IBM e Sony: workstation con Cell per la fine dell'anno

IBM e Sony: workstation con Cell per la fine dell'anno

Le due compagnie annunciano le workstation basate sul processore sviluppato congiuntamente per il quarto trimestre dell'anno

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:20 nel canale Processori
SonyIBM
 

Sony e IBM hanno annunciato in occasione dell' E3 di Los Angeles che nel quarto trimestre dell'anno inizieranno le consegne delle workstation basate sul processore Cell sviluppato congiuntamente.

Le workstation sono indirizzate agli sviluppatori di giochi per PC e creatori di film e saranno basate sui chip che verranno utilizzati anche per la console di prossima generazione di casa Sony, ovvero la PlayStation 3 che sarà commercializzata nel 2006.

Il processore Cell dovrebbe fornire una potenza di calcolo particolarmente elevata, ideale per applicazioni di tipo multimediale, ma richederà un approccio nuovo alla programmazione. Alla luce di ciò è necessario per Sony rilasciare le workstation molto tempo prima che le console PlayStation 3 arrivino sul mercato in modo che gli sviluppatori possano "masticare" la nuova tecnologia e realizzare titoli per la console in tempo. Inizialmente i produttori di film utilizzeranno queste nuove workstation per poter realizzare lavori più velocemente.

Il processore Cell, tuttavia, in virtù della propria architettura, risulta anche particolarmente flessibile in termini di applicazioni, ed è molto probabile che Sony utilizzerà versioni modificate di Cell per equipaggiare i propri prodotti consumer.

Non vi sono informazioni specifiche e dettagli tecnici sul processore Cell e non è ancora chiaro quale processo produttivo sarà utilizzato per la realizzazione di tali chip. La tecnologia Cell è stata originariamente introdotta nel Febbraio 2001 e sviluppata congiuntamente da IBM, Sony e Toshiba con obiettivo alla produzione in volumi per il 2006.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lilliput13 Maggio 2004, 10:23 #1

Alla faccia di Microsoft

Sony... fatti non pugnette
avvelenato13 Maggio 2004, 10:46 #2

"ma richederà un approccio nuovo alla programmazione"

la frase evidenziata mi ricorda tutte le altre architetture sulla carta favolose, ma che richiedevano capacità ingegneristiche nel sw realizzato non banali..... mah, speriam questa sia la volta buona.....
Imperatore Neo13 Maggio 2004, 11:09 #3

IBM

Big Blue... è sempre lei... leader
LASCO13 Maggio 2004, 11:33 #4
Chissà se prima o poi produttori di cpu passeranno anche alla produzione di gpu e viceversa. Potrebbe cambiare tutto lo scenario.
ShadowX8413 Maggio 2004, 11:33 #5

Domanda:

Anche se a quanto pare il target di Cell è (per lo meno per il momento) assai diverso da quello di Itanium e compagnia bella, IBM e Sony non è che stanno correndo lo stesso rischio di Intel?

Mi spiego meglio: Visto che questo nuovo processore richiederà un approccio totalmente diverso alla programmazione è possibile che i vari addetti mostrino molta riluttanza nell'adottare questo nuovo tipo di architettura?

Come ha messo in evidenza anche avvelenato nel suo post, non sarebbe la prima architettura fantastica (su carta) ma poi poco adottata per problemi di varie tipologie tra cui ad esempio la difficolta nel produrre codice ottimizzato ecc...ecc...

Chi vivrà...vedrà
gioh13 Maggio 2004, 11:51 #6
L'interessante è capire con quali SO funzioneranno, perchè se il gioco si chiude su SW proprietari non ha nessun senso, se non per la produzione PS3. Soprattutto viste le accoppiate che meglio funzionano al giorno d'oggi nella grossa produzione, vedi LINUX + MAYA
KAISERWOOD13 Maggio 2004, 13:59 #7

Quello che si diceva del CELL nel 2002

Quetsa è un notizia risalente al 2002, penso che se esce Cell e potnete anche 1/4 di quello dichiarato il meracto vien scosso di parecchio. Ho sempre auspiacto alla ascesa di IBM nel mercato desktop come vero antagonista di intel perchè le capacità tecniche ce l'ha.


Mercoledì 7 Agosto 2002

Cell, il superchip della PS3
News di leo - ore 0:19 10832
Un consorzio formato da IBM, Sony e Toshiba sta lavorando su un nuovissimo, superprestazionale processore multimediale denominato Cell. Cell è definito dagli stessi ingegneri che ci stanno lavorando come un "supercomputer in un chip". Di Cell si sa pochissimo: si sa, per esempio, che potrà integrare da 1 fino a 16 core CPU in un unico chip. Che sarà 100 volte più potente di un attuale Pentium 4 a 2,5 GHz. Che sarà in grado di eseguire fino a 1 TFLOPS di istruzioni.
Il chip dovrebbe essere usato da Sony nella sua futura PlayStation 3.
Fonte: ZDNet News

Se è veramente un mostro, penso che la ps3 rimetterà in discussione anche i pc.
avvelenato13 Maggio 2004, 14:11 #8

x shadow 84

se non erro anche la ps2 ha avuto grame per difficoltà di programmazione..

comunque, se ibm intenderà usare "cell" anche per le workstation, questo mi tranquillizza.... formare engineeeers per un'architettura radicalmente nuova è costoso, e potrà esser attuato solo se si garantirà un ritorno d'investimento, ovvero se l'architettura sarà ampiamente diffusa.

lamp7613 Maggio 2004, 18:44 #9
Capisco lo scetticismo di qualcuno ... ma secondo me in questo momento in cui si stanno incontrando problemi ad aumentare la potenza di calcolo senza avere consumi energetici paurosi ... il Cell chip potrebbe riscuotere un certo successo!
E se è veramente così scalabile cone IBM e Sony affermano suppongo che il prezzo di un singolo chip sarà abbastanza contenuto altrimenti la cosa non ha senso!

Se pensate che solitamente la Playstation ha un prezzo di uscita intorno ai 500$ e che nella PS3 che ne dovrebbero essere almeno 4 di Cell chips, allora suppongo che il prezzo sarà davvero competitivo!

Se così sarà, fare supercomputer a prezzi supercompetitivi è una mossa vincente! Anche perchè già oggi i software per calcolo parallelo massiccio richiedono uno sviluppo su piattaforma apposita sia su Sun che su IBM ... i maggiori detentori di supercomputers al mondo.
cdimauro13 Maggio 2004, 21:49 #10
x avvelenato Esattamente: la PS2, alla sua introduzione, aveva un hardware di nuova concezione e abbastanza difficile da programmare. Infatto per sfruttarlo bene c'è voluto parecchio tempo (mentre DreamCast, GameCube e X-Box sono molto più semplice da programmare).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^