Il futuro degli smartphone è a 10-core: ecco come sarà Snapdragon 818

Il futuro degli smartphone è a 10-core: ecco come sarà Snapdragon 818

Secondo un documento trapelato sul web di recente, Snapdragon 818 potrebbe presentare un'architettura a 10-core, proprio come MediaTek Helio X20 di cui avevamo già parlato

di pubblicata il , alle 17:31 nel canale Processori
Qualcomm
 

La settimana scorsa avevamo parlato del prossimo microprocessore MediaTek per smartphone, un SoC inedito da 10-core. Viene come al solito sfruttata la tecnologia big.LITTLE per integrare più CPU all'interno dello stesso package in modo da coniugare performance elevate e il massimo risparmio energetico. Lo stesso concetto verrà ripreso da Qualcomm, che solo pochi anni fa derideva i concorrenti che utilizzavano più di quattro core su mobile.

"Noi non progettiamo cose stupide", sosteneva Anand Chandrasekher, Senior Vice President di Qualcomm, continuando: "Non puoi prendere otto motori da tosaerba, metterli insieme e vantarti di avere una Ferrari ad otto cilindri".

Ma i tempi cambiano, affermazione più che evidente adesso che Qualcomm si appresta ad annunciare un nuovo system-on-chip proprietario caratterizzato da 10-core complessivi, come su MediaTek Helio X20, ma al tempo stesso con una struttura interna leggermente differente. Laddove Helio X20 utilizza solo due core (anche se a frequenza più elevata) per i calcoli più avanzati e ben otto per quelli intermedi e più leggeri, il prossimo Snapdragon 818 usa quattro core "High Power" e sei per i carichi meno elevati.

Qualcomm Snapdragon 818, specifiche secondo le indiscrezioni

In base ad una tabella trapelata sul web ma non ancora confermata ufficialmente, il nuovo SoC Qualcomm potrebbe basarsi su tre CPU separate: la più potente sarà caratterizzata da quattro core Cortex-A72 da 2GHz, mentre le altre due saranno rispettivamente da due core a 1,6GHz (per i calcoli intermedi), e da quattro core a 1,2GHz (per il massimo risparmio energetico), entrambe basate su architettura Cortex-A53.

Il SoC sarà realizzato con un processo produttivo a 20nm (Samsung usa già il processo a 14nm sui nuovi Galaxy S6) e integrerà anche una GPU Adreno 532 e supporto per RAM LPDDR4. Sul fronte connettività, invece, troveremo un modem MDM9X55 LTE-A con pieno supporto alle reti 4G Cat. 10, mentre Helio X20 si fermerebbe al solo supporto di RAM LPDDR3 da 933MHz e reti LTE Cat. 6.

Qualcomm deve riparare alle problematiche di Snapdragon 810, un SoC nato con qualche problema di troppo (a dispetto di quello che vuole far credere la società). Snapdragon 818 potrebbe presentarsi come soluzione decisamente interessante grazie all'uso dell'architettura Cortex-A72, anche se prima di trarne conclusioni sarebbe meglio attendere le prime conferme ufficiali da parte del produttore americano.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

58 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ginopilot11 Maggio 2015, 17:43 #1
Diciamo il futuro di alcuni smartphone. Per fortuna
sbaffo11 Maggio 2015, 17:46 #2
Alla fiera dell'est
un topolino andò
e con più core tornò...
MuadDibb11 Maggio 2015, 17:46 #3
Oramai abbiamo imparato ad aspettare quintali di recensioni prima di fidarci di qualsiasi marca... e a maggior ragione Qualcomm non fa eccezione!!
Madcrix11 Maggio 2015, 18:11 #4
20 nm e chip mediocri impacchettati tutti insieme... mah
Bivvoz11 Maggio 2015, 18:17 #5
Originariamente inviato da: MuadDibb
Oramai abbiamo imparato ad aspettare quintali di recensioni prima di fidarci di qualsiasi marca... e a maggior ragione Qualcomm non fa eccezione!!


Forse chi legge qui, ma il babbo da supermercato sa che 10 è più di 8 e quindi deve essere meglio.
hexaae11 Maggio 2015, 18:36 #6
Ah ah ah ah.... ormai non sanno più come vendere.
Il livello HW è già molto (troppo) elevato essendo ormai dei portatili di qualche anno fa da taschino, è il software (Android OS) che fa ancora ridere e potrebbe essere molto più performante con multitasking più efficiente e leggero e meno consumi di risorse, oltre che meno buggato... Ma è facile fregare i polli pronti a sbrosare 100aia di euro in più con la favola del "ci vogliono più coreeeee (che poi useremo poco e male e impatteranno sulla batteria)!!!".
TheDarkAngel11 Maggio 2015, 18:40 #7
Che porcheria...
simone8911 Maggio 2015, 18:45 #8
Da questo punto di vista il mondo android dovrebbe imparare dai chip Apple.
Due core che vanno più degli ultimi Qualcom
Marko#8811 Maggio 2015, 18:53 #9
Originariamente inviato da: simone89
Da questo punto di vista il mondo android dovrebbe imparare dai chip Apple.
Due core che vanno più degli ultimi Qualcom


Android non c'entra nulla, è Qualcomm che produce i SoC.
Caso mai lato software Android (ma più che altro le applicazioni) potrebbe migliorare ed essere ottimizzato.
hermanss11 Maggio 2015, 18:58 #10

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^