In calo il consumo dei processori Intel per notebook

In calo il consumo dei processori Intel per notebook

Non solo cpu quad core per notebook Centrino, ma anche un generale calo dei valori di TDP massimi nel futuro delle cpu Intel

di pubblicata il , alle 16:53 nel canale Processori
Intel
 

Nella giornata di ieri abbiamo segnalato, con questa notizia, l'intenzione di Intel di proporre processori Quad Core anche per sistemi notebook a partire dalla seconda metà del 2008; questo è reso possibile dai consumi ridotti delle soluzioni Penryn a 45 nanometri di tecnologia produttiva, capaci di contenere il TDP massimo entro 45 Watt in ambiente notebook.

Intel sembra tuttavia intenzionata a sfruttare il ridotto consumo delle proprie cpu Penryn in ambiente notebook anche con architetture dual core, quelle che del resto andranno utilizzate per la maggiore nella futura generazione di piattaforme Centrino.

L'obiettivo è quello di riportare i valori di TDP entro la soglia massima di 25 Watt, contro i valori medi di 35 Watt circa registrati con le cpu Core 2 Duo della famiglia Merom attualmente in commercio.

Ricordiamo come la soglia di 25 Watt di TDP sia stata in passato raggiunta da Intel con le cpu della serie Pentium M, soluzioni specificamente sviluppate per sistemi notebook; in quel momento tuttavia le architetture erano di tipo single core, pertanto a quel livello di consumo era disponibile nel sistema un solo core di processore.

25 Watt di TDP con processori dual core non è un risultato irraggiungibile, con voltaggi di alimentazione standard; grazie agli affinamenti introdotti con la tecnologia produttiva a 45 nanometri, infatti, ci si attende una generale riduzione dei consumi non solo nei sistemi notebook ma anche in quelli desktop.

Gli utenti che già da ora volessero utilizzare in sistemi notebook processori dal ridotto consumo complessivo possono optare per soluzioni LV, Low Voltage, oppure ULV, Ultra Low Voltage, che a fronte di requisiti di alimentazione più ridotti e di frequenze di clock inferiori permettono di mantenere il valore di TDP massimo ben sotto i 35 Watt delle cpu Core 2 Duo standard.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pier de Notrix06 Settembre 2007, 17:15 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
In calo il consumo dei processori Intel per notebook


Quando avevo letto il titolo avevo capito che AMD stava guadagnando quote di mercato, invece...
ramarromarrone06 Settembre 2007, 17:20 #2
se portano i dual core a consumare 25w e i quad a 45w è ottimo...ottime prestazioni con basso consumo .. a quel punt gli ULV potrebbero anche sparire dal mercato (consumi ancora + ristretti è vero ma le prestazioni sono scarse e quindi ne risente sia il rapporto prezzo prestazioni sia comunque il rapporto prestazioni consumi in quanto 25w di consumo sono molto pochi e a quel punto la durata dell'autonomia dipenderebbe + da altri fattori come monitor, hd, vga e unità ottiche che non dalla cpu in sè
ciocia06 Settembre 2007, 17:21 #3
Queste sono sempre belle notizie.
Dovrebbero anche i produttori di VGA per desktop seguire questa strada, imponendosi un limite di consumo watt. Se dalle prossime vga si limitassero a 120w, sarebbe gia' un buon passo avanti.
KiDdolo06 Settembre 2007, 17:29 #4
[OT]
ma volendo costruire 1 desktop con una cpu da portatile, tipo il T7100 che monta il mio inspiron 1520, che mobo servirebbe? esistono in commercio?
reptile998506 Settembre 2007, 17:46 #5
Originariamente inviato da: Pier de Notrix
Quando avevo letto il titolo avevo capito che AMD stava guadagnando quote di mercato, invece...


AMD chi?
WarDuck06 Settembre 2007, 18:00 #6
Non si dice la cosa più importante, cioè tra quanto tempo usciranno... ipotesi?
ShinjiIkari06 Settembre 2007, 18:04 #7
Secondo me dovrebbero concentrarsi sul consumo in idle, per i processori notebook. Il rapporto prestazioni/consumi è gia' buono cosi', assai superiore a quello dei Pentium-M, in quanto pur consumando di piu', per fare la stessa cosa ci vuole meta' tempo, quindi il consumo viene bilanciato dalle prestazioni. Se è una cosa a tempo fisso (come la riproduzione di un film, o un gioco) ci vorra' lo stesso tempo ma con cpu al 50% invece che al 100%, e cosi' via. Una cosa su cui bisogna insistere invece è il consumo in idle perché spesso i notebook vengono utilizzati a batteria per guardare un film, navigare su internet o scrivere.
ShinjiIkari06 Settembre 2007, 18:06 #8
Originariamente inviato da: KiDdolo
ma volendo costruire 1 desktop con una cpu da portatile, tipo il T7100 che monta il mio inspiron 1520, che mobo servirebbe? esistono in commercio?

AOpen e Asus hanno fatto qualche scheda madre micro-atx per socket mobile, ma non sono granché aggiornate queste soluzioni. Per le cpu invece non c'è problema ne trovi quante ne vuoi su ePrice.it. Un altro problema è il dissipatore.
+Benito+06 Settembre 2007, 19:17 #9
avete mai provato a downcloccare una cpu del 50% e a togliere un paio di punti o anche di più di alimentazione? (intendo da 1,2 a 1V o 0,9) Spesso sono stabili e scaldano la metà.
Ergo queste notizie non mi sembrano poi una gran cosa, solo che quelle cpu le fanno pagare a peso d'oro. Se uno vuole una cpu a 1,4 GHz low voltage, ne prende una che va a 2 GHz, la downvolta, la downclocca, e ha risparmiato.
Luca6906 Settembre 2007, 19:21 #10
...ma no é garantito che sia stabile

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^