CPU Qualcomm punto di riferimento del mercato PC: dal 2023 sfida Intel, AMD e... Apple

CPU Qualcomm punto di riferimento del mercato PC: dal 2023 sfida Intel, AMD e... Apple

Durante l'Investor Day delle scorse ore, i vertici di Qualcomm hanno affermato che nel 2023 vedremo un nuovo SoC che diventerà un nuovo punto di riferimento per quanto concerne i notebook Windows in vista "dell'inevitabile passaggio ad ARM".

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Processori
SnapdragonQualcommARM
 

Qualcomm vuole conquistare il settore dei notebook Windows e per questo aspira, nel 2023, a introdurre una piattaforma in grado di competere con i SoC M di Apple e le proposte di Intel e AMD sia in termini prestazionali che di consumo.

Non è la prima volta che l'azienda statunitense si espone in tal senso (qui e qui) ma, durante l'Investor Day delle scorse ore il direttore tecnologico James Thompson ha ribadito l'obiettivo e spiegato che i partner riceveranno i sample nell'agosto del prossimo anno, mentre i prodotti debutteranno nel 2023.

Secondo il CEO Cristiano Amon, Qualcomm è "ben posizionata per diventare la piattaforma preferita per i PC nell'inevitabile passaggio ad ARM". Il nuovo progetto aspira a diventare disponibile successivamente, in varie forme, anche in altri settori come smartphone, automotive e datacenter.

Il SoC "rivoluzionario" in questione è progettato dal team di NUVIA, startup acquistata lo scorso anno per 1,4 miliardi di dollari. NUVIA era nata nel 2019 con l'obiettivo di creare processori ARM per datacenter, ma il passaggio nelle mani di Qualcomm ne ha mutato il fine, dirottandolo sui notebook. Un cambio di programma che i fondatori di NUVIA John Bruno, Manu Gulati e Gerard Williams III, tutti con un passato in Apple e Google, sembrano aver accettato di buon grado.

Non solo un SoC con una CPU potente, Qualcomm ha promesso che incrementerà in modo marcato anche le prestazioni delle GPU Adreno in modo da offrire prestazioni di gioco "di classe desktop" sui suoi futuri prodotti.

Qualcomm ha già cercato di entrare nel settore dei notebook Windows con prodotti come lo Snapdragon 8cx o i chip SQ1 e SQ2 custom per il Surface Pro X di Microsoft. Gli sforzi profusi finora non hanno convinto e infatti lo status quo nel mondo dei portatili Windows non è cambiato.

L'addio di Apple a Intel sui Mac e l'arrivo dell'ottima serie di chip proprietari M1 (qui un esempio) ha portato una nuova ventata di ottimismo per il futuro di ARM nel segmento dei notebook Windows e Qualcomm vuole essere della partita.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dontbeevil17 Novembre 2021, 08:45 #1
Speriamo bene, gia' basare i SOC PC sulla generazione attuale invece che su una o addirittura due precedenti, sarebbe un bel passo avanti
ulisss17 Novembre 2021, 09:27 #2
ma si tratta di cpu x86?
AlexSwitch17 Novembre 2021, 09:28 #3
Originariamente inviato da: ulisss
ma si tratta di cpu x86?


Ovviamente no.. si tratta di SoC basati su core CPU Arm.
supertigrotto17 Novembre 2021, 12:21 #4
L'idea è buona ma i consumi saliranno di sicuro,migliore dell'architettura Arm come prestazioni / consumi era la Mips ma ora c'è Risc-V che promette bene, io se fossi Qualcomm terrei un bel piano B se Arm venisse acquisita da Nvidia....
Fidarsi è bene,non fidarsi è meglio,specialmente quando di mezzo ci sono aziende molto aggressive,gira e rigira,Qualcomm è una concorrente di Nvidia in certi ambiti.
Gringo [ITF]17 Novembre 2021, 13:07 #5
Introdurre un Open Socket per la tecnologia ARM non schiferebbe, poter provare un processore e upgradarlo non sarebbe schifo che portare sul PC il modello Usa e butta che fa fede agli smartphone, nulla da dire sui portatili, ma farmi un desk con Socket Open non farebbe schifo.
giova2217 Novembre 2021, 13:20 #6
Originariamente inviato da: Gringo [ITF]
Introdurre un Open Socket per la tecnologia ARM non schiferebbe, poter provare un processore e upgradarlo non sarebbe schifo che portare sul PC il modello Usa e butta che fa fede agli smartphone, nulla da dire sui portatili, ma farmi un desk con Socket Open non farebbe schifo.


l'idea è certamente bella. Ma tecnicamente irrealizzabile a meno di non riprogettare sia le CPU x86 che ARM. E nessuno dei due lo vorrà fare...
biometallo18 Novembre 2021, 07:49 #7
anche perché sono 20 anni che ogni produttore x86 usa il suo socket proprietario... anzi è già tato che esista ancora un socket e che le cpu non siano tutte saldate sulla scheda madre...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^