Imagination Technologies e MIPS annunciano un'alleanza strategica

Imagination Technologies e MIPS annunciano un'alleanza strategica

Le due realtà promuoveranno l'impiego delle rispettive soluzioni in SoC e dispositvi, senza per ora collaborare direttamente allo sviluppo di tecnologie

di pubblicata il , alle 11:54 nel canale Processori
 

Imagination Technologies, nota realtà specializzata nella progettazione di soluzioni grafiche per il mondo mobile, e MIPS Technologies hanno annunciato congiuntamente un'alleanza strategica per promuovere le rispettive tecnologie presso i clienti, incoraggiandoli ad impiegare soluzioni PowerVR e MIPS nei medsimi dispositivi.

L'alleanza non prevede, almeno per ora, la condivisione di proprietà intellettuale o la collaborazione diretta su progetti di sviluppo. Art Swift, vicepresidente del marketing per MIPS Technologies, ha tuttavia fatto sapere che il futuro potrebbe riservare un naturale sbocco verso lo sviluppo congiunto di tecnologie.

Sandeep Vij, presidente e CEO di MIPS Technologies, ha dichiarato: "Quest'alleanza tra MIPS e Imagination riunisce due leader d'industria della proprieta intellettuale non solo per le soluzioni digital-home, dove MIPS già detiene una posizione di leadership, ma anche nel settore dei dispositivi mobile dove stiamo assistendo ad un crescente traino. Imaginatio è fornitore leader di soluzioni embedded per multimedia e comunicazioni e stiamo lavorando a stretto contatto con loro per offrire soluzioni integrate che mettano a disposizione dei nostri clienti le migliori scelte, dispositivi differenziati ed una rapida integrazione system-on-chip. Con MIPS ed Imagination i nostri clienti possono creare alcune delle più innovative soluzioni per set-top box e non solo".

L'alleanza delle due realtà ha l'obiettivo non dichiarato di iniziare ad infastidire il comune rivale ARM Holdings, che qualche anno fa ha acquisito una realtà impegnata nello sviluppo di soluzioni grafiche e si è recentemente gettata nello sviluppo delle GPU conosciute con il nome di "Mali". Se prima ARM rappresentava un nemico solo per MIPS, ora diventa una realtà a cui badare con attenzione anche per Imagination Technologies, la quale tuttavia è in possesso di alcune licenze di ARM stessa.

Ricordiamo inoltre che nei giorni passati ARM è stata oggetto di una speculazione secondo la quale Apple sarebbe interessata a valutarne l'acquisizione. Voci che sono state repentinamente minimizzate da Warren East, CEO di ARM Holdings. E' tuttavia interessante notare che Apple detiene alcune quote in Imagination Technologies: acquistato il 3% nel 2008, l'azienda di Cupertino ha deciso di incrementare la propria presenza al 9,5% nel corso del 2009. Alcune soluzioni PowerVR di Imagination Technologies sono utilizzate all'interno di iPhone e iPod touch.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto27 Aprile 2010, 13:12 #1

che è la seconda guerra mondiale delle architetture?

Ci dobbiamo preoccupare?
nix127 Aprile 2010, 13:20 #2
Ho utilizzato con piacere l'architterrura MIPS su workstation SGI,
oramai abbandonata e di cui mi piacerebbe conoscere le quote di mercato rispetto ad ARM.

Tolto questo, dopo l'indiscrezione su un interessamento di Apple verso ARM che fa coppia con i PowerVR credo su tutti gli ammeniccoli Apple,

mi sarei anche aspettato acquisto di entrambe viste già le quote che Apple detiene del PowerVR, questa mossa non me la spiego proprio.
olivobestia27 Aprile 2010, 13:45 #3
Se la Apple comprasse ARM, potremmo vedere l'ennesino monopolio Intel nei dispositivi mobile.
Le altre realtà, come MIPS, nulla possono contro Intel.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^