Intel ha un problema da oltre 2 miliardi di dollari: violati due brevetti di un'azienda zombi

Intel ha un problema da oltre 2 miliardi di dollari: violati due brevetti di un'azienda zombi

Secondo la giuria di una corte federale in Texas, Intel deve versare oltre 2 miliardi di dollari a VLSI Technology per l'infrazione di due brevetti. VLSI Technology è un'azienda non più attiva nel campo della progettazione da anni ma che sembra essersi data al "patent trolling".

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Processori
Intel
 

Una giuria della corte federale del Texas (a Waco) ha stabilito che Intel ha violato i brevetti di VLSI Technology e per questo deve pagare una multa di 2,18 miliardi di dollari. VLSI Technology è un'azienda che in realtà non esiste più come entità a sé stante e che, soprattutto, non realizza alcun progetto da tempo: nel giugno 1999 venne acquisita da Philips Electronics per 1 miliardo di dollari e nel 2006 diventò parte di NXP Semiconductors, ex Philips Semiconductors, realtà indipendente. Ora VLSI è legata al Fortress Investment Group, detenuto dalla giapponese SoftBank.

Due i brevetti al centro della disputa: il numero 759 che illustra un metodo per controllare una frequenza di clock e il 373, che descrive una tecnica per garantire una tensione minima operativa di una memoria non volatile. Dietro a queste proprietà intellettuali c'è però una storia complessa, come spiegato da Bloomberg. "Uno dei brevetti fu originariamente assegnato nel 2012 a Freescale Semiconductor e l'altro nel 2010 a SigmaTel. Freescale comprò SigmaTel, a sua volta acquisita da NXP nel 2015".

Ed è qui che entra in scena VLSI. L'azienda, che tutti reputavano defunta, è risorta dalle ceneri nel 2019 con l'unico scopo di aprire un contenzioso legale con Intel. Proprio in quell'anno, infatti, i brevetti 373 e 759 furono trasferiti a VLSI Technology.

Quella in Texas però non è l'unica causa in corso tra Intel e VLSI, ci sono altre sei presunte violazioni aperte in California, Delaware e altri stati. In totale VLSI vorrebbe incassare da Intel danni per 7,1 miliardi di dollari, ma la cifra potrebbe salire a 11 miliardi tenendo conto delle future royalty, degli interessi e dei costi processuali. Una cifra mostruosa.

Intel ritiene che la causa non abbia fondamento e che VLSI sia un'azienda zombi che ha preso intenzionalmente due brevetti non utilizzati da dieci anni per farci soldi in modo "oltraggioso". Un cosiddetto "patent troll", per farla breve. Secondo la casa di Santa Clara, riporta Bloomberg, conferire la vittoria a VLSI equivale a multare "i veri innovatori", ma soprattutto a riconoscere un falso storico: Intel dice di non aver mai usato la tecnologia descritta da quei brevetti. "Non l'ha mai fatto e, cosa più importante, nessuno l'ha mai fatto", ha dichiarato l'avvocato dell'azienda, "Intel aveva un design migliore".

Morgan Chu, a capo del team legale di VLSI, ha risposto che Intel ha "incorporato le invenzioni di NXP nei propri chip", pur sapendo di non poterlo fare, senza pagare royalty ragionevoli. Sfortunatamente per Intel, i giurati hanno ritenuto valide (al momento) le argomentazioni di VLSI e hanno fissato il pagamento di danni per 2,18 miliardi di dollari in totale (1,5 miliardi per il primo brevetto e 675 milioni per il secondo). Intel si è detta in disaccordo con la sentenza ed è "fiduciosa" di prevalere in appello.

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MALEFX03 Marzo 2021, 08:15 #1

Karma

V come vendetta.
Sono proprio contento, da possessore intel x mancata concorrenza ai tempi del mio pc, hanno marciato e guadagnato alle spalle degli utenti x anni!

Stessa architettura dal 2012 (dai famigerati i7 2600k) con piccoli affinamenti ad oggi.
Invenzione della pasta del capitano, temperature da paura e annesse ripercussioni nel tempo perchè non sostituibile.
Numero di core invariato e ridicolo per anni.
Rimozione HT sui modelli inferiori.
Prezzi da padrone

Che pagassero tutte le multe per tutti i brevetti non loro di cui hanno approfittato!
Chissá quanti altri ne infrangono...


Grazie AMD x essere tornata!
MALEFX03 Marzo 2021, 08:21 #2

Obsolescenza programmata

Dimenticavo, aperta e chiusa parentesi,
mi sembra strano che nessuno gli abbia fatto causa per obsolescenza programmata per via della pasta del capitano.
Scommettiamo che dopo 2 anni di utilizzo serio della macchina, le frequenze max turbo dichiarate nei valori “del tempo” cambiano?

Stranamente nessuno ha verificato...
kabuby7703 Marzo 2021, 08:53 #3
Ci lamentiamo del nostro sistema giudiziario, ma negli Usa succede questo quando metti a giudicare i primi 4 pincopallini che passano per strada. Speria.o che Biden e anche la comunità europe diano un taglio a questa schifezza del patent rrolling. Diamoci anche un taglio a questa storia dei brevetti. Se quello che brevetti non viene usato, deve diventare libero.
zbear03 Marzo 2021, 09:19 #4
Meglio stare ATTENTI a quello che si desidera .... se DAVVERO i brevetti fossero liberi, senza limitazione, qualunque azienda di grosse dimensioni potrebbe liberamente schiacciare le piccole aziende semplicemente copiando le loro innovazioni. FORSE il sistema USA è farraginoso dal punto di vista della gestione, ma i brevetti sono, e devono rimanere, sacrosanti .... introducendo, al limite, una gestione intelligente degli stessi A FAVORE delle piccole aziende (come in Europa, risultato infinitamente migliore di quello degli USA).
kabuby7703 Marzo 2021, 09:34 #5
I brevetti bloccano il progresso tecnologico. Lg ha brevettato tecnologie per la produzione degli oled, ne produce pochi e sono costosi. Pensi che non ci fossero i brevetti non li avrebbe messi in vendita?
frankie03 Marzo 2021, 09:36 #6
Ah ma non è RAMBUS!!!
the_joe03 Marzo 2021, 09:38 #7
Dovrebbe essere brevettabile solo un prototipo funzionante.

Per quanto riguarda i concept, invece un brevetto o una protezione a tempo, per cui se di quel concept non viene prodotto alcunchè di funzionale, scade.
zbear03 Marzo 2021, 09:54 #8
Originariamente inviato da: kabuby77
I brevetti bloccano il progresso tecnologico. Lg ha brevettato tecnologie per la produzione degli oled, ne produce pochi e sono costosi. Pensi che non ci fossero i brevetti non li avrebbe messi in vendita?


Balle. I brevetti non bloccano NULLA, tranne che impedire ai ladri di copiare con facilità le idee. E i brevetti europei non bloccano la circolazione delle idee, SOLO la loro applicazione fisica. Informati meglio.
pipperon03 Marzo 2021, 10:30 #9
Originariamente inviato da: kabuby77
I brevetti bloccano il progresso tecnologico. Lg ha brevettato tecnologie per la produzione degli oled, ne produce pochi e sono costosi. Pensi che non ci fossero i brevetti non li avrebbe messi in vendita?


i brevetti che usa LG sono stati COMPRATI da kodak nel 2012.
Kodak invento gli OLED e poi li mise in vendita nel 1999 (inizialmente con diagonali da 3".
Purtroppo gli interessi dei potenti coreani (ricordiamo le dimensioni del colossoso bancario che per errore fa elettronica e navi chiamato samsung?) e cinesi (aka stato cinese) e cominciarono a chiamare LED gli LCD per non far entrare la relativamente piccola kodak con i LED.

Kodak a seguito anche di questo porto i tribunale i libri e comincio' a vendere stabilimenti e brevetti... fra i quali quelli degli O-LED.

il CEO di LG nel 2012 annunio' lo storico acquisto dicendo che quella tecnologia era avanti di almeno 10 anni rispetto a tutta la concorrenza e per loro era un boost favoloso... un po come dire che kodak nel 1999 vendeva prodotti che i coreani avrebbero avuto solo nel 2022.
In pratica comprare cinocoreano vol dire comprare vecchio.
Ma ai tonti piace la scritta 4k in oro, non vedere meglio.

L'unica cosa che interessa al consumatore scimmia sono i pixel, i pixel i Uatti, i numeri (nit, bit, pot pat o put non importa basta che siano TANTI)
E' per questo che ancora oggi abbiamo TV cosi pessimi.

Del resto comprano suv con retrotreno da panda a prezzo di una lussuosa berlina... ma ha il portellone motorizzato: chissene come frena!
coschizza03 Marzo 2021, 10:32 #10
Originariamente inviato da: MALEFX
Dimenticavo, aperta e chiusa parentesi,
mi sembra strano che nessuno gli abbia fatto causa per obsolescenza programmata per via della pasta del capitano.
Scommettiamo che dopo 2 anni di utilizzo serio della macchina, le frequenze max turbo dichiarate nei valori “del tempo” cambiano?

Stranamente nessuno ha verificato...


la pasta è studiata per durare decenni, non dare fake news, 2 anni, perfavore
il mio pc è i OC estremo da 8 anni e usato per anni anche H24 per rendering e le temperature sono ugualia quelle dell'inizio, si si 2 anni

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^