Importanti cambiamenti nella roadmap cpu di Intel

Importanti cambiamenti nella roadmap cpu di Intel

Cancellati alcuni processori desktop attesi per il 2005 e forte focus per le soluzioni Dual Core. Intel anticipa i piani originari, presumibilmente per sfruttare l'architettura Pentium M

di pubblicata il , alle 12:52 nel canale Processori
Intel
 

Ci sono importanti cambiamenti nella roadmap dei processori Intel, stando a quanto è emerso negli ultimi giorni. Intel, infatti, avrebbe fermato lo sviluppo del Core Tejas, soluzione per sistemi Desktop prevista al debutto nel corso del 2005 quale sostituto dei Core Pentium 4 Prescott.

Le motivazioni alla base della cancellazione di Tejas non sono state rese note direttamente, ma si presume siano legate alla difficoltà di contenere il consumo complessivo di questo processore, in abbinamento a frequenze di lavoro molto elevate. Intel, del resto, sta affrontando problemi di questo tipo con il Core Prescott, soprattutto a frequenze di lavoro superiori a 3 GHz.
Assieme alle cpu Tejas anche lo sviluppo del Core Jayhawk avrebbe subito uno stop; con questo nome Intel indica l'evoluzione per processori Xeon DP del Core Tejas.

Intel ha ufficialmente evidenziato come i progetti di introdurre soluzioni Dual Core per piattaforme Desktop e notebook fossero già presenti, ma che questo secondo i piani originari sarebbe dovuto avvenire solo tra la fine del 2005 e inizio 2006, quindi tra circa 2 anni. Le modifiche introdotte in questi giorni mirano ad anticipare il debutto di queste architetture Dual Core.

Le future cpu per sistemi Desktop dotate di architettura Dual Core saranno compatibili, a livello d'infrastruttura, con quanto era stato previsto per Tejas. Questo implica che, almeno sulla carta, questi processori adotteranno bus Quad Pumped e potranno essere utilizzati con i chipset Alderwood e Grantsdale, di prossima introduzione sul merctao assieme alle cpu pentium 4 per Socket 775 LGA.

Non è molto sicuro anche il futuro di Protomac, nome in codice con il quale viene indicata l'evoluzione a 0.09 micron della cpu Xeon MP. Questo Core dovrebbe essere il primo di Intel per sistemi multiprocessore ad integrare la Extended Memory 64 Technology (EM64T), con debutto indicato ad inizio 2005. Tulsa, evoluzione dual Core di Protomac, sembra sia stato completamente cancellato dalla roadmap Intel, mentre Protomac sembra sia stato confermato anche perché se così non fosse non si capirebbe quale Core potrebbe prenderne il posto in tempi allineati al debutto nel 2005.

Il cambio nei piani Intel fa pensare che il produttore americano abbia intenzione di abbandonare progressivamente l'architettura Netburst, introdotta per la prima volta nell'anno 2000 con le cpu Pentium 4, per sfruttare altre architetture in tutte le proprie famiglie di processori. Tra i progetti attualmente disponibili l'attenzione verso l'architettura Pentium M è molto forte, in quanto capace di bilanciare ottime prestazioni velocistiche con un consumo molto ridotto.. Proprio quest'oggi Intel ha annunciato le nuove cpu Pentium M basate su Core Dothan, costruite con processo produttivo a 0.09 micron.

L'obiettivo di Intel è comunque chiaro: portare nel più breve tempo possibile architetture Dual Core all'interno di soluzioni Desktop, facendo in modo che i nuovi processori utilizzino presumibilmente quale Core la cpu Pentium M.

Sarà interessante capire, nei prossimi giorni, in che misura l'architettura Pentium M potrà essere adottata anche in soluzioni server e workstation multiprocessore. In questi ambiti applicativi, infatti, mancano al momento dettagli su quali saranno i futuri processori Intel e se il produttore americano continuerà ad utilizzare l'architettura Netburst per questi sistemi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

43 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
atomo3710 Maggio 2004, 13:01 #1
insomma in pratica siamo arrivati al vero limite delle cpu ad un core o sbaglio?!?!
Sia Intel che AMD sembrano ormai puntare al raddoppio del core.
theBlooder10 Maggio 2004, 13:08 #2
Allora a quando gli M?
Duncan10 Maggio 2004, 13:10 #3
Originariamente inviato da atomo37
insomma in pratica siamo arrivati al vero limite delle cpu ad un core o sbaglio?!?!
Sia Intel che AMD sembrano ormai puntare al raddoppio del core.


Non credo... penso che si siano accorti che è più facile sviluppare un'architettura come quella Pentim-M che NetBurst... (finalemente)
KAISERWOOD10 Maggio 2004, 13:11 #4
Originariamente inviato da atomo37
insomma in pratica siamo arrivati al vero limite delle cpu ad un core o sbaglio?!?!
Sia Intel che AMD sembrano ormai puntare al raddoppio del core.

io la penos così 2 core pentium attuali con bus 800 e voltaggio lggermente + alto renderebbe uguale m acon conusmi accettabili epoichè intel oltre al Penium-M non ha qualcos adi concreto a disposizione gli convien anicipare i tmepi. AMd con l'athlon 64 non ha preblemi e il dual core gli convieni adottarlo quando è necessario. Un Pentium-M non puo' competere con l'ahtlon 64 di punta ma 2 penso di sì e poiché non c'è tempo per sviluppare una cpu migliore del prescott gli conviene fa uscire subito il dual core che con successive step consemerà di meno.
plunderstorm10 Maggio 2004, 13:39 #5
meno male che nell 2000 si diceva che entro il 2005 si sarebbe arrivati a 20 Ghz LUUUL
cmq la strada dual core mi sembra ottima, anche qui vedremo come va a finire, le roadmap cambiano in fretta ^_^
lasa10 Maggio 2004, 13:40 #6
Per ora nulla di concreto....cmq sono scettico sulla compatibilità con Alderwood e Grantsdale....col Prescott si è visto come è andata a finire....
MALEFX10 Maggio 2004, 14:00 #7

mah

mah...sarà che sia più facile fare i dual core invece di alzare ancora la frequenza...ma...a me sembra..che intel stia rincorrendo AMD
+Benito+10 Maggio 2004, 14:27 #8
dual core? non ci credo. Troppo costoso fare un chip di 350-400 mmq. Forse piu' avanti, con processi produttivi che consentano un contegno nelle dimensioni.
atomo3710 Maggio 2004, 14:29 #9
Che Intel stia rincorredo AMD in questo momento mi sembra piuttosto evidente. Con tecnologie quali Opteron, hyper tansport e 64bit AMD non ha sbagliato una mossa, e il mercato ovviamente ha premitato tutto ciò.
HyperOverclock10 Maggio 2004, 14:41 #10
Solita domanda:
e nehalem?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^