IBM ottiene la licenza d'uso di cinque core ARM per la produzione di ASIC

IBM ottiene la licenza d'uso di cinque core ARM per la produzione di ASIC

Le due aziende stringono un accordo: IBM potrà usare la proprietà intellettuale di ARM per la realizzazione di ASIC per il mondo networking

di pubblicata il , alle 08:31 nel canale Processori
ARMIBM
 

IBM e ARM hanno stretto un accordo che prevede per Big Blue la possiibilità di utilizzare la proprietà intellettuale dell'azienda di Cambridge per la realizzazione di ASIC per impieghi di telecomunicazioni. Si tratta di una mossa importante che consolida ancor di più la presenza delle architetture ARM nel mondo delle soluzioni di telecomunicazioni.

"L'aggiunta di core ARM ci permette di offrire ai nostri clienti la più ampia gamma di tecnologie d'avanguardia e di dar loro la possibilità di creare la prossima generazione di hardware di prossima generazione" ha commentato Steve Ray, VP Microelectronics per IBM.

IBM ha ottenuto la licenza d'uso dei core ARM Cortex-A15, A12, A7 e M4 ed anche quella del core grafico Mali-450. L'obiettivo di Big Blue è di impiegare la proprietà intellettuale di ARM per gli ASIC destinati a router, swtich e stazioni wireless dei propri clienti, ma non per i prodotti interni.

Attualmente IBM fa uso principalmente dei propri core PowerPC per la realizzazione degli ASIC, ma non ha aggiornato questi core da diverso tempo e nel frattempo le soluzioni ARM, con produttori come Freescale, LSI e Cavium che adottano le architetture dell'azienda di Cambridge nei SoC più recenti, sono divenute molto popolari. IBM inoltre realizza anche ASIC per prodotti set-top-box, il che spiegherebbe anche la decisione di assicurarsi la licenza per il core grafico Mali-450.

Tom Cronk, general manager della divisione processori per ARM, ha commentato: "Questo accordo porterà ad un catalogo molto competitivo di soluzioni personalizzate baate su ARM realizzate dalle principali compagnie che si occupano di infrastrutture di rete nel mondo".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pier de Notrix26 Ottobre 2013, 11:10 #1
queste implementazioni saranno il cavallo di T roia per arrivare nel mercato PC consumer.


.
Mercuri026 Ottobre 2013, 12:22 #2
Gliene frega assai ad IBM del mercato PC consumer. E c'hà ragione.
LMCH27 Ottobre 2013, 00:00 #3
Originariamente inviato da: Pier de Notrix
queste implementazioni saranno il cavallo di T roia per arrivare nel mercato PC consumer.


IBM Microelectronics produce solo chip ed ASIC per terzi, non commercializza direttamente prodotti finiti ne a livello aziendale e ne consumer.
Semplicemente senza quelle licenze non poteva produrre ASIC per conto terzi che avessero core ARM e se lo ha fatto significa che ha troppi potenziali clienti che li richiedono.
Pier de Notrix27 Ottobre 2013, 23:09 #4
intendevo dire che sarà una dimostrazione del fatto che si possono fare PC con ARM e i big OEM potrebbero lanciare qualche modello personal, come già ha fatto Lenovo.
Duncan28 Ottobre 2013, 10:15 #5
Più facile che voglia entrare nel mercato mobile professionale rispetto ai PC che ha abbandonato anni fa proprio vendendo a Lenovo.

Certo è che sarebbe interessante sapere il tipo di licenza che ha acquistato da ARM, se potesse farsi del tutto chip custom potremmo vedere cose interessantissime visto il know-how di IBM nel campo semiconduttori e CPU.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^