I 3 primi processori Intel Haswell per sistemi notebook

I 3 primi processori Intel Haswell per sistemi notebook

Debutto ad Aprile 2013 per le prime 3 versioni di processore Core i7, basati su architettura Haswell quad core, destinate all'utilizzo in sistemi notebook e all in one di fascia alta

di pubblicata il , alle 10:16 nel canale Processori
Intel
 

Nei giorni scorsi abbiamo riportato le prime specifiche tecniche delle future CPU Intel delle famiglie Core i7 e Core i5 basate su architettura nota con il nome in codice di Haswell. Si tratta, come evidenziato, di processori che sono evoluzione di quelli Ivy Bridge attualmente presenti sul mercato: rimane invariata la tecnologia produttiva che è sempre quella a 22 nanometri ma cambia completamente la microarchitettura alla base, tanto nella componente CPU come in quella GPU.

Sempre grazie al sito VR-Zone veniamo ora a conoscenza delle specifiche tecniche di 3 CPU della famiglia Haswell destinate all'utilizzo in sistemi notebook: si tratta di modelli dotati di architettura quad core, posizionati quindi nel segmento di fascia pià alta tra le proposte notebook.

Modello

Clock Cores Threads Cache GPU Clock GPU TDP Turbo 4C Turbo 2C Turbo 1C Memoria
Core i7-4930MX 3 GHz 4 8 8MB HD4600 1,35 GHz 57W 3,7 GHz 3,8 GHz 3,9 GHz 1,6 GHz
Core i7-4900MQ 2,8 GHz 4 8 8MB HD4600 1,3 GHz 47W 3,6 GHz 3,7 GHz 3,8 GHz 1,6 GHz
Core i7-4800MQ 2,7 GHz 4 8 8MB HD4600 1,3 GHz 47W 3,5 GHz 3,6 GHz 3,7 GHz 1,6 GHz

Le 3 versioni vantano specifiche tecniche alla base pressoché identiche; cambiano solo le frequenze di clock, tanto per CPU come per GPU, con un TDP che è pari a 47 Watt per i due modelli Core i7-4900MQ e Core i7-4800MQ fino a salire ai 57 Watt della CPU Core i7-4930MX, appartenente alla serie Extreme Edition. Per tutte queste nuove proposte troveremo la nuova GPU HD4600, quella che dovrebbe essere la proposta dalla maggiore potenza di calcolo tra le GPU che Intel andrà a integrare nei processori della famiglia Haswell.

I valori di TDP indicati per questi processori sono superiori a quelli delle corrispondenti proposte basate su architettura Ivy Bridge, caratterizzate per giunta dalle stesse frequenze di clock. Haswell integrerà al proprio interno il regolatore di tensione, componente tipicamente presente sulla scheda madre: questo permetterà di contenere il consumo complessivo del sistema pur con un lieve aumento nel TDP massimo del singolo processore.

Il debutto di queste soluzioni dovrebbe avvenire nel corso del secondo trimestre 2013, precisamente durante il mese di Aprile, seguendo in questo tempistiche di debutto che già in precedenza abbiamo visto adottate da Intel per le proprie CPU di nuova generazione destinate a sistemi notebook. A seguire avremo il debutto delle versioni di processore per sistemi notebook dotate di architettura dual core, oltre a quelle della serie U destinate ai sistemi di più ridotte dimensioni complessive.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ilratman18 Dicembre 2012, 10:50 #1
se dell fa un precision m4800 come me lo aspetto, schermo 4k e non le ciofeche attuali fullhd che sono stati un passo indietro dalla vecchia wuxga, è la volta buona che cambio il mio m4300.

i processori ci sono le schede quadrok anche manca il resto.

saranno gran cpu
TecnologY18 Dicembre 2012, 11:31 #2
io aspetto che esca qualche cellulare 3 pollici QUAD HD per cambiare il mio 3310
marchigiano18 Dicembre 2012, 13:42 #3
ma quindi guardando questa notizia

http://www.hwupgrade.it/news/cpu/on...e-i5_45059.html

tutte le cpu desktop i5/7 saranno con la gpu più potente? quella meno potente sarà per i i3/pentium/celeron?
freesailor18 Dicembre 2012, 14:59 #4
Beh, però qui c'è una sorpresa mica piccola: dopo un'anno che ci raccontano che con Haswell i consumi caleranno nettamente mi aspettavo anche un calo del TDP, invece qui si passa dai 45W delle versioni attuali (es. i7-3630QM, che mi sembra già abbastanza potente da confrontarsi con la nuova 4800: 4 core, 2.4 GHz, turbo 3.4 GHz, cache 6 MB) ai 47W!

Nulla di drammatico?
Si, nulla di drammatico, però vuol dire che queste CPU non daranno proprio nessun aiuto ai sistemi di dissipazione dei notebook.
E con il trend verso notebook/ultrabook sempre più compatti e sottili, anche con i7 (es. Asus UX51VZ), ero convinto che la diminuzione del TDP fosse diventato uno degli obiettivi principali di Intel.
O mi sbagliavo oppure non ce l'hanno fatta ...

Magari verranno fuori altre CPU Haswell i7 mobile meno potenti e più "fredde", però ero convinto che già su queste si sarebbe stati più bassi (sui 30-35 W).
TecnologY18 Dicembre 2012, 17:00 #5
DOVREBBERO uscire delle versioni dual core i3 i5 fino ad i7 con 13 watt.
Ovviamente se vogliono abbassare il TDP ci riescono tranquillamente a scapito delle prestazioni
calabar18 Dicembre 2012, 17:06 #6
@freesailor
Il fatto che il TDP non cali significa poco.
Quello che conta in fondo è il consumo medio, o meglio il consumo per task.

Qualcuno che segue il topic ufficiale sa dirmi se ci sono notizie sull'implementazione della tecnologia near threshold voltage? Quella si che sarebbe un enorme passo in avanti dal punto di vista dei consumi.
jappilas18 Dicembre 2012, 17:24 #7
Originariamente inviato da: freesailor
Beh, però qui c'è una sorpresa mica piccola: dopo un'anno che ci raccontano che con Haswell i consumi caleranno nettamente mi aspettavo anche un calo del TDP, invece qui si passa dai 45W delle versioni attuali (es. i7-3630QM, che mi sembra già abbastanza potente da confrontarsi con la nuova 4800: 4 core, 2.4 GHz, turbo 3.4 GHz, cache 6 MB) ai 47W!
Haswell mantiene lo stesso processo produttivo (22 nm), e aggiunge features (e logica) sia a livello del singolo core di calcolo sia della sezione gpu integrata... già questo dovrebbe far intuire che in condizioni di regime (con cpu e gpu impegnate) consumo e calore emesso (quindi il Thermal Design Power che indica il valore in base a cui dimensionare il dissipatore per consentire un funzionamento affidabile) saranno sostanzialmente gli stessi se non qualcosa in più

la "promessa" di haswell è di consumi complessivi più bassi, ottenuti abbattendo i consumi nello stato di attività minima (tramite clock e power gating) e rendendolo pervasivo (cioè riducendo il costo, in cicli di clock, delle transizioni tra stato attivo e sleep state, abbastanza da far sì che il SO lo impieghi con la massima frequenza possibile)
ma va tenuto presente che questi e il TDP non sono la stessa cosa...
biffuz18 Dicembre 2012, 17:27 #8
Speravo in quad core per ultrabook, ma in fondo sono solo indiscrezioni iniziali, ne sapremo di più più avanti.
tonyxx18 Dicembre 2012, 17:44 #9
già il mio i7 2670qm ha potenza da vendere, pure troppa per quello che ne faccio ora, non oso immaginare quelle bestioline
comunque il tdp è un numeretto solo indicativo, centra solo relativamente a calore e consumo, basta vedere la differenza tra i7 720qm e i7 3610qm, il tdp è lo stesso, 45w, ma indovinate un pò quale scalda e spreca molto di +?
anche perchè 47 sono il consumo medio massimo in pratica, nel 95% del tempo il consumo reale è almeno 6-7 volte inferiore
freesailor18 Dicembre 2012, 19:29 #10
Originariamente inviato da: jappilas
ma va tenuto presente che questi e il TDP non sono la stessa cosa...


Lo so che non sono la stessa cosa, ma mi illudevo che diminuendo il consumo riuscissero anche a diminuire il TDP, ottenendo le stesse prestazioni anche grazie alle variazioni di architettura.
Anche perchè in questo momento non sono certo le prestazioni che hanno bisogno di essere incrementate, sono i notebook che arrivano a 95°C quando giocano che sarebbe bello tenere più freschi (e parlo di giocare o comunque fare elaborazioni pesanti, che sono proprio quelle dove il consumo è massimo).
E con i notebook che hanno sempre più il form-factor degli ultrabook, probabilmente si unificheranno entro breve, e ci sarà sempre meno "aria" dentro e meno spazio per le ventole. Già nel UX51VZ le ventole vanno ad alto regime perfino in idle, probabilmente è una esagerazione/cavolata dell'Asus ma mi fa pensare che non si fidino molto del raffreddamento "naturale"(ed ha un 3612QM da 35 W!).
Mi chiedo anche quanto giochi nel consumo massimo la nuova GPU integrata.

Probabilmente a questo punto il vantaggio con l'Haswell ci sarà per la durata della batteria, non per il calore sotto carico, a parità di prestazioni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^