HiSilicon 5G Pre-Module: i reference design di Huawei per lo sviluppo di prodotti 5G

HiSilicon 5G Pre-Module: i reference design di Huawei per lo sviluppo di prodotti 5G

Si tratta di un modulo radio che punta sulla compatibilità: la componente radio supporta le bande Sub-6GHz, ma anche le onde millimetriche e tutte le precedenti tecnologie 2G/3G/4G. Inoltre offre supporto per 5G NSA e SA. Con processo produttivo a 7nm è allineato alle soluzioni più avanzate sul mercato e viene fornito con SDK e strumenti di sviluppo per una rapida implementazione.

di pubblicata il , alle 19:01 nel canale Processori
Huawei
 

Huawei sta spingendo molto sull'acceleratore dello sviluppo delle soluzioni 5G, per massimizzare il vantaggio accumulato nei confronti dei concorrenti, che stando alle parole di Ryan Ding - Executive Director of the Board and President of Huawei's Carrier Business Group - continua a essere stimato in circa 18 mesi. Prima si gioca la partita del 5G, meglio è per Huawei.

Una delle carte che il colosso cinese gioca è quello del nuovo HiSilicon 5G Pre-Module, un reference design per prodotti 5G che permette ai partner di concentrarsi, nello sviluppo di soluzioni 5G, sul loro core-business, senza doversi preoccupare della componente radio, messa a disposizione già pronta da parte della controllata di Huawei. In questo modo si abbreviano i tempi di sviluppo, il time-to-market, i costi potendo contare sul prestazioni già ottimizzate.

Si tratta di un modulo radio che punta molto sulla compatibilità: la componente radio supporta le bande Sub-6GHz, ma anche le onde millimetriche e tutte le precedenti tecnologie 2G/3G/4G. Inoltre offre supporto per 5G NSA (Non-Stand-Alone) e SA (Stand-Alone). Costruito con processo produttivo a 7nm è allineato alle soluzioni più avanzate attualmente sul mercato e viene fornito con SDK e strumenti di sviluppo per una rapida implementazione. Nasce per le applicazioni industriali, con intervallo di temperature di funzionamento che va da -40°C a +85°C.

Huawei ha lavorato con alcuni partner (Quectel, Changhong Holding Group, AI-Link, China Mobile Group Device e Smart Chip) per creare già le prime soluzioni dedicate ad alcune industrie verticali: IoT di livello industriale, V2X e media.

Spiccano i design 5G dedicate ai nuovi media, con il modulo 5G+8K che dovrebbe aprire la strada sia alle soluzioni multimediali commerciali ad altissima risoluzione video, sia a quelle dedicate al mercato consumer con visori 4K+4K (4K per occhio) di realtà virtuale e aumentata in mobilità. In vista anche la 5G 8K TV che probabilmente unirà set-top-box e modem in un unico prodotto, sfruttando l'interfaccia fisica standard dei televisori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
300024 Febbraio 2020, 19:42 #1
Dopo Bruxelles anche la Svizzera ha bloccato il 5G!
Siamo vibrazione, solo dei cervelli mediocri possono credere che le onde elettromagnetiche dei congegni elettronici non facciano male!
https://www.youtube.com/watch?v=9QKqqo1vKWU
WAKE UP DANNAZIONE!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^