CPU AMD Ryzen: online alcune specifiche della seconda generazione

CPU AMD Ryzen: online alcune specifiche della seconda generazione

Un incremento nelle frequenze di clock di 200 MHz è quanto ci si può ragionevolmente attendere dalla seconda generazione delle CPU AMD Ryzen, al debutto dal mese di aprile

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Processori
AMDRyZen
 

La scorsa settimana, in occasione del CES di Las Vegas, AMD ha fornito informazioni sulla propria roadmap dei processori della famiglia Ryzen attesi nel corso del 2018. Per il mese di aprile sono attese al debutto le prime CPU Ryzen desktop di seconda generazione, identificate con la serie numerica 2000 così da distinguerle da quelle attualmente in commercio.

Non sappiamo ancora quali siano le specifiche tecniche delle varie versioni di processore Ryzen di seconda generazione che AMD renderà disponibili dalla primavera, ma alcune informazioni di un engineering sample di questo processore lasciano immaginare un interessante aumento nelle frequenze di clock rispetto alle CPU ora in commercio.

Le infomazioni, provenienti dal database del benchmark SiSoft Sandra, evidenziano una frequenza di base clock di 3,4GHz per una CPU a 6 core che dovrebbe corrispondere al modello Ryzen 5 2600: si tratta di un incremento di 200 MHz rispetto alle specifiche della CPU Ryzen 5 1600. Medesimo aumento della frequenza di clock è quello atteso per il dato Turbo: anche in questo caso + 200 MHz. Non sappiamo se queste frequenze di clock saranno quelle finali per la CPU Ryzen 5 2600 o se l'engineering sample misurato operi ad una frequenza inferiore: un incremento medio di 200 MHz è quello che sulla carta ci si può attendere come media da queste CPU

Le CPU AMD Ryzen di seconda generazione implementeranno marginali modifiche architetturali rispetto alle proposte Ryzen di prima generazione. La principale novità riguarda l'adozione di tecnologia produttiva a 12 nanometri, un passo in avanti che è responsabile dell'aumento della frequenza di clock a parità di consumo dichiarato. E' per questo motivo che i 200 MHz di incremento di clock paiono essere una plausibile indicazione dell'incremento medio della frequenza di clock

Le future CPU Ryzen desktop continueranno ad adottare socket AM4 per il collegamento con la scheda madre, mantenendo compatibilità con le piattaforme sul mercato richiedendo unicamente un aggiornamento dei bios. I produttori di schede madri non mancheranno di presentare nuove proposte assieme alle CPU Ryzen di seconda generazione, così da sfruttare al meglio l'opportunità commerciale data dalle nuove CPU.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

69 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
giovanni6920 Gennaio 2018, 11:33 #1
Per la prima generazione di CPU Ryzen, AMD ha diramato questo comunicato una settimana fa:

"AMD renderà disponibili a clienti e partner aggiornamenti del microcodice opzionali per i processori Ryzen ed EPYC a partire da questa settimana. Prevediamo di rendere disponibili gli aggiornamenti per i prodotti di precedente generazione nelle prossime settimane. Questi aggiornamenti software saranno resi disponibili tramite i fornitori dei sistemi e i venditori del sistema operativo."

Domanda: anche con questa seconda generazione si dovrà partire dalle incognite legate a Spectre Variante 1 e 2 (Bounds Check Bypass / Branch Target Injection) o sarà finalmente tutto risolto senza ricorrere ad patch a livello di OS?
johnp198320 Gennaio 2018, 11:57 #2
ovviamente si, ci vorranno almeno un paio d'anni per avere cpu free totalmente a livello di hw... ciò non esclude ovviamente la comparsa di altri "bug".
MiKeLezZ20 Gennaio 2018, 12:08 #3
Originariamente inviato da: giovanni69
Per la prima generazione di CPU Ryzen, AMD ha diramato questo comunicato una settimana fa:

"AMD renderà disponibili a clienti e partner aggiornamenti del microcodice opzionali per i processori Ryzen ed EPYC a partire da questa settimana. Prevediamo di rendere disponibili gli aggiornamenti per i prodotti di precedente generazione nelle prossime settimane. Questi aggiornamenti software saranno resi disponibili tramite i fornitori dei sistemi e i venditori del sistema operativo."

Domanda: anche con questa seconda generazione si dovrà partire dalle incognite legate a Spectre Variante 1 e 2 (Bounds Check Bypass / Branch Target Injection) o sarà finalmente tutto risolto senza ricorrere ad patch a livello di OS?
1) Tutte le CPU presenti e immediatamente future sono/saranno affette da codesti bug (Coffee Lake, Ryzen serie 2000, etc).
2) Sembra sono stati trovati ulteriori bug che sfruttano sempre queste vulnerabilità. Che sia FUD o meno, certo è sempre più d'obbligo stare sempre aggiornati con BIOS e OS:
https://skyfallattack.com/
3) Le patch sono necessarie SIA a livello di OS, SIA di BIOS. Se hai una scheda madre già patchata dalla fabbrica, hai necessità comunque anche della patch OS. Se hai Windows 10 già patchato, hai comunque bisogno di una scheda madre con BIOS patchato. Ogni nuova installazione di OS avrà bisogno di essere aggiornata... Etc.
giovanni6920 Gennaio 2018, 12:29 #4
Capisco il punto 2) e 3) e pure le relative ipotesi che sia tutto un hoax, ma perchè anche l'architettura 2000 deve esserne affetta? Troppo tardi per intervenire?
Piedone111320 Gennaio 2018, 12:32 #5
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
1) Tutte le CPU presenti e immediatamente future sono/saranno affette da codesti bug (Coffee Lake, Ryzen serie 2000, etc).
2) Sembra sono stati trovati ulteriori bug che sfruttano sempre queste vulnerabilità. Che sia FUD o meno, certo è sempre più d'obbligo stare sempre aggiornati con BIOS e OS:
https://skyfallattack.com/
3) Le patch sono necessarie SIA a livello di OS, SIA di BIOS. Se hai una scheda madre già patchata dalla fabbrica, hai necessità comunque anche della patch OS. Se hai Windows 10 già patchato, hai comunque bisogno di una scheda madre con BIOS patchato. Ogni nuova installazione di OS avrà bisogno di essere aggiornata... Etc.


Le prossime cpu a venire ( almeno amd) non saranno affette dal bug per il semplice motivo che saranno patchate a livello microcode gia dal loro rilascio, idem per le intel lato bios.
Per far riconoscere ryzen2 ad una mb attuale devi necessariamente aggiornare il bios, perchè un sistema che non si avvia certamente non è esposto a bug.
fraussantin20 Gennaio 2018, 12:35 #6
Sicuramente le cpu di nuova "produzione" avranno le falle di architettura , ma sarebbe quasi da dare per scontato che avranno le mitigazioni già nel microcode integrato nella stessa.
giovanni6920 Gennaio 2018, 12:36 #7
Dunque versione diversa ancora: la serie 2000 sarebbe implicitamente a posto fin dal rilascio, visto che esiste solo un sample engineering. Per questo mi stupisco che non ci sia una comunicazione ufficiale. E' forse scontata?
Cloud7620 Gennaio 2018, 12:56 #8
Originariamente inviato da: giovanni69
Dunque versione diversa ancora: la serie 2000 sarebbe implicitamente a posto fin dal rilascio, visto che esiste solo un sample engineering. Per questo mi stupisco che non ci sia una comunicazione ufficiale. E' forse scontata?


La serie 2000 sarà a posto nel senso che quando uscirà sarà ovviamente già accompagnata da schede con bios aggiornato e patchato a cui affiancare ovviamente un OS patchato. Lato hardware hanno le stesse peculiarità della versione 1000.
Lo stesso vale per Intel, qualsiasi cpu ora in produzione o a venire basata sulla stessa architettura avrà lato hardware queste falle che saranno mitigate via software/bios.
Solo nuove architetture, alle quali sarà possibile ancora intervenire e che non siano già sul disegno definitivo potranno eventualmente essere a posto anche lato hardware.
MiKeLezZ20 Gennaio 2018, 12:58 #9
Originariamente inviato da: giovanni69
Dunque versione diversa ancora: la serie 2000 sarebbe implicitamente a posto fin dal rilascio, visto che esiste solo un sample engineering. Per questo mi stupisco che non ci sia una comunicazione ufficiale. E' forse scontata?
Senza la patch OS le CPU rimangono buggate.
Come scritto sopra:
- CPU serie 2000, motherboard nuova di pacca X470 comprata a Febbraio
- OS installato a Gennaio e non aggiornato con nuova patch
Sistema Vulnerabile
Varg8720 Gennaio 2018, 13:23 #10
Mi aspettavo un po' meglio. Si vociferava di un incremento di 400 MHz, non 200.
Sempre più incerto se aggiornare o attendere Zen 2 nel 2019.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^