Intel Haswell, l'attenzione è su Watt e GPU, meno sulle prestazioni computazionali

Intel Haswell, l'attenzione è su Watt e GPU, meno sulle prestazioni computazionali

Confermando una tendenza in corso ormai da tempo, Intel mette in primo piano i consumi e i miglioramenti per il comparto grafico per la quarta generazione dei propri processori Core, parlando poco o nulla delle prestazioni di calcolo

di pubblicata il , alle 08:38 nel canale Processori
Intel
 

Che Intel fosse da tempo impegnata, con i propri processori, a tracciare una nuova via sul fronte dei consumi e delle prestazioni grafiche non è certo un segreto. Per le ultime generazioni di processori, infatti, Intel ha puntato molto di più, anche a livello di comunicazione, su aspetti che un tempo potevano essere considerati secondari rispetto ai numeri puri di un benchmark prestazionale.

Per il secondo anno consecutivo all'Intel Developer Forum si è fatto sfoggio di Watt e test del comparto grafico, comparato alle generazioni precedenti, lasciando a bocca quasi asciutta chi cercava una dimostrazione testosteronica in fatto di calcolo puro della CPU. Consapevole di un mondo che cambia, Intel fa di Haswell la prova concreta della nuova tendenza, mettendo il silicio al servizio di macchine che dovranno garantire sì ottime prestazioni, ma anche elevate autonomie di esercizio nei portatili e bassi consumi in genere.

Ricordiamo in breve che Haswell è il nome in codice della quarta generazione Intel Core, inserita nel modello di sviluppo "tick/tock" come evoluzione di Ivy Bridge. Se la fase chiamata Tick prevede l'introduzione di un nuovo processo produttivo di un'architettura già nota (Ivy Bridge, "Tick", è basata su architettura Sandy Bridge ma prodotta a 22nm invece che a 32nm), la fase Tock è per certi versi il contrario, ovvero introdurre una nuova architettura mantenendo fisso il processo produttivo. Il motivo di ciò? Affrontare i potenziali problemi che una nuova architettura e un nuovo processo produttivo comportano in momenti separati. Tutte le risorse vengono concentrate su un problema solo, ad anni alterni.

Haswell, quindi, introduce una nuova architettura e fin qui son cose note. Con Haswell arriva una nuova versione delle Advanced Vector Extensions, AVX, chiamate ora AVX2. Sulla carta questo porta a un raddoppio dei FLOP single e double precision per ciclo di clock rispetto all'architettura precedente, raggiungendo rispettivamente il numero di 32 e 16.

A questo viene associata una maggiore bandwidth per le cache L1 e L2,  come è possibile osservare nella slide riportata. I miglioramenti prestazionali quindi ci sono sicuramente rispetto alla generazione precedente, ma Intel si limita ad indicare un vago 10%, senza fare riferimento a test particolari. Quasi subito il discorso si sposta altrove infatti, come accennato all'inizio.

Fiore all'occhiello delle nuove CPU Haswell saranno i consumi, secondo Intel, grazie all'introduzione di un nuovo power state, che nelle slide viene indicato come S0ix. Siamo di fronte a quello che Intel chiama un "active idle": a meno che il processore non sia stressato da un carico ingente, si troverà praticamente sempre in questo stato "dormiente", grazie al lavoro svolto che permette di riportare al 100% la CPU istantaneamente. Questa strada era già stata percorsa con le precedenti generazioni, ma in questo caso si parla di un consumo inferiore di 20 volte rispetto alla generazione precedente, che rimaneva molto più "attiva" a causa di tempi di resume più elevati.

Arriviamo ora al comparto grafico, che viene indicato generalmente come GT3, per differenziarlo dai GT1 e GT2 utilizzati nelle precedenti generazioni. In Haswell una maggiore quantità di silicio è stata dedicata al comparto grafico, arrivando di fatto a un raddoppio delle Execution Units rispetto alle migliore delle generazioni precedenti. Il motivo è facile da comprendere: Intel è consapevole che il lavoro fatto fino ad oggi sul fronte grafico è stato notevole, ma non ancora a un livello accettabile in determinati ambiti, come può essere quello per il casual gaming. A questo aggiungiamo il fatto che negli Ultrabook, su cui Intel conta tantissimo, nella quasi totalità dei casi non è integrata una scheda grafica discreta, motivo per cui l'unico processore grafico integrato assume un'importanza sempre più grande, anche in virtù delle esigenze sempre maggiori per schermi multitouch di prossima introduzione anche al di fuori del mondo tablet. GT3 sarà però integrata solo in alcune soluzioni high-end, a quanto ci è dato sapere. Possedere una CPU Haswell qualsiasi non darà quindi la certezza di avere anche GT3 integrata.

Arriveranno nei prossimi giorni altre informazioni su Haswell, ma il messaggio è chiaro: se un tempo si dichiaravano le prestazioni pure, oggi si tende ad indicare quanti Watt in meno si consumano a parità di prestazioni. Haswell ha già mostrato, in alcune demo session, di svolgere il compito egregiamente, come osservato in questa news. E se fosse anche in grado di far girare Skyrim a 1920x1080 pixel di risoluzione? Ne parliamo in un'altra news, continuate a leggerci.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

34 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MALEFX12 Settembre 2012, 08:54 #1

ai ai

povera AMD, Intel ha proprio messo il turbo, finalmente i consumi scendono in modo considerevole e le prestazioni aumentano. Kissà quando nel comparto GPU avverrà la stessa cosa.
rigelpd12 Settembre 2012, 09:08 #2
Che tristezza... Rispetto alla Sandy Bridge la Ivy Bridge non ha portato ad alcun aumento delle prestazioni, si sperava che il cambio dell'architettura puntasse su un'aumento delle prestazioni e invece abbiamo solo un +10%, che in due anni è davvero poco...Continuo a ripeterlo da anni: da quando hanno raggiunto il limite nella frequenza con la corsa al Ghz i pc hanno rallentato enormemente il miglioramento in prestazioni. E' vero che la spinta è a realizzare sistemi il meno esosi possibile perchè il mercato del mobile stà diventando preponderante ma sospetto che sia diventato davvero difficile aumentare le prestazioni oramai e temo per il futuro. Se qualcosa non si smuove finiremo per avere una cpu che farà da collo di bottiglia a bloccare tutti i miglioramenti delle schede video...
sniperspa12 Settembre 2012, 09:21 #3
Tanto con le gpu integrate intel non ci si fa ancora nulla viste le prestazioni scadenti...tanto vale che diminuiscano i consumi
Nenco12 Settembre 2012, 09:32 #4
Originariamente inviato da: sniperspa
Tanto con le gpu integrate intel non ci si fa ancora nulla viste le prestazioni scadenti...tanto vale che diminuiscano i consumi


In che senso non ci fai nulla? con l'air in firma (che ha le versione piu lenta della gma hd400) si gioca a portal 2 1440x900 sempre a 30 fps
se con la nuova si gioca a skyrim in full hd non direi che non ci fai nulla
Capozz12 Settembre 2012, 09:32 #5
Originariamente inviato da: rigelpd
Che tristezza... Rispetto alla Sandy Bridge la Ivy Bridge non ha portato ad alcun aumento delle prestazioni, si sperava che il cambio dell'architettura puntasse su un'aumento delle prestazioni e invece abbiamo solo un +10%, che in due anni è davvero poco...Continuo a ripeterlo da anni: da quando hanno raggiunto il limite nella frequenza con la corsa al Ghz i pc hanno rallentato enormemente il miglioramento in prestazioni. E' vero che la spinta è a realizzare sistemi il meno esosi possibile perchè il mercato del mobile stà diventando preponderante ma sospetto che sia diventato davvero difficile aumentare le prestazioni oramai e temo per il futuro. Se qualcosa non si smuove finiremo per avere una cpu che farà da collo di bottiglia a bloccare tutti i miglioramenti delle schede video...


Oh ragazzi ma non si può pretendere che ogni 2 anni arrivi una botta di IPC come avvenuto tra PIV e Core 2 o tra Core 2 e Nehalem.
Piuttosto è arrivato il momento che siano le software house a svegliarsi, perchè l'80% dei programmi che girano usa solo 1 o 2 thread, quindi le cpu rimangono pressochè inutilizzate.

Originariamente inviato da: Nenco
In che senso non ci fai nulla? con l'air in firma (che ha le versione piu lenta della gma hd400) si gioca a portal 2 1440x900 sempre a 30 fps
se con la nuova si gioca a skyrim in full hd non direi che non ci fai nulla


Ma rispetto a quelle AMD comunque sono molto indietro e non sufficienti per un utilizzo gaming decente.
rigelpd12 Settembre 2012, 09:33 #6
Ma la potenza computazionale non centra una mazza con la potenza grafica, in un gioco non serve soo potenza grafica, fino a pochi anni fa il pc si occupava della parte computazionale e la scheda grafica della parte grafica dei calcoli. Se il pc smette di migliorare la sua potenza computazionale comincerà a fare da collo da bottiglia, non serve a niente avere una scheda grafica ultrapotente se poi il pc non riesce a calcolarti la IA in tempo e così facendo ti rallenta tutto il gioco...
coschizza12 Settembre 2012, 09:35 #7
Originariamente inviato da: sniperspa
Tanto con le gpu integrate intel non ci si fa ancora nulla viste le prestazioni scadenti...tanto vale che diminuiscano i consumi


Una HD4000 è piu potente di quello che necessita un 90% delal popolazione mondiale, mica sono tutti giocatori.

A essere sincero lo è anche una HD2000. Una gpu e come una cpu serve in base all'utilizzo e le integrate sono ottime per la maggiroparte delle persone a conti fatti e a dimostrarlo è il mercato, perche comprare una gpu potente se poi costa di piu e consuma altrettanto.
coschizza12 Settembre 2012, 09:38 #8
Originariamente inviato da: rigelpd
Che tristezza... Rispetto alla Sandy Bridge la Ivy Bridge non ha portato ad alcun aumento delle prestazioni, si sperava che il cambio dell'architettura puntasse su un'aumento delle prestazioni e invece abbiamo solo un +10%, che in due anni è davvero poco...Continuo a ripeterlo da anni: da quando hanno raggiunto il limite nella frequenza con la corsa al Ghz i pc hanno rallentato enormemente il miglioramento in prestazioni. E' vero che la spinta è a realizzare sistemi il meno esosi possibile perchè il mercato del mobile stà diventando preponderante ma sospetto che sia diventato davvero difficile aumentare le prestazioni oramai e temo per il futuro. Se qualcosa non si smuove finiremo per avere una cpu che farà da collo di bottiglia a bloccare tutti i miglioramenti delle schede video...


chi ha detto che non sono aumentate le prestazioni? hanno aumentato da 6 a 8 le porte di esecuzione del codice che è davvero molto, raddoppiato la banda della cache L1 & L2 aggiunto nuove istruzioni 2x volte piu veloci sul calcolo in singola e doppia precizione oltre a molte altre modifiche architetturalic come aver incrementato la dimensione di molti buffers interni fra i quali quello della finestra di esecuzione dell'OoO, aumentato la TLB (dove i vantaggi pero si avranno solo sui server) migliorato il branch prediction e altro quindi da dove trai le tue conclusioni? l'articolo non dice questo e nemmeno le altre preview fatte dagli altri siti presenti alla conferenza.

PS 10% di IPC in piu di un architettura cosi efficiente come si è dimostrato il core attuale è un buon salto comunque. Basta guardare la concorrenza per capire questo.
AceGranger12 Settembre 2012, 09:39 #9
Originariamente inviato da: rigelpd
Che tristezza... Rispetto alla Sandy Bridge la Ivy Bridge non ha portato ad alcun aumento delle prestazioni, si sperava che il cambio dell'architettura puntasse su un'aumento delle prestazioni e invece abbiamo solo un +10%


l'aumento è stato del 6-7% come IPC e un 100-200 MHz in piu a parita di TDP, senza contare i 2 core in piu che arriveranno con IB-E.

la strategia di intel è chiara, socket consumer 1155 bassi consumi, socket 2011 professionale alte prestazioni. Le prestazioni sono arrivate a arriveranno, basta comprare il socket giusto.

con Haswell, nel futuro socket professionale, arriveranno almeno altri 2 core; nel socket consumer è molto piu importante abbassare i consumi.

Originariamente inviato da: sniperspa
Tanto con le gpu integrate intel non ci si fa ancora nulla viste le prestazioni scadenti...tanto vale che diminuiscano i consumi


bha, ci fai tutto tranne che giocare.

Originariamente inviato da: Capozz
Ma rispetto a quelle AMD comunque sono molto indietro e non sufficienti per un utilizzo gaming decente.


vero, ma le CPU Intel hanno un TDP talmente basso che stanno uscendo ultrabook che integrano una VGA discreta che va a colmare il gap, ed è un sistema che rende di piu sia lato CPU che GPU e che riesce a consuamre meno rispetto a un sistema AMD, costando pero ovviamentre di un po di piu.
fukka7512 Settembre 2012, 09:42 #10
Originariamente inviato da: Nenco
In che senso non ci fai nulla? con l'air in firma (che ha le versione piu lenta della gma hd400) si gioca a portal 2 1440x900 sempre a 30 fps

stai anche parlando di un gioco che usa un engine di 8 anni fa (aggiornato quanto ti pare negli anni, ma sempre quello è ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^