Inaugurata ufficialmente la FAB 36 di AMD

Inaugurata ufficialmente la FAB 36 di AMD

Alla fine della scorsa settimana, AMD ha aperto i battenti ufficialmente alla nuova fabbrica di Dresda; previsto tra un anno il passaggio alla produzion a 0,065 micron

di pubblicata il , alle 09:53 nel canale Processori
AMD
 

AMD ha ufficialmente inaugurato la Fab 36, nuova fabbrica produttiva costruita accanto alla ben nota Fab 30 di Dresda, in Germania. In questa fabbrica AMD avvierà la produzione con processo produttivo a 65 nanometri, anche se prima del passaggio in volumi a tale tecnologia sarà necessario attendere indicativamente un anno.

Questa fabbrica si affiancherà a quella Fab 30, attualmente utilizzata per la produzione di processori Athlon 64 e Athlon XP con processo produttivo a 0,13 micron e 0,09 micron. I wafer prodotti nella Fab 30 hanno diametro di 200 millimetri, mentre dalla Fab 36 usciranno Wafer da 300 millimetri, capaci quindi di contenere un numero sensibilmente superiore di Core di processore.

E' previsto che la Fab 30 subirà una progressiva migrazione verso la produzione di altri componenti, non appena la FAB 36 passerà alla piena produzione con processo produttivo a 0,065 micron. Si vocifera che la Fab 30 possa venir utilizzata per la produzione di chipset, sottintendendo in questo o la produzione di chip sviluppati da AMD, o di soluzioni di altri partner quali ad esempio VIA o NVIDIA.

Inizialmente la Fab 36 produrrà processori a con tecnologia a 90 nanometri, la stessa utilizzata nella Fab 30, ma adottando Wafer da 300 millimetri. Il passagio al processo produttivo a 0,065 micron non è stato direttamente indicato da AMD, ma è prevedibile che avverrà durante l'anno 2006, presumibilmente nel corso della seconda metà dell'anno. Intel ha in programma il lancio delle prime cpu a 0,065 micron nel corso del primo trimestre 2006.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

50 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GianL17 Ottobre 2005, 10:44 #2
...ma noi preferiamo costruire ponti e ferrovie ed essere terrorizzati dalle magliette Made in China...
Tanner17 Ottobre 2005, 10:45 #3
Meraviglioso. Sarebbe bello lavorare la dentro.
lupezio17 Ottobre 2005, 11:17 #4

Un pò di sana utopia...

Mi piacerebbe che questi pachidermi industriali fossero meno invasivi e più accattivanti dal punto di vista architettonico, avete mai visto "Paragon" la sede della McLaren progettata da Norman Foster?

http://www.tuttomclaren.it/paragon.asp
http://www.mclaren.com/technologycentre/

L'integrazione tra edificato, paesaggio e l'attenzione al "locus" (vedi "L'Architettura della città" di Aldo Rossi) farebbe si che ogni insediamento industriale, oltre ad asservire se stesso all'uso e destinazione previsti, sia caratterizzata e caratterizzante sotto il profilo
architettonico e paesaggistico, di fatto evitando di relegare le zone produttive/industriali a fabbricati di serie B.

Se poi si ponesse l'accento all'insonorizzazione, l'autoproduzione
energetica, il risparmio energetico e il miglior sfruttamente del
fotovoltaico, sarebbe davvero il massimo dell'innovazione e del rispetto
ambientale.

UTOPIE.....
Phantom II17 Ottobre 2005, 11:59 #5
Le strutture realizzate da Amd a Dresda non mi sembrano un pugno in un occhio, anzi. Le architetture della nuova sede McLaren sicuramente fanno più tendenza ma non mi piacciono.
Fx17 Ottobre 2005, 12:06 #6
ma gli athlon xp sono ancora in produzione?
tasso7917 Ottobre 2005, 12:08 #7
sì, fotovoltaico. un pannello che sviluppa 64 W (ovviamente solo di giorno e nelle condizioni migliori di sole, perpendicolarità dei raggi) costa 300 euro ed è grande più di un metro quadro. Secondo te che superficie bisogna coprire per soddisifare un'attività come quella della Fab 36? E poi di notte cosa facciamo, fermiamo tutto? Se viene un temporale o c'è il cielo coperto? Non è questione di utopia è questione di ifnattibilità.

Altra questione è quella della sede, con il rispetto del paesaggio, ecc. Pretendere che AMD o chi per essa spenda di più per questo tipo di cose e poi lamentarsi che i processori costano troppo è come volere il culo caldo e la camicia corta. Tutto quello che hai tirato fuori è, a mio avviso discutibilmente, positivo ma ricorda che bisogna ragionare anche in termini di fattibilià economica, non solo ambientale.
Lelevt17 Ottobre 2005, 12:11 #8
Io ho lavorato alla costruzione di un nuovo stabilimento STMicroelectronics in Francia e non si trattava proprio di un pachiderma industriale, sia dal punto di vista estetico che, e soprattutto, dal punto di vista del risparmio energetico, dell'insonorizzazione, utilizzo di refrigerazione "gratuita" in inverno, e mille altre diavolerie.
Tutto questo perchè il governo Francese e le varie autorità locali lo hanno imposto e fatto rispettare.
Non conosco le FAB di AMD, ma volevo solo dirvi che se le cose si fanno come si deve, facendo rispettare regole severe ma senza "soffocare le iniziative" si possono far crescere grandi industrie portando ricchezza, lavoro, e progresso tecnologico.
tasso7917 Ottobre 2005, 12:12 #9
sì, fotovoltaico. un pannello che sviluppa 64 W (ovviamente solo di giorno e nelle condizioni migliori di sole, perpendicolarità dei raggi) costa 300 euro ed è grande più di un metro quadro. Secondo te che superficie bisogna coprire per soddisifare un'attività come quella della Fab 36? E poi di notte cosa facciamo, fermiamo tutto? Se viene un temporale o c'è il cielo coperto? Non è questione di utopia è questione di ifnattibilità.

Altra questione è quella della sede, con il rispetto del paesaggio, ecc. Pretendere che AMD o chi per essa spenda di più per questo tipo di cose e poi lamentarsi che i processori costano troppo è come volere il culo caldo e la camicia corta. Tutto quello che hai tirato fuori è, a mio avviso discutibilmente, positivo ma ricorda che bisogna ragionare anche in termini di fattibilià economica, non solo ambientale.
MiKeLezZ17 Ottobre 2005, 12:20 #10
A me basta risparmiare sulle CPU e averle sempre più prestanti, poi che facciano un po' quel che gli pare

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^