Core Duo in versioni a basso consumo

Core Duo in versioni a basso consumo

Nel corso del mese di Aprile Intel presenterà nuove versioni di processore Core Duo per sistemi Centrino Duo, caratterizzati dal più basso consumo complessivo

di pubblicata il , alle 17:50 nel canale Processori
Intel
 
Intel è ormai prossima al rilascio di due processori Core Solo Ultra Low Voltage, con architettura single core e con FSB da 533MHz.
Le sigle con cui questi nuovi prodotti verranno identificati sono rispettivamente U1400 e U1300, caratterizzati da una frequenza di clock rispettivamente di 1,2GHz e 1,06GHz; il quantitativo di cache L2 resta 2 MBytes.

Il prezzo a cui tali processori verranno commercializzati sarà di $250 per la versione più performante e di $230 per la cpu più lenta, stando a quanto riportato dalle più recenti roadmap Intel.

Il mercato delle cpu Ultra Low Voltage e Low Voltage rappresenta una piccola nicchia che tradizionalmente viene aggiornata con minor tempestività rispetto ai progetti maggiori. Le cpu ULV attuali ad esempio hanno una frequenza del Front Side Bus pari a 400MHz: in tal senso quindi i nuovi U1400 e U1300 con FSB di 533MHz introducono un'interessante novità.

Va precisato che per un processore dedicato ad un impiego mobile la frequenza FSB è estremamente importante poichè da essa dipende la minima frequenza di clock a cui la cpu può funzionare e conseguentemente l'assorbimento energetico.
Le cpu Pentium M, e quindi anche quelle basate su Core Yonah, possono supportare solo il moltiplicatore di frequenza minimo di 6x; con le cpu Pentium M basate su bus quad pumped a 400 MHz di clock, questo implica una frequenza di clock minima del processore pari a 600 MHz in modalità di risparmio energetico. Con le cpu a 533 MHz di bus, la frequenza di clock minima sale a 800 MHz; con le nuove soluzioni Centrino Duo, la frequenza di bus quad pumped di 667 MHz porta ad una frequenza di clock minima della cpu di 1 GHz, quando il moltiplicatore di frequenza è impostato al valore di 6x.

Ai modelli U1400 e U1300 seguirà la cpu U2500 con clock di 1,06 Ghz, FSB di 533 ma in questo caso l'architettura sarà dual core; questa cpu differirà dai processori Core Duo poichè per questi ultimi la frequenza del Front Side Bus è pari a 667MHz.
Il prezzo della versione U2500 dovrebbe attestarsi sui $280.

A metà aprile inizierà anche la commercializzazione delle cpu mobile Intel Celeron 430 e 420, appartenenti sempre al progetto Yonah (dual core) e con frequenza di clock rispettivamente pari a 1,73GHz e 1,6GHz con 1MB di cache L2.
E' atteso anche il mobile Celeron 410 con clock di 1,46GHz, mentre la cache L2 sarà sempre da 1MB.

Per preparare il lancio delle nuove cpu mobile Celeron Intel ha in previsione un taglio dei prezzi sulle attuali versione di cpu Celeron 390 e 380.

Fonte: The Inquirer.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aryan06 Febbraio 2006, 18:02 #1
Core Duo single core?
Fx06 Febbraio 2006, 18:09 #2
queste sono le CPU in assoluto più interessanti per il segmento laptop (per lo meno, per quello in cui si usa il portatile davvero come portatile) e, nonostante abbiano prezzi comunque abbordabili, purtroppo vengono usate solo in alcuni prodotti di nicchia. con una cpu di questo tipo, un display a led e una batteria magari un po' più dotata del normale (alla fine 2 ore di autonomia in più possono giustificare anche 3 etti di peso in più si arriva tranquillamente sopra le 8 ore di autonomia, ora appannaggio solo del vaio TX1XP (che io sappia)...

quel che dico è che alla fin fine, al di là di chi usa il portatile per giocare o per applicazioni professionali che stressano l'hardware, è più utile avere un laptop che ti dura da mattina a sera anche senza l'alimentazione di rete che un laptop inutilmente potente con un terzo di autonomia... viene insomma sopravvalutato l'elemento potenza a spese dell'elemento autonomia, quando le tecnologie attuali sono già in grado di proporre portatili da 8, 10 ore, senza aspettare il 2010 come pronosticato da aziende di settore quali intel...
serpone06 Febbraio 2006, 18:21 #3
Ambaraba ciccì coccò
sirus06 Febbraio 2006, 18:34 #4
Anche il Dell Latitude X1 usa Pentium M ULV. Peccato per le batterie che in questi modelli sono sempre piuttosto piccole
Comunque a me piacerebbe un Core Duo L2500, speriamo che lo introducano a breve
vincino06 Febbraio 2006, 18:43 #5
Da cosa dipende il moltiplicatore minimo supportato da un processore?
MaxArt06 Febbraio 2006, 19:06 #6
Da quel che gli impongono di fabbrica.
sirus06 Febbraio 2006, 19:25 #7
in realtà tutti i Pentium M potevano usare il 4 X come moltiplicatore minimo bastava forzarlo con software esterni come Notebook Hardware Control
Dreadnought06 Febbraio 2006, 19:28 #8
Humm... ma sono solo io a pensare che la CPU in un portatile è l'ultima cosa che consuma troppo?

Considerando che in media ogni dothan intel lo da per 1.356V a regime ma poi è stabile anche a 0.908V e a 6x (600Mhz) il minimo voltaggio stabile è sempre 0.7V...


magilvia06 Febbraio 2006, 19:45 #9
viene insomma sopravvalutato l'elemento potenza a spese dell'elemento autonomia, quando le tecnologie attuali sono già in grado di proporre portatili da 8, 10 ore,

Mah, tutto dipende da quello che ci devi fare. Sinceramente non capisco a cosa possa servire un'autonomia di 8 ore a meno che uno non debba girare tutto il giorno per lavoro. E quanti sono quelli che girano con il portatile tutto il giorno ? Uno su 10 ? Uno su 5 ? Eppure i centrino venduti saranno più della metà del totale. Secondo me c'è qualcosa che non quadra. Mi viene da dire che la corsa alla lunga autonomia sia un'ennesima variante della corsa all'io ce l'ho più lungo...
Arthens06 Febbraio 2006, 20:07 #10
Personalmente più che un autonomia cosi alta (qualcuno ha parlato di 8-10 ore) preferirei portatili più leggeri senza perdere di potenza perchè l'utilizzo che ne farei sarebbe casa-università-morosa-lavoro, tutti posti dove l'alimentazione non è assolutamente un problema, mentre dovendomi spostare in motorino l'ingombro e il peso non sono irrilevanti.
Alla fine non esiste il portatile perfetto, ognuno deve solo individuare quello che più si adatta alle proprie esigenze.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^