Debutto con versioni entry level per le cpu Sandy Bridge

Debutto con versioni entry level per le cpu Sandy Bridge

Al debutto da inizio 2011, le cpu Intel della famiglia Sandy Bridge dovrebbero essere inizialmente disponibili solo in versioni dual e quad core

di pubblicata il , alle 14:37 nel canale Processori
Intel
 

Tick-Tock: con questo nome viene indicato il modello seguito da Intel per introdurre sul mercato le proprie novità tecnologiche in termini di processori. La fase Tick è quella legata al debutto di una nuova tecnologia produttiva, più sofisticata rispetto alla precedente, senza interventi sostanziali che cambiano l'architettura del processore. Un esempio è il passaggio, avvenuto recentemente, dalla tecnologia a 45 nanometri a quella a 32 nanometri.

La fase Tock implica il mantenimento della tecnologia produttiva precedentemente utilizzata e l'introduzione di una nuova architettura di processore, che può anche prendere come base di partenza elementi presenti in quella di precedente generazione ma che viene tipicamente indicata come completamente nuova. L'alternanza tra fasi Tick e Tock è con cadenza annuale, quantomeno stando ai piani interni di Intel.

Intel ha recentemente presentato le prime cpu costruite con tecnologia produttiva a 32 nanometri, indicate con il nome in codice di Westmere. Queste soluzioni derivano la propria architettura da quella Nehalem, introducendo alcune innovazioni architetturali di portata marginale accanto ai benefici propri di una tecnologia produttiva più sofisticata.

Nel corso dei primi mesi del 2011 Intel presenterà le prime soluzioni appartenenti alla famiglia nota con il nome in codice di Sandy Bridge: si tratta di processori costruiti con tecnologia produttiva a 32 nanometri, che inaugureranno una fase Tock grazie all'introduzione di una nuova microarchitettura. Al momento attuale si prevede che questi processori verranno inizialmente presentati in versioni destinate al segmento di fascia media ed entry level del mercato, per diffondersi in quello top di gamma solo in un secondo tempo.

Un approccio di questo tipo, del resto, è stato seguito da Intel anche per le soluzioni della famiglia Westmere, presentate inizialmente come architetture dual core con GPU integrata nello stesso package e che solo nel corso dei prossimi mesi vedranno anche il debutto di versioni a 6 core per il segmento top di gamma del mercato.

Le prime soluzioni Sandy Bridge a debuttare sul mercato presenteranno quindi architettura di tipo dual e quad core, per estendersi solo in un secondo tempo a versioni con 6 e 8 core integrati nello stesso package. Per le soluzioni Sandy Bridge, quantomeno destinate al segmento di fascia medio bassa del mercato, troveremo anche componente GPU al pari delle soluzioni Westmere. In questo caso il design non sarà con due componenti separati ma completamente integrato: la GPU pertanto verrà completamente integrata all'interno della CPU.

Tra le restanti novità architetturali delle soluzioni Sandy Bridge segnaliamo anche l'integrazione delle istruzioni AVX, Advanced Vector Extensions, con le quali migliorare le prestazioni velocistiche con applicazioni in virgola mobile e di tipo multimediale. Queste estensioni rappresentano solo una parte del pacchetto di novità architetturali che Intel introdurrà nelle cpu Sandy Bridge; è ipotizzabile che il produttore americano potrà meglio dettagliarne nel corso delle due edizioni del proprio IDF in programma nel 2010.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

69 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
wispo10 Febbraio 2010, 14:43 #1
Se la nuova architettura sarà più efficace dell'attuale (e c'è da scommetterci), anche se magari non di molto, un "semplice" quad core basterà ai comuni utenti home per 3-4 anni
Aspetto la lotta contro Bulldozer
Vash_8510 Febbraio 2010, 14:46 #2
Il soket cambierà o si utilizzerà il 1366?
LCol8410 Febbraio 2010, 14:49 #3
Cambierà. Chissà l'incremento di IPC rispetto a core i7. Ho come l'impressione che AVX a parte sarà neanche del 10%...
wispo10 Febbraio 2010, 14:51 #4
Originariamente inviato da: LCol84
Cambierà. Chissà l'incremento di IPC rispetto a core i7. Ho come l'impressione che AVX a parte sarà neanche del 10%...


Se così sarà, chi vuole Intel farà bene IMHO a comprarsi (o a tenersi) un i5
Jackari10 Febbraio 2010, 14:54 #5
beh che spreco però
ancora sto i5 non si è affermato sul mercato che si passa già al nuovo. tra l'altro con nuovo soket. se poi non c'è un grosso aumento prestazionale....
LCol8410 Febbraio 2010, 14:54 #6
Beh se si compra un i7 a 32nm probabilmente si.
Tanto la grafica intel farà cmq schifo rispetto a quella di Liano.
ghiltanas10 Febbraio 2010, 14:56 #7
dai sandy sbrigati a uscire, ti sto aspettando per il cambio
nn ho puntato sugli i7 anche per questo, sapevo che sarebbe ricambiato tutto, le ddr3 avranno un prezzo decisamente + basso e nei giochi (che è quello che mi interessa), gli i* servono poco o nulla
Ratatosk10 Febbraio 2010, 15:04 #8
Originariamente inviato da: wispo
Se la nuova architettura sarà più efficace dell'attuale (e c'è da scommetterci), anche se magari non di molto, un "semplice" quad core basterà ai comuni utenti home per 3-4 anni
[B][U]Aspetto la lotta contro Bulldozer[/U][/B]


Aspetto la stessa cosa, solo a quel punto deciderò se il mio dual attuale potrà essere convenientemente pensionato
Human_Sorrow10 Febbraio 2010, 15:09 #9
Ma veramente cambiano socket un'altra volta ???
Me che cavolo fanno ?
Stefano Villa10 Febbraio 2010, 15:10 #10
Originariamente inviato da: LCol84
Cambierà. Chissà l'incremento di IPC rispetto a core i7. Ho come l'impressione che AVX a parte sarà neanche del 10%...


Lavori in Intel per poterlo affermare ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^