paro sulle prossime CPU in vendita da noi ... E qualcuno ancora si chiede perchè i prezzi in UE sono più alti che negli USA nonostante il cambio favorevole .

Ma tornare a tentare di definire il diametro delle uova fresche no , vero ?
Faustinho DaSilva13 Febbraio 2008, 15:50 #6
Originariamente inviato da: Ratatosk
Vedremo come finirà anche se sono abbastanza certo che sarà la solita bolla di sapone...

Mi chiedo: ma la commissione euopea non fa mai controlli sui 100 monopoli italiani?


la commissione controlla, e sinceramente, imho come purtroppo in Italia, non ancora abbastanza (anche se non sono sicuro che se controllassero di più tutti i problemi svaniscano istantaneamente) ma a differenza dell'Italia almeno le sanzioni sono effetivamente proporzionate all'entità della "scorrettezza" effettuata (vedi Consob e il caso Fiat di pochi anni fa) e il governo italiano lo sa bene visto che foraggia da anni i progetti comunitari , quindi se effetivamente hanno fatto tutte le schifezze sopracitate non credo che la facciano franca (e meno male)

ciao
Immortal13 Febbraio 2008, 16:00 #7
se gli dessero il massimo della pena sarebbe una cifra pazzesca!
black-m0113 Febbraio 2008, 16:07 #8
@ webgandalf

Spero tu ti renda conto del significato di quanto hai scritto. Non fosse chiaro cosa intendo, ti prego di dirmelo.
kliffoth13 Febbraio 2008, 16:09 #9
le accuse sono due:

aver venduto praticamente sottocosto ai grossisti

aver allungato soldi per far montare CPU Intel agli stessi

Sono infatti stati perquisiti i lSaturn (simile al Mediaworld) e vari altri stores.
La notizia qui é riportata monca (su Puntoinformatico e Tom's hardware ci sono piú dettagli).
Speriamo finalmente si faccia luce sulle accuse (a mio avviso motivate di AMD sulla concorrenza sleale).
Ma fino ad allora CHE NON SIA DIANO giudizi di colpa!!!!
Faustinho DaSilva13 Febbraio 2008, 16:13 #10
Originariamente inviato da: kliffoth
le accuse sono due:

aver venduto praticamente sottocosto ai grossisti

aver allungato soldi per far montare CPU Intel agli stessi

Sono infatti stati perquisiti i lSaturn (simile al Mediaworld) e vari altri stores.
La notizia qui é riportata monca (su Puntoinformatico e Tom's hardware ci sono piú dettagli).
Speriamo finalmente si faccia luce sulle accuse (a mio avviso motivate di AMD sulla concorrenza sleale).
Ma fino ad allora CHE NON SIA DIANO giudizi di colpa!!!!

infatti tutti fin'ora hanno confermato la presunzione d'innocenza

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^