I chipset AMD serie 400 'Promontory' supporteranno 4 linee PCIe 3.0 aggiuntive

I chipset AMD serie 400 'Promontory' supporteranno 4 linee PCIe 3.0 aggiuntive

Quanto emerge dall'ultimo aggiornamento della Integrators List sul sito del PCI-SIG ci mostra alcuni dettagli sui nuovi chipset della serie 400 di AMD: saranno disponibili 4 linee PCIe 3.0 aggiuntive

di Riccardo Robecchi pubblicata il , alle 14:01 nel canale Processori
AMDRyZen
 

La prossima generazione di chipset AMD esordirà in corrispondenza del lancio dei processori Ryzen di seconda generazione, nel corso del primo trimestre del prossimo anno. I nuovi chipset della serie 400, noti con il nome in codice di Promontory, sono apparsi sul sito del PCI-SIG, l'organo che si occupa di governare lo standard PCI.

Tra i dettagli che compaiono si può vedere come i chipset della serie 400 avranno quattro linee PCI-Express 3.0 general purpose. Questo significa che sarà possibile vedere schede madri con controller terzi aggiuntivi rispetto a quanto offerto dall'attuale generazione 300. Quest'ultima infatti offre solo 8 linee PCIe 2.0 general purpose, riducendo le possibili espansioni.

Con la serie 400 "Promontory", invece, sarà possibile avere un'ulteriore espansione che potrebbe materializzarsi in uno slot aggiuntivo M.2 da 32 Gb/s o in altri connettori e controller.

Da notare che non sarà presente la certificazione PCIe 4.0 sui nuovi chipset, sebbene questa mancanza non abbia ricadute pratiche vista l'assenza attuale di dispositivi compatibili sul mercato consumer.

Il nuovo chipset dovrebbe presentare piena compatibilità anche con i processori attuali, così come i processori di prossima generazione dovrebbero risultare compatibili anche con gli attuali chipset della serie 300 dopo un aggiornamento del firmware.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^