In arrivo 4 nuove versioni di processore Core M a bassissimo consumo

In arrivo 4 nuove versioni di processore Core M a bassissimo consumo

Intel estende la famiglia di CPU Core M, sviluppate per sistemi ultraportatili grazie ad un TDP contenuto in 4,5 Watt. Con queste specifiche possibili sistemi tablet con sistema di raffreddamento senza ventole

di pubblicata il , alle 10:19 nel canale Processori
Intel
 

Alla fine del mese di Agosto Intel ha annunciato i primi processori per sistemi mobile appartenenti alla famiglia Broadwell, costruiti utilizzando tecnologia produttiva a 14 nanometri. Queste soluzioni appartengono alla gamma Core M, nome scelto da Intel per identificare le nuove CPU a più basso consumo destinate a sistemi notebook ultrasottili oltre ai tablet.

Intel ha inizialmente presentato 3 versioni di processore Core M, tutte caratterizzate da un livello di TDP pari a 4,5 Watt e quindi adatte all'utilizzo in sistemi tablet dallo spessore molto contenuto anche in abbinamento a sistemi di raffreddamento completamente passivi.

Accanto a queste CPU Intel renderà a breve disponibili 4 nuovi modelli, sempre caratterizzati da TDP pari a 4,5 Watt ma con frequenze di clock leggermente incrementate per la componente CPU come per quella GPU, a seconda delle versioni, rispetto ai modelli annunciati in precedenza. Secondo il sito CPU-World questi nuovi modelli debutteranno sul mercato ad inizio 2015, senza quindi che possano influenzare la stagione di vendite natalizia. Nella tabella seguente sono riassunte le specifiche tecniche dei 4 nuovi modelli:

Modello Core/Thread Clock/Turbo Cache L3 GPU Clock GPU TDP
Core M 5Y71 2/4 1,2/2,9 GHz 4MB HD5300 300/900 MHz 4,5W
Core M 5Y51 2/4 1,1/2,6 GHz 4MB HD5300 300/900 MHz 4,5W
Core M 5Y31 2/4 0,9/2,4 GHz 4MB HD5300 300/850 MHz 4,5W
Core M 5Y10c 2/4 0,8/2 GHz 4MB HD5300 300/800 MHz 4,5W

Queste le specifiche dei modelli Core M che Intel ha annunciato alla fine dell'estate, dalle quali è possibile evidenziare gli incrementi nelle frequenze di clock introdotti con i nuovi modelli.

Modello

Core/Thread Clock/Turbo Cache L3 GPU Clock GPU TDP
5Y70 2/4 1,1/2,9 GHz 4MB HD5300 100/850 MHz 4,5W
5Y10a 2/4 0,8/2 GHz 4MB HD5300 100/800 MHz 4,5W
5Y10 2/4 0,8/2 GHz 4MB HD5300 100/800 MHz 4,5W

I processori Core M sono i primi basati su architettura Broadwell ad essere stati presentati sul mercato da Intel, ma non saranno gli unici. L'azienda americana prevede infatti di rendere disponibili altre declinazioni di questa architettura destinate a sistemi notebook tradizionali, oltre che ai PC desktop, a partire dai primi mesi del 2015.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piererentolo04 Novembre 2014, 10:26 #1
Se lo sviluppo delle batterie fosse andato di pari passo con quello dell'efficienza energetica dei processori non avremmo neanche bisogno dei caricabatterie!!!
gomax04 Novembre 2014, 10:38 #2
Originariamente inviato da: piererentolo
Se lo sviluppo delle batterie fosse andato di pari passo con quello dell'efficienza energetica dei processori non avremmo neanche bisogno dei caricabatterie!!!


Ma che dici, abbiamo il grafene
Comunque su un paio di testate ho letto che i primi sistemi con a bordo i nuovi core_m hanno qualche problema di dissipazione, con surriscaldamenti e throttling... serve ancora qualche ottimizzazione (da parte degli OEM soprattutto).

Ciao
gpat04 Novembre 2014, 10:44 #3
Originariamente inviato da: gomax
Ma che dici, abbiamo il grafene
Comunque su un paio di testate ho letto che i primi sistemi con a bordo i nuovi core_m hanno qualche problema di dissipazione, con surriscaldamenti e throttling... serve ancora qualche ottimizzazione (da parte degli OEM soprattutto).

Ciao


Letto anche io quell'articolo, parla dello Yoga 3 Pro, è possibile che soltanto Lenovo abbia fatto un disastro e non sia un problema del chip in sé. Aspetterei altri device.
deepdark04 Novembre 2014, 10:53 #4
Originariamente inviato da: piererentolo
Se lo sviluppo delle batterie fosse andato di pari passo con quello dell'efficienza energetica dei processori non avremmo neanche bisogno dei caricabatterie!!!


Ma anche no, è esattamente l'opposto. Le batterie hanno avuto un avanzo mostruoso da 5 anni a questa parte, solo che sono aumentati i consumi di tutto ciò che alimentano.
qboy04 Novembre 2014, 10:59 #5
Originariamente inviato da: deepdark
Ma anche no, è esattamente l'opposto. Le batterie hanno avuto un avanzo mostruoso da 5 anni a questa parte, solo che sono aumentati i consumi di tutto ciò che alimentano.


non penso proprio
AceGranger04 Novembre 2014, 11:26 #6
per buona pace degli inutili discorsi sull'EOL delle vecchie versione.
roccia123404 Novembre 2014, 11:39 #7
Originariamente inviato da: deepdark
Ma anche no, è esattamente l'opposto. Le batterie hanno avuto un avanzo mostruoso da 5 anni a questa parte, solo che sono aumentati i consumi di tutto ciò che alimentano.


A me non sembra .
Crystal198804 Novembre 2014, 11:42 #8
Originariamente inviato da: gomax
Ma che dici, abbiamo il grafene
Comunque su un paio di testate ho letto che i primi sistemi con a bordo i nuovi core_m hanno qualche problema di dissipazione, con surriscaldamenti e throttling... serve ancora qualche ottimizzazione (da parte degli OEM soprattutto).

Ciao


Lo Yoga dovrebbe poter dissipare TDP dai 12W ai 15W su CPU. Facendo il conto che su questi Yoga 3 Pro la CPU va in throttling ma a temperature massime di 65°C, escludo categoricamente un problema di dissipazione ( che sarebbe da considerare con temperature oltre i 90°C) e opto quasi a colpo sicuro ad un set del TDP sui 3 o 3,5W e non a 4,5W standard (da qui le basse prestazioni). Inoltre avendo un TDP che non è neppure 1/3 rispetto ai precedenti i5 e i7 montati sul Yoga Pro 2 che aveva una batteria del 19% più capiente, qualcosa mi fa pensare che questo portatile ha problemi non relativi ad Intel.
sbazaars04 Novembre 2014, 12:01 #9
Secondo me sicuramente hanno bisogno di maggiori test e altri prodotti prima di poter trovare un responso, è presto ancora. Per le batterie non è stato fatto un gran che se non aumentare la capacità...vere nuove tecnologie in questo senso non sono arrivate.
Balthasar8504 Novembre 2014, 12:12 #10
Originariamente inviato da: qboy
non penso proprio

In verità le batterie al litio di oggi son MOLTO differenti da quelle di 5/10 anni fa. Allo stesso tempo però gli smartphone son diventati potenzialmente più energivori. La parola "potenzialmente" scompare quando si considerano gli OS e le App oggigiorno utilizzate e gli standard di vendita di questi prodotti: "se è sbrilluccicoso piace".
Non voglio cader nel "640K dovrebbero essere sufficienti per chiunque." ma gli attuali smartphone son votati ad aumentare risoluzioni, effetti 3d e quant'altro, non a semplificare e razionalizzar le risorse, è per questo che 2500mah non bastano a far un giorno quando invece potrebbero.


CIAWA

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^