Intel annuncia i nuovi processori configurabili della serie Atom E600C

Intel annuncia i nuovi processori configurabili della serie Atom E600C

Anticipati in occasione dell'IDF fall 2010, i nuovi processori della serie Atom E600C sono caratterizzati dalla presenza di un FPGA di Altera

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:28 nel canale Processori
IntelAtom
 

Intel Corporation ha annunciato il lancio di sei nuove soluzioni basate su processore Intel Atom: si tratta della serie Intel Atom E600C, una famiglia di prodotti che il colosso californiano ha già preannunciato in occasione dell'IDF 2010 di settembre e che sono caratterizzati dall'abbinamento del processore Atom E600 (precedentemente noto con il nome in codice di "Tunnel Creek") con un FPGA - Field Programmable Gate Array - di Altera in un unico package.

La soluzione, che a settembre fu resa nota con il nome in codice di Stellarton, permetterà ai clienti di Intel di disporre di un processore programmabile e configurabile in grado di supportare e gestire una vasta gamma di interfacce I/O standard o proprietarie, connettività ad elevata velocità, differenti interfacce memorie e via discorrendo. In questo modo gli sviluppatori potranno avere a che fare con una ampia flessibilità di impiego, semplificando il processo di progettazione.

  Frequenza operativa Frequenza GPU TDP Prezzo unitario
Intel Atom E665CT 1,3GHz 400MHz 3,6W $106
Intel Atom E645CT 1,0GHz 320MHz 3,6W $79
Intel Atom E625CT 600MHz 320MHz 2,7W $65
Intel Atom E665C 1,3GHz 400MHz 3,6W $97
Intel Atom E645C 1,0GHz 320MHz 3,6W $72
Intel Atom E625C 600MHz 320MHz 2,7W $61

I processori Intel Atom E665CT, E645CT, E665C ed E645C saranno disponibili entro 60 giorni, mentre le soluzioni E625CT ed E625C dovrebbero essere pronte per la commercializzzione nel corso del primo trimestre del 2011. I prezzi unitari, come riassunto in tabella, variano da 61 a 106 dollari, considerati per lotti di 1000 unità. Le versioni con desinenza -T sono destinate ad operare in un range di temperature da -40°C a 85°C.

Più nel dettaglio le nuove soluzioni della serie Atom E600C sono realizzati, come detto, in un unico package dalle dimensioni di 37,5x37,5 millimetri ed oltre al FPGA Arria II GX di Altera integrano un processore Atom a 45 nanometri con 512K di cache L2, core grafico Intel GMA 600 e memory controller di tipo DDR2, in grado di supportare fino a 2GB di memoria DDR2 800.

Intel ha inoltre annunciato che Kontron, una tra le principali aziende impegnate nella progettazione di soluzioni embedded, sta già lavorando con i prototipi delle soluzioni Atom E600C in maniera tale da poter avviare la produzione commerciale di dispositivi basati su questi nuovi processori entro il secondo trimestre del prossimo anno. Il primo prodotto che Kontron realizzerà impiegando i nuovi processori Atom E600C è la soluzione Single Board Computer MICROSPACE MSMST che sarà destinata ad applicazioni di automazione industriale, medicali, militari e di intrattenimento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
afhaofhasofhaohfa23 Novembre 2010, 10:09 #1
Ma sono dual core? E questi prodotti o altri simili arrriveranno anche nel mercato soho?
blackshard23 Novembre 2010, 11:07 #2
Ne dubito. Mentre leggevo la news ho pensato subito all'automazione industriale e ad applicazioni embedded, almeno penso quello sarebbe il senso di avere un atom capace di interfacciarsi con le periferiche più disparate via FPGA.
mikedepetris23 Novembre 2010, 11:17 #3
secondo me li vogliono mettere nelle auto
marchigiano23 Novembre 2010, 13:44 #4
Originariamente inviato da: mikedepetris
secondo me li vogliono mettere nelle auto


quello che pensavo pure io

"i sensori hanno rilevato una accelerazione superiore ai 5G, vuoi attivare gli airbag?"

SI

"sei sicuro?"

SIIIIIIIIIIIII

"si è verificato un errore irreversile nel modulo XDFGDRGER kernel XDFRGERGE, verrà creata una immagine di dumping delle memoria del tuo cervello prima che si spappoli contro il parabrezza"

Mercuri023 Novembre 2010, 13:51 #5
l'avevo detto che sarebbe successo un paio di anni fa

bièn, bièn, più alternative di lavoro per me.

edit: orpo, l'Arria II GX + la GPU O_o Siamo sicuri sia 3,6 watt tutto il pacchetto?
!fazz23 Novembre 2010, 13:53 #6
Originariamente inviato da: mikedepetris
secondo me li vogliono mettere nelle auto


più che probabile con un processore del genere si possono creare senza particolari problemi porte can e obd2

il problema è il costo troppo elevato
Mercuri023 Novembre 2010, 20:09 #7
Complimenti ad Andrea Bai per questa news! E' stata quella più infomativa e utile di quelle trovate sui siti generalisti internazionale, per la presenza di tabelle, dati e link alla pagina di lntel.

Tanto che è quella che ho diffuso tra i colleghi.

Di questi tempi news scritte così su hwupgrade pare strano.
demon7723 Novembre 2010, 23:32 #8
Scusate la domanda un po' niubba..
ma nel pratico cosa è possibile fare con questo sistema programmabile?

Vuol dire che questa parte di CPU può diventare a comando un tipo di chip piuttosto che un'altro come se fosse un software di emulazione?
Mercuri026 Novembre 2010, 20:59 #9
Originariamente inviato da: demon77
Scusate la domanda un po' niubba..
ma nel pratico cosa è possibile fare con questo sistema programmabile?

Vuol dire che questa parte di CPU può diventare a comando un tipo di chip piuttosto che un'altro come se fosse un software di emulazione?


Più o meno ma l'emulazione non c'entra niente.

L'FPGA affiancata all'Atom è un chip "riconfigurabile" che può diventare qualsiasi chip "a piacere" se se ne caricano gli schemi logici. Va da sé, che non hanno le prestazioni di un chip dedicato stampato direttamente sul silicio.

Vengono usate quando servono prestazioni (o le interfacce) da hardware dedicato, ma non si hanno i volumi di vendita tali da giustificare la produzione di un chip dedicato. Mica le interfacce le puoi emulare in software...

Nel caso di quest'Atom, non è rivolto agli utenti finali ma ai produttori di hardware (probabilmente embedded).

Un pò come se lntel dicesse: ti serve questa o quella porta o questo o quel acceleratore hw? metticela tu...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^