FTC contro Intel: le opinioni di Paul Otellini

FTC contro Intel: le opinioni di Paul Otellini

Anche il CEO di Intel si esprime in merito alle accuse sollevate dalla Federal Trade Commission nei confronti del colosso dei processori

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:35 nel canale Processori
Intel
 

A seguito del botta e risposta tra la Federal Trade Commission ed Intel in merito alle pesanti accuse lanciate dalla prima nei confronti del colosso californiano le due realtà non lesinano "commenti a margine".

Nel corso della giornata di ieri abbiamo pubblicato le dichiarazioni di Richard Feinstein, il quale ha voluto sottolineare che la Commissione non ha l'obiettivo di chiedere lo scorporo di Intel in più realtà separate.

Emergono, raccolte ad opera del sito web The Tech Report, anche le dichiarazioni di Paul Otellini, il CEO dell'azienda di Santa Clara, il quale afferma innanzitutto che la Federal Trade Commission non ha il potere di poter comminare alcuna sanzione monetaria e ha poi dato la propria interpretazione delle richieste che la FTC ha avanzato al tribunale.

Secondo Otellini, la FTC vorrebbe cambiare le operazioni di business di Intel, obbligandola a fornire in licenza le proprie tecnologie agli avversari e vietarle di praticare sconti a quei clienti che commissionano ordini per elevati volumi di processori.

Otellini inoltre sottolinea come molte delle accuse siano in realtà già state patteggiate tra Intel e AMD e che l'accusa di aver volontariamente "edulcorato" il proprio compilatore era già stata avanzata dalla Commissione Europea e poi ritirata per mancanza di prove.

Anche le accuse relative al mercato delle schede video secondo Otellini sono poco meno che "campate per aria" e frutto di considerazioni superficiali. Nel complesso Otellini considera le accuse "veramente fuori strada" e che sono state avanzate dalla FTC per una "manciata di questioni interne".

Come al solito, attendiamo gli sviluppi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Eyes Of The tiger22 Dicembre 2009, 10:52 #1
se parli con toni così alti vuol dire che sono sicuri di vincerla la causa, probabilmente con il solito assegno.
2012comin22 Dicembre 2009, 11:29 #2
"e che l'accusa di aver volontariamente "edulcorato" il proprio compilatore era già stata avanzata dalla Commissione Europea e poi ritirata per mancanza di prove."

sarà anche vero... ma è altrettanto vero che certi programmi ricompilati con compilatori "non intel" poi funzionano meglio su processori AMD (non dico meglio rispeto a Intel, intendo "rispetto a se stessa" senza "lo zampino di Intel".
Marcus Scaurus22 Dicembre 2009, 11:44 #3
Ma hanno ancora il coraggio (per non dire la faccia come il....) di sostenere che non praticano concorrenza scorretta nei più svariati modi??? Incredibile...
Obelix-it22 Dicembre 2009, 11:53 #4
Come al solito, Intel "Noi non abbiamo fatto niente, noi siamo stato onesti,. a chi devo dare il miliardo di dollari stavolta??"
iva22 Dicembre 2009, 11:59 #5
Originariamente inviato da: 2012comin
ma è altrettanto vero che certi programmi ricompilati con compilatori "non intel" poi funzionano meglio su processori AMD (non dico meglio rispeto a Intel, intendo "rispetto a se stessa" senza "lo zampino di Intel".


Puoi fornire dei dati a riguardo e spiegare un po' meglio la frase con un esempio? grazie
netcrusher22 Dicembre 2009, 12:17 #6

Ceo pezzo di mer...

Ma tutti i Ceo sono dei pezzi di mer... così grandi????
2012comin22 Dicembre 2009, 12:21 #7
Originariamente inviato da: iva
Puoi fornire dei dati a riguardo e spiegare un po' meglio la frase con un esempio? grazie


il forum è pieno di esempi più che dettagliati :P queste non sono novità
iva22 Dicembre 2009, 12:35 #8
Originariamente inviato da: 2012comin
il forum è pieno di esempi più che dettagliati :P queste non sono novità

Invece a me sa tanto di leggenda metropolitana, visto che nel precedente gruppo dove lavoravo (facevamo calcolo scientifico) i risultati migliori sugli Opteron si ottenevano proprio utilizzando il compilatore Intel.
E non sto parlando di un fatto "che me l'ha detto mio cuggggino", e' codice su cui ho lavorato.

Quando uno fa' delle accuse cosi' dovrebbe avere almeno dei fatti alla mano altrimenti sembra solo spalare m*** gratuitamente.
Vash_8522 Dicembre 2009, 12:42 #9
Originariamente inviato da: iva
Invece a me sa tanto di leggenda metropolitana, visto che nel precedente gruppo dove lavoravo (facevamo calcolo scientifico) i risultati migliori sugli Opteron si ottenevano proprio utilizzando il compilatore Intel.
E non sto parlando di un fatto "che me l'ha detto mio cuggggino", e' codice su cui ho lavorato.

Quando uno fa' delle accuse cosi' dovrebbe avere almeno dei fatti alla mano altrimenti sembra solo spalare m*** gratuitamente.


http://www.agner.org/optimize/blog/read.php?i=25


Software programmers may expect the compilers and software libraries to take care of all the intricacies of instruction sets for them. And the obvious way to deal with incompatible instruction sets is to make multiple branches of the code. Ideally, you would have one branch of code optimized for the latest Intel instruction set, another branch for the latest AMD instruction set, and one or more branches for older CPUs with older instruction sets. The software should detect which CPU it is running on and then choose the appropriate version of the code. This is called CPU dispatching. If the compiler can put a CPU dispatching mechanism into your code then you don't have to care about incompatible instruction sets - or do you?
The only compiler I have found that has such a feature for automatic CPU dispatching is Intel's compiler. The Intel compiler can put a CPU dispatcher into your code so that it checks which instruction set (SSE, SSE2, SSE3, etc.) is supported by the CPU and chooses a branch of code that is optimized for that instruction set - but only as long as it is running on an Intel CPU! It refuses to choose the optimal branch if the CPU doesn't have the "GenuineIntel" mark, even if the non-Intel CPU if fully compatible with the optimized code. And who would want to sell a software package that works poorly on AMD and VIA processors?


The situation is only slightly better when it comes to software libraries. Most compilers are equipped with libraries of standard functions, or you can use third party libraries. Some of the best optimized software libraries are published by Intel, but again they are optimized for Intel processors, and some of the functions work sub-optimally or not at all on non-Intel processors. AMD also publishes software libraries, and the AMD libraries work well on Intel processors, but of course the AMD libraries don't have a code branch that is optimized for instructions that are only available on Intel processors. There are many other libraries available, but they are typically less optimized and have little or no CPU dispatching. The GNU people are beginning to build a - long overdue - CPU dispatch mechanism into the GNU C library. The GNU library is open source, and of course it must support all x86 CPUs. But this work is done mostly by an Intel guy who has his natural focus on the latest Intel instruction sets and who has so far tested his improvements mainly on Intel processors. The best optimized code branches will work on AMD and VIA processors only with a few years delay when AMD and VIA have copied the Intel instruction sets into their processors. I am not aware of any AMD people contributing the GNU C library
bjt222 Dicembre 2009, 12:51 #10
Il compilatore INTEL è il migliore, a patto di usare i trucchi descritti da Agner Fog. Probabilmente nel gruppo dove lavoravi c'era qualcuno che sapeva queste cose e faceva in modo che anche sugli Opteron venisse usato il codice SSE2... Prova a chiedere a qualcuno del tuo gruppo...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^