Intel analizza il supporto ai 64bit

Intel analizza il supporto ai 64bit

Mancano annunci di nuovi prodotti, ma in futuro è sicuro che vedremo soluzioni desktop Intel con supporto nativo a codice a 64bit. Resta solo da attendere Microsoft e il suo sistema operativo

di pubblicata il , alle 16:37 nel canale Processori
IntelMicrosoft
 

Paul Otellini, Presidente ed Chief Operating Officer di Intel Corporation, ha annunciato nella giornata di ieri che le proprie soluzioni a 32bit verranno upgradate a 64bit, non appena vi sarà piena diffusione di sistemi operativi e software a 64bit. Questa dichiarazione da una parte non deve sorprendere, in quanto è ovvio che anche Intel avrà un'evoluzione a 64bit per le proprie soluzioni Desktop. Dall'altra pare proprio una sorta di allineamento alle soluzioni Athlon 64 di AMD; che sin d'oggi supportano nativamente sia codice a 32bit che quello a 64bit

Sul sito web Reuters, a questo indirizzo, è stato pubblicato un interessante report del quale riportiamo di seguito un estratto:

SAN FRANCISCO, Jan 28 (Reuters) - Intel Corp. (NasdaqNM:INTC - News) President and Chief Operating Officer Paul Otellini on Wednesday said the world's largest chip maker would likely give its 32-bit microprocessors an upgrade to 64 bits once supporting software becomes available.

"You can be fairly confident that when there is software from an application and operating system standpoint that we'll be there," Otellini said, responding to a question about 64-bit technology, in an interview with a Wall Street analyst that was broadcast over the Web.

Resta da capire se e quando Intel supporterà codice a 64bit in via hardware con le cpu della famiglia Pentium. E' indubbio che il rilascio di una versione a 64bit di Windows XP rappresenti il vero punto di svolta per Intel; le date indicative parlano della seconda metà dell'anno. Resta anche da stabilire se l'approccio di Intel seguirà l'architettura x86-64 introdotta da AMD con le proprie cpu Athlon 64 e Opteron, oppure se Intel sceglierà una propria soluzione proprietaria differenziandosi da AMD.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
peterpan7029 Gennaio 2004, 16:53 #1
Forse Intel si sta accorgendo che e' ora di darsi da fare, pero' mi pare un po' tardi muoversi quando ci sara' gia' il sofware... Insomma se ho gia' un'architettura a 64 bit che e' gia' testata da tempo sul campo chi me lo fa fare di acquistare dei processori nuovi con una nuova architettura che potrebbe funzionare cosi' cosi'?
Per me Intel sta peccando di eccesso di sicurezza e questo le si potrebbe rivoltare contro....
Tutti sanno che la prima a portare i 64 bit e' stata AMD e in ambito server gli Opteron sono stati ben accolti...
Voglio vedere cosa fara' Intel una volta che, con windows a 64 bit i suoi prescott andranno la meta' degli Athlon 64...
Forza AMD, AMD rulez!!!
TheSlug29 Gennaio 2004, 17:11 #2
AMD rulez!!!

Intel s'e' resa conto troppo tardi, osa M$ ha sviluppato XP per x86-64, loro sono dietro!
Vero anche che parallelamente e' stata sviluppata la versione only for Itanium.... ma non ccredo ci si possa avvicinare...(alla cpu )


AMD RULEZzZzZ!!!!!

TSL
CarmackDocet29 Gennaio 2004, 17:17 #3

In effetti..

... io sono stato (e sono tutt'ora) possessore di CPU Intel, ma devo dire che la penso più o meno come te.
Sembra che Intel si stia muovendo in ritardo rispetto ai 64bit per desktop. Tuttavia non voglio credere che questo la porterà a non avere più la leadership in fatto di quote di mercato.
Anche quando ha preso delle cantonate (vedi Rambus) ne è sempre uscita fuori... ma questa volta a che prezzo?
Staremo a vedere e comunque... evviva la concorrenza!

Byez!
vincino29 Gennaio 2004, 17:34 #4
E' impensabile che Intel proponga una soluzione propietaria! WIN XP 64 è scritto per girare su piattaforma x86-64 AMD. Ammenocchè microsoft nn sia disposta a riscivere un altra versione a 64 apposta per INTEL, creando tra l'altro un gran casino, credo proprio che INTEL sia costretta a seguire i passi di AMD.
pinch29 Gennaio 2004, 17:45 #5
Non riesco a capire una cosa: come faranno i software a 64bit a diffondersi se non avranno l'hardware su cui girare? AMD ha fatto la cosa giusta, mantenere la compatibilità coi sistemi attualmente disponibili, ma pronto per il futuro.
Se Intel, come ha dichiarato, non avrà sistemi a 64bit compatibili con quelli AMD, su che software si appoggerà? Quanti sviluppatori di software scriveranno programmi per processori che non esistono e non conoscono?
Florio29 Gennaio 2004, 17:51 #6
Il supporto ai 64bit sarà già integrato nelle cpu prescott e solo da attivare al momento opportuno.
the_joe29 Gennaio 2004, 17:57 #7
Originariamente inviato da Florio
Il supporto ai 64bit sarà già integrato nelle cpu prescott e solo da attivare al momento opportuno.

Come è già successo con l'HT che era già presente nei P4 però chi li ha comprati per primo l'ha preso nel c@@@o?
Così uscirà una serie di prescott con i 64bit disattivati e poi una evoluzione con i 64bit attivati che magari avranno pure bisogno di motherboard diverse per funzionare, stupenda mossa da parte di Intel per far affezionare ancora di + la clientela.
OverCLord29 Gennaio 2004, 17:58 #8
Io non ne sarei tanto sicuro... Intel non e' una che da qualcosa in cambio di niente e poi qualcuno se ne sarebbe gia' accorto non credi?
E' piu' plausibile che riesca a fare un core con un estensione 64 bit in tempi brevi ma mentre AMD ha avuto tempo per farlo bene una soluzione affrettata di Intel potrebbe essere una porcheria...
Inoltre vale il discorso sul software: chi si mette a ricompilarlo e riscriverlo anche per la versione Intel??? Non credo che Intel si accodera' ad AMD come set di istruzioni.

Intel ti meriti un gran bel
pinch29 Gennaio 2004, 18:00 #9
Da quello che avevo capito il Prescott avrà alcune funzioni a 64bit, ma che non è un processore in grado di lavorare in 64bit reali, con sistema operativo e software a 64bit.
Duncan29 Gennaio 2004, 18:09 #10
Originariamente inviato da Florio
Il supporto ai 64bit sarà già integrato nelle cpu prescott e solo da attivare al momento opportuno.



la vedo assai improbabile come cosa...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^