CPU desktop e mobile, Intel frena la corsa di AMD nel quarto trimestre

CPU desktop e mobile, Intel frena la corsa di AMD nel quarto trimestre

I dati diffusi da Mercury Research sul quarto trimestre 2020 mostrano una contrazione della quota di mercato di AMD nei settore desktop e notebook rispetto al Q3. A beneficiarne è ovviamente Intel, ma bisogna andare oltre ai numeri per comprendere quanto avvenuto.

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Processori
AMDIntelRyZenCore
 

I dati Mercury Research (via Tom's Hardware) sull'andamento del settore delle CPU x86 nel quarto trimestre 2020 sorridono a Intel, che interrompe il continuo calo della quota da diverso tempo a questa parte. AMD, sull'intero anno, ha sottratto quote di mercato alla rivale, ma in virtù di una crescita minore nell'ultima parte dell'anno ha lasciato qualcosa sul terreno. I tre mesi conclusivi del 2020, secondo l'analista Dan McCarron, hanno visto il mercato x86 compiere un balzo del 20,1%, di certo atipico se pensiamo agli anni passati. Gli acquisti indotti dalle nuove necessità pandemiche hanno invertito la rotta del settore PC e di conseguenza dato nuova linfa alla domanda di CPU.

Intel è riuscita a intercettare maggiormente quella domanda rispetto ad AMD nell'ultimo trimestre, ed è per questo motivo che ha recuperato mercato in ambito desktop e notebook. Non significa insomma che appassionati e OEM abbiano smesso di acquistare CPU AMD di botto (anzi). Cos'è successo? La risposta più probabile è che AMD abbia scontato i problemi che hanno colpito - e colpiscono tuttora - la filiera produttiva, con il partner TSMC oberato di ordini dai propri clienti e impossibilitato a soddisfare l'intera domanda di CPU Ryzen desktop e mobile.

Abbiamo visto quanto accaduto con le nuove CPU Ryzen 5000, poco disponibili sul mercato nell'ultima parte dell'anno scorso - anche se secondo l'analista la nuova gamma ha toccato vendite vicine al milione nell'ultimo trimestre. L'azienda ha inoltre vissuto una carenza più marcata di CPU di fascia bassa.

Intel, dal canto suo, ha invece potuto contare sulle proprie fabbriche e questo le ha permesso di avere una maggiore disponibilità di chip da piazzare in PC desktop, notebook e nei negozi. Dopo tanto tempo, gli impianti di proprietà sono tornati a giocare un ruolo utile in casa Intel. Commentando l'ultima trimestrale, l'azienda ha affermato di aver registrato +33% nelle vendite di CPU nel quarto trimestre, sulla scorta di vendite di notebook da record. A brillare, in particolar modo, le soluzioni di fascia bassa usate sui Chromebook.

Q4 2020 Q3 2020Q4 2019 Q4 2020 vs Q3 2020 (pp) Q4 2020 vs Q3 2019 (pp)
Quota desktop Intel 80,7%79,9% 81,7% +0,8 -1
Quota desktop AMD19,3%20,1% 18,3% -0,8 +1

Passando ai singoli segmenti di mercato, in conseguenza di quanto detto vediamo che la quota desktop di AMD è scesa dal 20,1% del Q3 2020 al 19,3% del Q4 2020, mentre sull'anno è aumentata di un punto percentuale. Per quanto riguarda il mondo mobile, fondamentale per un produttore di CPU se pensiamo che rappresenta all'incirca il 60% del mercato, si osserva un calo trimestrale di 1,2 punti percentuale, ma un +2,8 nel confronto con il Q4 2019.

Q4 2020 Q3 2020Q4 2019 Q4 2020 vs Q3 2020 (pp) Q4 2020 vs Q3 2019 (pp)
Quota mobile Intel 81%79,8% 83,8% +1,2 -2,8
Quota mobile AMD 19%20,2% 16,2% -1,2 +2,8

Il mercato server continua a essere fonte di soddisfazione per AMD, anche nel Q4. È bene sottolineare però come AMD basi le proprie proiezioni di mercato sui dati di IDC che si concentrano sulle piattaforme a singolo e doppio socket, mentre i valori presentati da Mercury Research coprono anche altri ambiti di mercato meno presidiati dall'azienda, ampliando quindi il campione e diluendone l'eventuale crescita.

Q4 2020 Q3 2020Q4 2019 Q4 2020 vs Q3 2020 (pp) Q4 2020 vs Q3 2019 (pp)
Quota server Intel 92,9%93,4% 95,5% -0,5 -2,6
Quota server AMD 7,1%6,6% 4,5% +0,5 +2,6

Infine, analizzando l'intero mercato x86, vediamo che AMD può comunque ritenersi soddisfatta di un 2020 che l'ha vista indubbia protagonista: anche se è cresciuta meno di Intel nel Q4, con un conseguente calo di 0,7 punti percentuali rispetto al Q3, sull'intero anno ha guadagnato 6,6 punti, segno di un'offerta valida e competitiva in ogni settore.

Q4 2020 Q3 2020Q4 2019 Q4 2020 vs Q3 2020 (pp) Q4 2020 vs Q3 2019 (pp)
Quota x86 Intel 78,3%77,6% 84,9% +0,7 -6,6
Quota x86 AMD 21,7%22,4% 15,1% -0,7 +6,6
64 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MikTaeTrioR03 Febbraio 2021, 10:03 #1
tutta internet sta sottovalutando Intel..
acerbo03 Febbraio 2021, 10:09 #2
Originariamente inviato da: MikTaeTrioR
tutta internet sta sottovalutando Intel..


mettendo da parte i benchmark ed altre considerazioni tecniche l discorso é molto semplice, le nuove cpu AMD non si trovano e gli altri modelli annunciati come al solito li vedi solo nelle brochures, mentre i prodotti di intel sono tutti disponibili sia nel mercato oem che retail.
Il mercato delle GPU discrete poi é diventato grottesco.
Max_R03 Febbraio 2021, 10:22 #3
Inoltre oltre a non trovarsi il prezzo è competitivo ma un po' meno
Ma ci stà
io78bis03 Febbraio 2021, 10:28 #4
Originariamente inviato da: MikTaeTrioR
tutta internet sta sottovalutando Intel..


Nessuno sottovaluta nessuno.

Il calo AMD è dovuto alla situazione anomala del mercato a causa della produzione non certo per prodotto non all'altezza.
bonzoxxx03 Febbraio 2021, 10:32 #5
Originariamente inviato da: MikTaeTrioR
tutta internet sta sottovalutando Intel..


Non ci sono CPU AMD, sia quelle desktop ma soprattutto quelle mobile, nessuno sottovaluta Intel che ha fab proprie mentre AMD deve stare sotto TSMC che sta impegnata con una marea di altri prodotti
nickname8803 Febbraio 2021, 10:35 #6
COME COME COME ???

Ma ma ma ..... ma AMD non era quella che diceva che i propri prodotti non si trovavano perchè ha a che fare con la più alta domanda della storia e ASSOLUTAMENTE non per via della scarsa produzione ?




Originariamente inviato da: bonzoxxx
Non ci sono CPU AMD, sia quelle desktop ma soprattutto quelle mobile, nessuno sottovaluta Intel che ha fab proprie mentre AMD deve stare sotto TSMC che sta impegnata con una marea di altri prodotti
La quasi totalità delle risorse TSMC è impegnata solo con Apple in realtà, degli altri clienti non gli interessa a quanto pare.
Gyammy8503 Febbraio 2021, 10:58 #7
Vabbè si sa che a sto mondo si vendono dal 2013 solo switch, zero xbox e zero playstation quindi le fab sono vuote!! erano piene solo quando si vendevano bastimenti carichi di 1080 e 1060
Per il resto, il calo è di qualche punto percentuale, la differenza fondamentale sta nel fatto che amd di fatto vende una gran quantità di cpu di fascia alta (i vecchi zen 2 e i zen 3), mentre all'inizio i numeri grossi li faceva con la serie x600
Intel quelle briciole le racimola con sta marea di 10400-10100 a prezzi bassi, ma non credo che oggi come oggi ci sia qualcuno che consideri ancora intel in fascia alta
RaZoR9303 Febbraio 2021, 11:02 #8
Originariamente inviato da: nickname88
COME COME COME ???

Ma ma ma ..... ma AMD non era quella che diceva che i propri prodotti non si trovavano perchè ha a che fare con la più alta domanda della storia e ASSOLUTAMENTE non per via della scarsa produzione ?




La quasi totalità delle risorse TSMC è impegnata solo con Apple in realtà, degli altri clienti non gli interessa a quanto pare.
Apple usa TSMC N5; il nodo a 7nm è principalmente usato da AMD.

Il fatturato di AMD è cresciuto del 52% nell'ultimo trimestre 2020. Direi che è un segno piuttosto evidente che l'output è aumentato considerevolmente vs 2019, anche se buona parte è andato al mercato console.
Giusto oggi sono usciti i dati Sony. Sony e Microsoft insieme han venduto qualcosa come 8 milioni di console nel Q4.
Piedone111303 Febbraio 2021, 11:31 #9
Originariamente inviato da: nickname88
COME COME COME ???

Ma ma ma ..... ma AMD non era quella che diceva che i propri prodotti non si trovavano perchè ha a che fare con la più alta domanda della storia e ASSOLUTAMENTE non per via della scarsa produzione ?




La quasi totalità delle risorse TSMC è impegnata solo con Apple in realtà, degli altri clienti non gli interessa a quanto pare.


Se nel 2020 le cpu vendute erano 100 per trimestre con amd che ne vendeva 20, mentre nel 2021 sono 150 con amd che ne vende 24 le percentuali dicono che Intel ha preso quote di mercato ( passando da 80 a 81%) mentre amd è passata ha perso l'1% di quota di mercato, ma a fronte di un +20% di cpu vendute.
Quindi i dati percentuali senza considerare i valori assoluti dicono poco ( e spesso traggono in inganno) quindi io ci andrei molto cauto a fare sarcasmo.
nickname8803 Febbraio 2021, 11:35 #10
Originariamente inviato da: RaZoR93
Apple usa TSMC N5; il nodo a 7nm è principalmente usato da AMD.

Infatti il 5nm è l'unico nodo che produce.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^