In lieve crescita la quota di mercato AMD

In lieve crescita la quota di mercato AMD

iSuppli conferma quanto anticipato nell'analisi economica del secondo trimestre 2007 di AMD

di pubblicata il , alle 14:08 nel canale Processori
AMD
 

Le più recenti analisi dell'istituto iSuppli, riprese dal sito Digitimes a questo indirizzo, confermano le informazioni anticipate in occasione dell'analisi dei risultati economici di AMD del secondo trimestre 2007.

AMD è riuscita a mantenere in lieve crscita la propria quota di mercato complessiva nel settore dei processori, dopo il forte calo registrato nel corso dei primi 3 mesi dell'anno. La stima attuale vede una quota dell'11,4%, contro quella del 10,9% registrata nel primo trimestre 2007.

La tabella seguente mostra i rapporti di quote di mercato tra Intel e AMD, comprendendo tutti i processori sia per sistemi desktop che server e notebook:

Produttore Q2 2006 Q3 2006 Q4 2006 Q1 2007 Q2 2007
Intel 73,4% 74% 75,8% 80,8% 80,3%
AMD 16,4% 16,8% 15,7% 10,9% 11,4%
Altri produttori 10,2% 9,2% 8,4% 8,3% 8,3%

E' evidente come AMD abbia subito una forte contrazione della propria quota di mercato passando dal 15,7% del quarto trimestre 2006 al 10,9% del primo trimestre 2007. Di questo scivolone ha beneficiato direttamente Intel, che è stata capace di mantenersi sopra la soglia dell'80% nel corso dei primi 6 mesi del 2007 dopo aver registrato valori tra il 73 e il 76% nel corso dei 3 ultimi trimestri dello scorso anno.

Alla voce altri produttori sono raggruppate le azende che producono processori commercializzati nei vari canali: da VIA a IBM, giusto per citarne due. Nel totale concorrono per una quota che al momento attuale è di poco superiore all'8% del totale, con prodotti tipicamente di nicchia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
halduemilauno23 Luglio 2007, 14:19 #1
quindi dopo il crollo(da 15,7 a 10.9)una leggera risalita a 11,4. ma leggevo in un'altra news a costi da 600 milioni di perdita per il terzo trimestre consecutivo.
mauriziofa23 Luglio 2007, 14:28 #2
Dategli tempo di riorganizzarsi e di preparare per bene il lancio delle nuove cpu e delle revision delle R600 che secondo me andranno molto meglio, in quanto saranno scalabili.
Certo ovviamente per quest'anno ormai è andata ma speriamo tutti (per non ricadere nel monopolio), che il 2008 possa essere l'anno della riscossa.
K7-50023 Luglio 2007, 14:28 #3
Non credo proprio che abbiano fatto ciò al fine di abbassare il prezzo delle loro azioni di modo da poterle ricomprare in qualche ottica malata...


Purtroppo in un mercato come quello ogni esitazione è fatale, l'utente compra quando ha voglia e quando può, non quando glielo si permette.


Speriamo che si riprenda in fretta.
Swifty23 Luglio 2007, 15:18 #4
Originariamente inviato da: halduemilauno
quindi dopo il crollo(da 15,7 a 10.9)una leggera risalita a 11,4. ma leggevo in un'altra news a costi da 600 milioni di perdita per il terzo trimestre consecutivo.


se invece prendi in considerazione anche l'ulteriore notizia sulla retrocompatibilitá AM2-AM3 vedrai un quadro piú completo.
insomma piú sistemi AM2 vendono ora piú avranno mercato per i processori futuri. qualcuno potrebbe vedere quei 600Mil come investimenti piuttosto che come perdite. (non io! ) ma mi sembra inutile sminuire anche le (poche) notizie positive riguardanti AMD.
é diventato una sorta di moda oramai dare addosso ad AMD, ma oramai ho finito di stupirmi:
a quasi tutti piace tifare per una squadra vincente.
farinacci_7923 Luglio 2007, 15:19 #5

Non dimentichiamoci...

...che dietro AMD c'è un fior fiore di uomini di marketing oltre ad un know how che poco ha da invidiare ad Intel.
Intel ha avuto la forza/fortuna del progetto Core 2 Duo, ma gode da sempre del quasi monopolio a livello di distribuzione al livello mondiale.
Il grosso della fortuna di queste aziende non siamo noi smanettoni superappassionati che stanno dietro alle novità ed alle prestazioni e che comprano 1 o 2 CPU ogni 18 mesi, ma sono i grandi assemblatori/distributori, vedi DELL, IBM ecc..: e loro, tranne piccole quote, sono sempre rimasti fedeli ad Intel.
La "crisi" attraversata da Intel a causa dei migliori processori di AMD, se così si può definire, fino al 2006, non ha mai inciso per più di qualche punto percentuale a livello di diffuzione sul mercato: INtel non è mai scesa al di sotto del 73%, e questo, anche se non è monopolio, gli è molto vicino.
AMD è costretta a bilanciare ogni scelta e curare i propri progetti e se hanno optato per l'acquisto di ATI ed operare in perdita per uqasi un anno ormai, avranno i loro progetti ben definiti.....
Nessuno ancora sa se K10 sarà la vera ripresa di AMD, ma di sicuro stanno creando la giusta "adrenalina" nel settore, così da farsi molta più pubblicità......
farinacci_7923 Luglio 2007, 15:23 #6

DIMENTICAVO

..poche news fà c'è stato l'annuncio ufficiale della retrocompatibilità tra socket AM3, AM2+ e AM2: ricordatevi che Intel, forte del suo potere, è sempre riuscita ad imporre il cambio dell'intera scheda madre ogni volta che ha voluto, giustificandola con il progresso.
I grandi distributori potrebbe ricavare un ottimo risparmio con il progetto AMD, così da proporre un'offerta rinnovata senza stravolgere il proprio parco prodotti.

..........altro punto a favore di AMD in attesa del lancio di K10.......

Chi vincerà?????
halduemilauno23 Luglio 2007, 15:31 #7
Originariamente inviato da: Swifty
se invece prendi in considerazione anche l'ulteriore notizia sulla retrocompatibilitá AM2-AM3 vedrai un quadro piú completo.
insomma piú sistemi AM2 vendono ora piú avranno mercato per i processori futuri. qualcuno potrebbe vedere quei 600Mil come investimenti piuttosto che come perdite. (non io! ) ma mi sembra inutile sminuire anche le (poche) notizie positive riguardanti AMD.
é diventato una sorta di moda oramai dare addosso ad AMD, ma oramai ho finito di stupirmi:
a quasi tutti piace tifare per una squadra vincente.


per carità da appassionato hardware rimango alla finestra a godermi la lotta.
letsmakealist23 Luglio 2007, 15:40 #8
Originariamente inviato da: farinacci_79
...che dietro AMD c'è un fior fiore di uomini di marketing


questa è ironica vero ?
no, perchè ultimamente, non mi pare di vedere faville in quell'ambito...

nulla da dire invece sul know how e l'innovazione in AMD.
sono cpu che ho montato sui miei pc per una decina d'anni, fino all'anno scorso.
Sig. Stroboscopico23 Luglio 2007, 16:26 #9
Ragazzi... a leggere la maggior parte dei commenti dei fanboy di Intel pare che AMD giochi allo stesso livello di Intel.

AMD è un girino quasi paragonato alla rana Intel.

Ma avete mai provato a vedere quanta gente lavora per Intel, quanti stabilimenti e quanti soldi ha in più Intel rispetto a AMD?

Pensate davvero che Intel si possa già permettere impianti che AMD potrebbe mettere su tra 1-2 anni solo perchè è avanti tecnologicamente?
Li ha solo perchè ha i soldi per farli subito!
Se avessimo i soldi da buttare li potrebbe mettere su chiunque di noi. Il know how lo si trova senza troppi problemi, siamo un pianeta pieno di mercenari.

E se vi fate dei conti lo 0,5% sono dindi belli pesanti... provate a pensare prima di postare fanboiate.

Ciao
SgaragagghU23 Luglio 2007, 17:39 #10
Mi sono appena comprato un 4800+EE, mi trovo benissimo, dopotutto per le risoluzioni a cui gioco basta e avanza, la cosa che mi da mooolto fastidio è che non c'è una hd2900 da 256mb, quindi ahimè sto vendendo la mia x1950xt(con battlefield2142 a 800x600 tutto al max in alcuni situazioni non regge) per comprarmi una 8800gts da 320mb a 250€, pazienza

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^