Intel Core i7 Mobile, Nehalem entra nei portatili

 Intel Core i7 Mobile, Nehalem entra nei portatili

Presentati durante l'IDF di San Francisco i nuovi processori che equipaggeranno la sesta generazione Centrino, nome in codice Calpella, realizzati utilizzando l'architettura Nehalem e processo produttivo a 45nm

di pubblicata il , alle 00:17 nel canale Processori
Intel
 

Intel Core i7 Mobile e Core i7 Mobile Extreme Edition: questi i nomi ufficiali dei processori quad core a die monolitico che equipaggeranno la sesta generazione Centrino alla quale è dedicato un intero articolo in uscita proprio nella giornata di oggi. Fino ad oggi indicati dal nome in codice Clarksfield, i nuovi processori portano l'architettura Nehalem a 45nm all'interno dei PC portatili, utilizzando per giunta il nome ufficiale dei processori per destkop ma arricchiti della dicitura Mobile.


A sinistra il chipset P55 (sebbene a singolo chip...) - A destra la CPU

Adattate agli scenari notebook, utilizzando ad esempio un socket a 989 pin al posto dell'LGA-1156, le nuove CPU ricalcano quasi per intero le caratteristiche dei processori Core i7 già presenti sul mercato, mantenendo al contempo il TDP a circa 45W per le versioni Mobile e 55W per la versione Mobile Extreme Edition. Integrato nelle nuove CPU il controller memoria di dipo dual-channel DDR3-1333 (Extreme Edition) e DDR3-1066, motivo per cui, anche nella declinazione mobile, viene meno l'esigenza di utilizzare un chipset costituito da North Bridge e South Bridge. Fra le caratteristiche principali in ottica prestazionale ritroviamo le tecnologie Intel Hyper-Threading e Intel Turbo Boost, già ampiamente documentate e discusse sulle pagine di Hardware Upgrade.

Hyper-Threading, riassumendo in breve, permette di far riconoscere al sistema ben 8 core logici, pur essendo in presenza di 4 core fisici. A trarne beneficio saranno tutte quelle applicazioni che traggono giovamento dalla presenza di processori multi-core, mentre per quelle che continuano a sfruttare un solo core viene in aiuto la tecnologia Turbo Boost.

Questa tecnologia permette di effettuare un overclock dinamico in base alle esigenze del sistema. Un'operazione che avviene su tutti i core in maniera conservativa, ma che si fa più audace quando ad essere utilizzati due core oppure solo uno. E' in quest'ultimo caso che Turbo Boost effettua un overclock davvero sensibile, tanto da portare guadagni in termini di GHz di frequenza fino al 75%. Intel infatti, per il modello di punta Core i7-920XM Mobile Extreme Edition, dichiara operatività a singolo core fino a 3,2GHz, contro i 2GHz nominali della CPU.

Siamo ovviamente in situazioni limite, motivo per cui è lecito attendersi margini di overclock dinamico ben più contenuti, ma vi è comunque da segnalare questa importante introduzione nel mondo mobile, in un periodo in cui il PC portatile sta sostituendo man mano i PC desktop anche per la produttività personale in ambito multimediale.

  Core i7-920XM Extreme Edition Core i7-820QM Core i7-720QM
Frequenza base 2GHz 1,73GHz 1,6GHz
Frequenza max Turbo Boost 3,2GHz 3,06GHz 2,8GHz
Cache L3 in MB 8 8 6
TDP 55W 45W 45W
Prezzo per 1000 unità $1054 $546 $364

Nella tabella abbiamo riassunto le caratteristiche principali delle CPU, denominate Core i7-920XM Extreme Edition, Core i7-820QM e Core i7-720QM. Per la CPU Extreme Edition, come di consueto, vale la regola empirica del prezzo esorbitante all'esordio. Si può notare infatti che per volumi di 1000 pezzi agli OEM si parla di oltre 1000 Dollari USA, motivo per cui è lecito attendersi prezzi davvero elevati per i portatili che ne faranno uso, almeno nelle settimane seguenti. Praticamente la metà il prezzo della CPU Core i7-820QM, mentre si assesta sui 364 Dollari USA la CPU più tranquilla del lotto.
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

26 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia24 Settembre 2009, 00:28 #1
e chi lo sa.. magari mi riprendo un portatile per lavoro :-D
Vash_8524 Settembre 2009, 00:42 #2
Anche se questo è un top di gamma, non sono un pò troppi 45w per un notebook?
fabio78524 Settembre 2009, 00:47 #3
overclock in ambito mobile
chissenfrega della batteria che dura pochi minuti con l'extreme gli dò 45 minuti con tutto spento e/o al minimo con una 6 celle classica ovvio
chissà che prezzi però
Vampire66624 Settembre 2009, 00:49 #4
Grande Ale! Anche a mezzanotte si lavora!
(O sei a San Francisco e chiaramente il fuso è diverso...in ogni caso bello vedere news anche a quest'ora )
Siddhartha24 Settembre 2009, 00:59 #5
quando debutta calpella???
supersalam24 Settembre 2009, 01:00 #6
Belle queste news notturne.
Marcel34924 Settembre 2009, 01:04 #7
Quindi per Intel niente più Dual Core in ambito portatile (soluzioni con grafica integrata escluse)?!
Alessandro Bordin24 Settembre 2009, 04:43 #8
Siddhartha: ieri! Articolo in arrivo oggi

Marcel349: ci sarà, come spesso accade, la convivenza di piattaforme vecchie con quelle nuove. Per un po' di tempo quindi ci saranno portatili Centrino con i nuovi processori, affiancati però dalle generazioni precedenti.
mjordan24 Settembre 2009, 04:48 #9
Originariamente inviato da: fabio785
overclock in ambito mobile
chissenfrega della batteria che dura pochi minuti con l'extreme gli dò 45 minuti con tutto spento e/o al minimo con una 6 celle classica ovvio
chissà che prezzi però


Ma se i portatili già si squagliano a frequenze standard...
imydal24 Settembre 2009, 07:52 #10
Li vedo già sui nuovi iMac....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^