Ci sono 2 milioni in meno di CPU Intel per il mercato del fai da te

Ci sono 2 milioni in meno di CPU Intel per il mercato del fai da te

DOvrebbero essere 2 milioni in meno i processori che Intel renderà disponibili per il mercato del Do It Yourself nel quarto trimestre 2018: meno CPU e meno motherboard aprono spazio di business per AMD

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Processori
IntelAMDRyZen
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar17 Novembre 2018, 01:47 #11
Originariamente inviato da: MiKeLezZ
Calabar, noto che la distorsione della realtà scorre potente in te.

Stessa cosa che noto io nei tuoi interventi, e non solo in questa discussione.

1) Devi anche saper interpretare i dati che riporti, chiediti come mai questa volta un incremento della domanda ha messo in ginocchio la capacità produttiva di Intel.
Intel è passata dall'aver fonderie sottosfruttate (essenzialmente perchè non stampa per altri, ad eccezione di qualche partnership) al non riuscire a far fronte alla domanda. Un bel salto.
L'inghippo sta nelle fonderie portate ai 10nm che però non sono ancora pronti per entrare in produzione. Se non fossero così in ritardo non ci sarebbero problemi, Intel farebbe fronte alle richieste sfruttando le fonderie a 10nm, ma ora deve continuare a produrre a 14nm, e non le basta.

2) Ma è solo una frazione di quanto Intel spende nelle sue fonderie (AMD non ne ha più. Per far fronte alla situazione attuale dovrebbe investire molto di più, ma non lo fa, perchè i 10nm sono ormai vicini e Intel si era già mossa in quella direzione.
Se investono ancora nei 14nm è perchè i 14nm sono ancora il nodo attuale per Intel (e lo saranno per qualche tempo ancora), ma non si mettono certo a convertire altre fonderie ai 14nm dato che con l'arrivo dei 10nm la produzione sarà spostata su questi.

3) Si, ma gli altri ormai stanno arrivando ai 7nm, e per quel che si sa ora Intel arriverà ai 10 nm (competitivi con i 7nm delle altre fonderie) con un po' di ritardo. Tenendo conto del vantaggio che aveva, non è proprio una buona notizia.
Ad ogni modo questo non cancella il fatto che Intel abbia difficoltà con i nuovi processi produttivi (ne ha avuto con i 14nm e ne sta avendo con i 10nm), ed alla fine è proprio da qui che deriva il problema.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^