Due roadmap Intel delineano quanto tardi debutteranno le CPU a 10 nanometri

Due roadmap Intel delineano quanto tardi debutteranno le CPU a 10 nanometri

Due roadmap dei futuri processori Intel evidenziano le difficoltà dell'azienda americana nello sviluppo della tecnologia a 10 nanometri: in ritardo rispetto alle previsioni e utilizzata solo per alcune famiglie di prodotti

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Processori
Intel
 

Dal sito olandese Tweakers.net è emersa una serie di roadmap dei processori Intel che coprono il periodo 2019-2021 e che evidenzia le difficoltà dell'azienda americana nel passaggio alla tecnologia produttiva a 10 nanometri con i propri prodotti.

Le prime proposte basate su architettura a 10 nanometri debutteranno per sistemi notebook, con le proposte indicate con il nome in codice di Ice Lake U. Il debutto è previsto nel corso del secondo trimestre 2019, presumibilmente in concomitanza con il Computex 2019 di Taipei alla fine del mese di maggio, ma è chiaramente indicato nella roadmap come si tratta di volumi di processori che saranno inizialmente limitati.

Dinamica simile per le proposte Ice Lake Y, quelle con TDP pari a circa 5 Watt contro i 15-28 Watt delle proposte della serie U. Anche in questo caso i volumi vengono indicati come ridotti, seguiti a metà del 2020 dalle proposte Tiger Lake Y sempre posizionate nello stesso segmento di prodotto e quelle Tiger Lake U per le proposte a consumo più elevato.

Interessante segnalare il debutto a metà 2020 delle proposte Rocket Lake U, soluzioni sino a 6 core che integreranno componente CPU costruita a 14 nanometri con una GPU dedicata basata invece su processo produttivo a 10 nanometri. Non sappiamo se la GPU sarà basata su un design specifico di Intel o se l'azienda americana continuerà ancora a collaborare con AMD per questa tipologia di soluzioni.

Passando al segmento delle proposte commercial il debutto delle prime CPU basate su architettura a 10 nanometri non è previsto prima della metà del 2021, con le soluzioni delle famiglie Tiger Lake U e Tiger Lake Y. Quello che emerge da questa serie di roadmap è che Intel continuerà ad utilizzare processori con tecnologia a 14 nanometri tanto nel settore client commercial come in quello dei notebook, servendosi di questa tecnologia soprattutto per le proposte più potenti attese in commercio. Lo notiamo ad esempio dalle proposte Comet Lake H, CPU costruite con tecnologia a 14 nanometri che integreranno come massimo ben 10 core.

Il passaggio ai 10 nanometri, quindi, avverrà sicuramente più in ritardo rispetto a quanto inizialmente prospettato e sperato da Intel. Più di questo, le difficoltà produttive non permetteranno di migrare tutte le famiglie di processori alla nuova tecnologia ma ci sarà un passaggio con tempistiche differenti. Resta ora da capire cosa verrà dopo in termini di tecnologia produttiva per Intel: il processo a 10 nanometri non sembra infatti candidato a lunga vita nella roadmap Intel, con la speranza per l'azienda americana che le difficoltà incontrate non si ripresentino con la successiva evoluzione tecnologica.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gigioracing26 Aprile 2019, 17:22 #1
Nel 2021 quando Intel sarà a 10nm, amd avrà già fatto quelli a 5nm e con prezzi della metà più bassi
corvazo26 Aprile 2019, 17:28 #2
Chi l'avrebbe mai detto con tutti quei billion di fatturato si fa sorpassare da quella piccola azienda indebitata fino al collo di AMD... che roadmap del cavolo potevano fermarsi al 2020...
bagnino8926 Aprile 2019, 17:34 #3
Sbaglio o Intel ha qualche serio problema con i processi produttivi, negli ultimi anni?

Strano che ancora non siano saltate delle teste ai vertici.
gigioracing26 Aprile 2019, 17:47 #4
Originariamente inviato da: corvazo
Chi l'avrebbe mai detto con tutti quei billion di fatturato si fa sorpassare da quella piccola azienda indebitata fino al collo di AMD... che roadmap del cavolo potevano fermarsi al 2020...


AMD sta facendo parecchi soldi con le cpu x ps4 xbox one e prossimamente Ps5....
digieffe26 Aprile 2019, 18:06 #5
sicuro che non siano fake?
nella seconda roadmappa c'è un errore! :-/
userpower26 Aprile 2019, 19:11 #6
Originariamente inviato da: bagnino89
Sbaglio o Intel ha qualche serio problema con i processi produttivi, negli ultimi anni?

Strano che ancora non siano saltate delle teste ai vertici.


Il grande capo è scappato da tempo.
Bradiper26 Aprile 2019, 21:06 #7
Sempre che non trovi un accordo con samsung che gli dà una mano con i processi. Io aspetto amd, intel l ha fatta da padrone per troppo tempo anche con i prezzi.. Un po' come Nvidia.
Gnubbolo26 Aprile 2019, 21:19 #8
tracollo di intel in borsa.
o loro stessi hanno racimolato soldi per fare una campagna pubblicitaria coi controcazzi oppure è la sfiducia del mercato sul marchio.
vedremo.
the_joe26 Aprile 2019, 21:28 #9
Intel è in pauroso ritardo con i processi produttivi.

Ricordo però a tutti che AMD non ha fabbriche quindi non è corretto dire che ha un vantaggio, semmai si appoggia a produttori che lo hanno😉
rockroll26 Aprile 2019, 23:33 #10
Originariamente inviato da: the_joe
Intel è in pauroso ritardo con i processi produttivi.

Ricordo però a tutti che AMD non ha fabbriche quindi non è corretto dire che ha un vantaggio, semmai si appoggia a produttori che lo hanno😉


Verissimo, ma mi chiedo perchè intel non si appoggi altrettanto a chi le cose le sa fare meglio; che sia per puro orgoglio?

In effetti il vero vantaggio di Intel era sui propri processi produttivi, ma ora che altri l'hanno raggiunta e superata...

La "piccola" AMD, liberandosi delle fabbriche, che necessitavano investimenti economici che aveva difficoltà a sostenere, ha potuto concentrarsi sulla progettazione, che è essenzialmente frutto dell'intelletto; orbene in progetti di tale complessità spesso la validità di una soluzione è funzione della mente più talentuosa ed innovativa del team piuttosto che del numero di menti che partecipano.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^