Il primo processore a 45 nanometri è di Intel

Il primo processore a 45 nanometri è di Intel

Il produttore americano anticipa di aver costruito un prototipo di processore Penryn, architettura per notebook costruita con il nuovo processo produttivo

di pubblicata il , alle 11:12 nel canale Processori
Intel
 

Intel ha annunciato di aver completato la costruzione del primo prototipo di processore con tecnologia produttiva a 45 nanometri: si tratta di un sample di cpu nota con il nome in codice di Penryn, attesa al debutto nel corso della seconda metà del 2007.

Questa cpu è destinata all'utlizzo in sistemi notebook e andrà a sostituire le soluzioni Core 2 Duo meglio note con il nome in codice di Merom. Non si conoscono al momento attuale le caratteristiche tecniche di questa nuova architettura di processore, fatta eccezione per l'integrazione del set di istruzioni SSE4 che dovrebbero migliorare le prestazioni velocistiche con varie applicazioni multimediali e di grafica 3D.

E' presumibile che la nuova tecnologia produttiva possa permettere ad Intel di ottenere frequenze di funzionamento più elevate rispetto a quelle delle soluzioni Merom disponibili in commercio, oltre a integrare cache di dimensioni più elevate.

L'architettura Core delle soluzioni Merom prevede la presenza di una cache L2 unificata tra i due core di processore, in quantitativo variabile da 2 a 4 Mbytes a seconda della versione di processore. E' quindi ipotizzabile che Intel possa decidere di raddoppiare la dimensione di questa componente portandola  a 4 oppure a 8 Mbytes a seconda delle versioni di cpu.

L'utilizzo di una tecnologia produttiva più sofisticata come quella a 45 nanometri permette, a parità di numero di transistor, di ottenere chip dalla più ridotta superficie e quindi meno costosi da produrre, oppure a parità di superficie di ottenere chip con un più elevato numero di transistor in essi memorizati.

AMD dovrebbe presentare le proprie prime cpu costruite con tecnologia produttiva a 65 nanometri nel corso delle prossime settimane; per il passaggio alla tecnologia a 45 nanometri il produttore americano ha indicato un periodo di riferimento di circa 18 mesi, quindi nel corso della metà del 2008.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito xbitlabs a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

46 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
innovatore28 Novembre 2006, 11:17 #1

Good:

Good, Intel sta battendo ogni recordo in questi ultimi mesi.
Automator28 Novembre 2006, 11:20 #2
sticazzi
Sim89one28 Novembre 2006, 11:20 #3
Intel si sta dando alla pazza gioia cmq sia sono contento dell'evoluzione dell'hardware.Viva l'abbassamento dei consumi
Criceto28 Novembre 2006, 11:22 #4
Originariamente inviato da: Sim89one
Intel si sta dando alla pazza gioia cmq sia sono contento dell'evoluzione dell'hardware.Viva l'abbassamento dei consumi


Effettivamente Intel come processo produttivo oggi è parecchio più avanti dei concorrenti. Almeno 1 anno.
Anche IBM è indietro ormai, non sono neanche riusciti a far uscire la PS3 a 65nm (come speravano all'inizio) nonostante i ritardi del lancio...
MLB28 Novembre 2006, 11:24 #5
Intel si sta dando proprio da fare!! è una gara continua con AMD che ora ce le sta prendendo!!
Niiid28 Novembre 2006, 11:32 #6
speriamo in una sana concorenza
mentalrey28 Novembre 2006, 11:33 #7
Veramente e' risaputo che ci sono almeno 6 mesi di differenza dall'adozione di tecnologia produttiva tra ADM e Intel per questioni di ottimizzazioni del processo.
bs8228 Novembre 2006, 11:33 #8
ottimo....i prezzi di amd saranno sempre più competitivi....certo che metterci 4 anni per recuperare su amd sono tanti per un'azienda con intel...devo avere proprio degli ingegneri scarsotti in confronto a quelli amd....
reptile998528 Novembre 2006, 11:38 #9
intel sta letteralmente abbattendo la concorrenza...e questo è un male
Swarionato28 Novembre 2006, 11:44 #10
Ma così tanta cache serve veramente?
Mi era sembrato di capire che le differenze tra 2 e 4 Mbytes erano irrisorie.
O sbaglio?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^