Il fondatore di TSMC punge Intel: ci deridevano, adesso ci inseguono

Il fondatore di TSMC punge Intel: ci deridevano, adesso ci inseguono

Il fondatore di TSMC ritiene che la Cina non abbia ancora le capacità per competere con Taiwan nel mondo della produzione di chip e, allo stesso tempo, trova ironico come Intel abbia deciso di entrare in un settore che per anni ha guardato con diffidenza.

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Processori
TSMCIntel
 

Morris Chang, l'ottantanovenne fondatore di TSMC, ha recentemente fatto il punto sull'ecosistema produttivo mondiale dei semiconduttori, come riportato dal South China Morning Post. No, nessuna parola sullo shortage dei chip che ormai è destinato a durare per almeno due anni, ma un interessante divagazione sui rapporti di forza globali.

Secondo Chang, la Cina non è ancora un competitor nella produzione di chip, ma Taiwan deve continuare a investire per mantenere la leadership, perché la Corea del Sud (con Samsung) è agguerrita. "La Cina continentale ha erogato sussidi per decine di miliardi di dollari negli ultimi 20 anni, ma è ancora indietro di cinque anni rispetto a TSMC", ha detto Chang. "La sua capacità di progettazione dei chip logici è ancora uno o due anni indietro rispetto a Stati Uniti e Taiwan. La Cina non è ancora un competitor".

La Cina sta cercando di raggiungere l'autosufficienza nel mondo dei semiconduttori per non dipendere più dall'Occidente e non patire eventuali tensioni commerciali con altri paesi. Tra le realtà in maggiore crescita nel settore produttivo cinese c'è Semiconductor Manufacturing International Corp (SMIC).

Chang ritiene che la produzione di semiconduttori sia un settore vitale per Taiwan, e il suo impatto quotidiano sulle persone e l'economia vada difeso. "Si tratta anche il primo settore nel quale Taiwan ha guadagnato una posizione competitiva sulla scena globale. Chiedo al governo, alla società e a TSMC di mantenerla saldamente".

Nel suo discorso Chang ha anche parlato di Intel, descrivendo la sua recente decisione di entrare nel mercato della produzione di chip per conto terzi come "molto ironica" perché ha rifiutato l'opportunità di investire in TSMC oltre 30 anni fa. Chang ha spiegato di aver ricevuto una porta in faccia da Intel quando ha chiesto il finanziamento nel 1985. "In passato, Intel era l'alfa che ci derideva e pensava che non saremmo mai diventati grandi. Non hanno mai pensato che l'attività di produzione di wafer [in outsourcing] sarebbe diventata così importante oggi".

Chang ritiene che gli Stati Uniti siano anche svantaggiati rispetto a Taiwan perché mancano di ingegneri dedicati al settore della produzione di semiconduttori, inoltre è convinto che non abbiano il livello di dedizione necessario. "Ciò di cui ho bisogno in questo momento sono ingegneri, tecnici e operatori capaci e dedicati. E devono essere disposti a dedicarsi alla produzione. Negli Stati Uniti, la produzione non è popolare. Non è popolare da decenni".

83 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8825 Aprile 2021, 08:45 #1
Intanto il taiwanese produce col contagocce, mentre i prodotti Intel sono reperibili ma vabbè .... comunque sia vorrei vedere quando uscirà il 7nm Intel se ancora inseguono.
ilariovs25 Aprile 2021, 09:50 #2
Originariamente inviato da: nickname88
Intanto il taiwanese produce col contagocce, mentre i prodotti Intel sono reperibili ma vabbè .... comunque sia vorrei vedere quando uscirà il 7nm Intel se ancora inseguono.


Quando uscirà il 7nm Intel TSMC molto probabilmente produrrà a 3nm.

A mio avviso basta guardare Rocketlake e Zen 3 per vedere il gap di consumi fra l due prodotti (5800X VS 11900K per es) e stiamo parlando di mcm vs monolitico un confronto ancora più preciso si potrà fare fra 11900 e 5700G entrambe apu da 65W monolitiche.

Alder sarà a 10nmSF ma si scontrerà subito dopo con Zen 4 (6, 5 nm?).

Per ora TSMC mi sembra quela con il PP più avanzato fra tutte le fonderie ma come è arrivata lei in cima possono arrivarci le altre. Ma ci vorrà tanto impegno e R&D

My opinion
RaZoR9325 Aprile 2021, 09:56 #3
Originariamente inviato da: ilariovs
Quando uscirà il 7nm Intel TSMC molto probabilmente produrrà a 3nm.

A mio avviso basta guardare Rocketlake e Zen 3 per vedere il gap di consumi fra l due prodotti (5800X VS 11900K per es) e stiamo parlando di mcm vs monolitico un confronto ancora più preciso si potrà fare fra 11900 e 5700G entrambe apu da 65W monolitiche.

Alder sarà a 10nmSF ma si scontrerà subito dopo con Zen 4 (6, 5 nm?).

Per ora TSMC mi sembra quela con il PP più avanzato fra tutte le fonderie ma come è arrivata lei in cima possono arrivarci le altre. Ma ci vorrà tanto impegno e R&D

My opinion
I 3nm di TSMC entreranno in produzione il prossimo anno. Nel 2023, anno in cui sono attesi i 7nm Intel, TSMC sarà sul nodo 3nm di seconda generazione ed entrerà in risk production il nodo a 2 nanometri, che sarà il primo nodo GAAFET di TSMC dopo circa 8 anni di FinFET.

Link ad immagine (click per visualizzarla)
nickname8825 Aprile 2021, 10:06 #4
Originariamente inviato da: ilariovs
Quando uscirà il 7nm Intel TSMC molto probabilmente produrrà a 3nm.

Quindi secondo te il numeroino 3 di TSMC sarà meglio del 7 di Intel ?
Se non sbaglio il 10nm+ di Intel ha già una densità migliore dell'attuale 7nm di TSMC.
paolo.oliva225 Aprile 2021, 10:11 #5
Condivido. Il 7nm Intel è dato come un 4,1nm TSMC, cioè a metà scarsa tra il 5nm e il 3nm. La differenza è che TSMC può già proporre il 3nm come produzione a rischio, e una produzione in volumi per il 2022. AMD sta frenando per capitalizzare, ed è altamente probabile che Zen4 lo distribuirà solamente come Epyc almeno all'inizio perché Zen3 7nm basta ed avanza vs Intel.
Intel si è impuntata sul 10nm quando, se voleva, aveva sia la capacità che i soldi per saltarlo a piè pari ed in 2 anni avrebbe avuto il 7nm.
Ora che abbiamo? Un 10nm desktop annunciato per fine 2021 (ed è tutto da vedere se vero), che resterà in produzione fino a fine 2022, una transizione sul 7nm della stessa architettura (Intel ha sempre detto che non farà mai nuova architettura e nuovo silicio assieme), quindi facendo 2+2, Intel dovrebbe proporre una architettura progettata specificatamente per il 7nm nel 2024, e siamo nel 2021. È praticamente scontato che AMD commercializzerà un Zen5 3nm almeno 1 anno prima di Intel... Conservando la superiorità in nm e... difficilmente potrà competere per IPC ed efficienza vs AMD. Zen ad ogni iterazione guadagna un 15% di IPC, è rodato da 5 anni, ipotizzare un prodotto superiore da parte Intel alla prima iterazione con già un svantaggio in efficienza dovuto ad un 4,1nm vs 3nm, è utopistico.
RaZoR9325 Aprile 2021, 10:15 #6
In termini di densità teorica il nodo 10nm Intel è sullo stesso livello di N7 TSMC.


Link ad immagine (click per visualizzarla)



Il nodo N3 TSMC è più denso dei 7nm di Intel:

Link ad immagine (click per visualizzarla)

Chiaramente questo è un esercizio teorico, specialmente considerando i valori di N7 Intel che sono al momento non noti chiaramente e che la densità è solo un fattore.
In generale però sembra piuttosto evidente Intel rimarrà indietro di almeno una generazione anche nel 2023, a meno che TSMC non incampi e Intel non commetta alcun errore.
paolo.oliva225 Aprile 2021, 10:19 #7
P.S.

Io preferirei (e spererei) una superiorità del prodotto Intel, per tornare al vecchio stile, cioè una CPU AMD meno performante di un 5% ma ad un prezzo del 30% in meno. Oggi, a parte il prb covid, abbiamo un 5950X a 850$, ma commerciabile sicuramente a 600$ se non 500$. È ovvio che con una Intel che ti vende un X8 al prezzo di un 5900X, AMD prezzi a piacere, purtroppo.
Stessa situazione, ma invertita, di 5 anni fa.
Vul25 Aprile 2021, 10:42 #8
Originariamente inviato da: nickname88
Intanto il taiwanese produce col contagocce, mentre i prodotti Intel sono reperibili ma vabbè .... comunque sia vorrei vedere quando uscirà il 7nm Intel se ancora inseguono.


TSMC è il primo produttore di chip al mondo per volume eh. Con Samsung secondo.

Intel produce su 14nm...da 7 anni.

Samsung e TSMC sono andate avanti. Ormai Intel compete nella serie B con SMIC, ma probabilmente anche i cinesi supereranno Intel nei prossimi 3 anni.

Ha ragione il fondatore di TSMC quando dice che gli americani non hanno ingegneri e la mentalità necessaria per fare salti in avanti a livello di semiconduttori.
al13525 Aprile 2021, 10:51 #9
ormai zen dilaga. nei portatili si vedono piu ryzen che intel che prestazionalmente se la giocano ma a livello di consumi siamo al 50% in meno per ryzen. quindi non vedo il senso di prendere un intel, i miei ultimi due acquisti mobile infatti son ryzen
ilariovs25 Aprile 2021, 11:11 #10
Originariamente inviato da: nickname88
Quindi secondo te il numeroino 3 di TSMC sarà meglio del 7 di Intel ?
Se non sbaglio il 10nm+ di Intel ha già una densità migliore dell'attuale 7nm di TSMC.


Non è questione di numerini è questione di prodotti. AMD produce su 7nm da quasi due anni.

L'M1 invece è prodotto a 5nm ed è già in commercio in varie forme, mi pare.

Visto che mi parli di "densità" ti rispondo sempre coi prodotti il 4800 U/H (7nm) esiste da circa un anno mentre di 8 core Intel sui 10nm io ancora non ne ho visti.
Quando uscirà l'11980 HK potremo confrontarlo col 5900 HX e farci un'idea.

My opinion

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^