Completata l'analisi di Apple A8: la GPU non è la PowerVR GX6650

Completata l'analisi di Apple A8: la GPU non è la PowerVR GX6650

Come promesso, Chipworks ha completato l'analisi di Apple A8, il nuovo SoC integrato su iPhone 6 e iPhone 6 Plus

di pubblicata il , alle 10:11 nel canale Processori
AppleiPhone
 

Apple non dà mai informazioni troppo dettagliate sui propri SoC ed è compito di terzi sviscerarne le caratteristiche interne. La società di Cupertino si limita a dichiarare le differenze prestazionali con le precedenti generazioni dando solamente pochissime indicazioni tecniche sui chip che vengono progettati internamente e prodotti da società di terze parti.

Apple iPhone 6 e iPhone 6 Plus

Chipworks aveva già effettuato un primo teardown dei nuovi iPhone, ma nelle scorse ore ha rilasciato, con la collaborazione di Anandtech, ulteriori informazioni sul SoC A8, cuore pulsante dei nuovi iPhone 6 e iPhone 6 Plus. Sebbene si conoscessero già molte informazioni, restavano ancora alcuni dubbi a riguardo della GPU integrata. In un primo momento si era pensato alla presenza della Imagination PowerVR GX6650, ma la foto del chip mostra con chiarezza la presenza di soli 4 cluster, a differenza dei 6 del modello sopra menzionato.

Apple ha pertanto utilizzato GX6450, successore diretto di G6430, la GPU di precedente generazione di Imagination Technologies. Il nuovo modello introduce alcune ottimizzazioni dal punto delle performance grafiche, insieme al supporto di nuove feature, come ASTC, un algoritmo adattivo per la compressione delle texture di cui la stessa Apple fa riferimento all'interno della documentazione. La nuova GPU misura 19,1 mm², un grande miglioramento rispetto ai 22,1mm² della GPU di Apple A7.

Questo è possibile grazie al nuovo processo produttivo a 20nm di TSMC, di cui ne viene confermata la paternità. Nei giorni scorsi scrivevamo proprio che Apple A8 veniva prodotto probabilmente nelle fonderie del produttore taiwanese, ed è la stessa Chipworks a fugare tutti i dubbi: i chip della famiglia Ax non vengono più prodotti da Samsung. Con il processo produttivo a 20nm, Apple A8 avrebbe potuto vantare dimensioni ancora inferiori se si fosse optato per una GPU meno complessa di PowerVR GX6450.


Clicca per ingrandire

Anche la CPU è stata ridotta notevolmente in dimensioni. Su A7 l'area della CPU era di 17,1 mm², mentre sul nuovo SoC ammonta a soli 12,2mm². Ad una prima rapida analisi, la CPU integrata su Apple A8 utilizza una leggera evoluzione dell'architettura Cyclone di A7. Stando alle immagini di Chipworks, la cache L2 del processore viene suddivisa per ogni core, a differenza di A7 che utilizzava una cache condivisa per entrambi i core. Aumenta la cache L3, che diventa di 4MB sul nuovo chip.

Apple A8 è uno dei primi SoC per smartphone a sfruttare i più recenti processi produttivi a 20nm, fattore che si è concretizzato con l'aggiunta di nuove feature e di una GPU più complessa all'interno di un package di dimensioni inferiori. La società di Cupertino sceglie ancora una volta l'efficienza dei singoli core affiancati da una GPU robusta, tuttavia avremmo certamente preferito un quantitativo di RAM superiore al gigabyte.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mihos25 Settembre 2014, 11:10 #1
La buona notizia qui è che TMSC rifornisce anche AMD e Nvidia, a breve scenderemo sotto i 20nm anche per le schede video.
sslazio25 Settembre 2014, 11:55 #2
anche A7 aveva 4 mb di cache.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^