Chartered espande la propria capacità produttiva

Chartered espande la propria capacità produttiva

Espansioni in corso per la fonderia di Singapore, che recentemente è stata acquistata da GlobalFoundries

di pubblicata il , alle 12:29 nel canale Processori
 

E' notizia di alcuni giorni fa il completamento dell'acquisizione di Chartered Semiconductor da parte di GlobalFoundries, azienda nata ufficialmente a inizio 2009 a seguito dell'operazione di spin off dell'attività produttiva da parte di AMD.

Chartered ha recentemente annunciato di aver avviato una fase di espansione della propria capacità produttiva all'interno della propria Fab 7, quella che è stata sviluppata per la produzione con la più sofisticata tecnologia produttiva a disposizione di Chartered.

La nuova strumentazione, attualmente in fase di test interno, permetterà a Chartered di incrementare la propria produzione utilizzando tecnologie produttive a 65 nanometri e a 45/40 nanometri. La risultante sarà un incremento della superficie delle clean room interne alla Fab 7 del 23%, con un incremento della capacità produttiva sino a circa 50.000 wafer al mese utilizzando modelli da 300 millimetri di diametro.

Chartered utilizza nelle proprie più recenti linee di produzione l'approccio APM, Automated Precision Manufacturing, derivato direttamente da quanto è stato sviluppato e implementato da AMD all'interno delle proprie fabbriche di Dresda negli scorsi anni, attualmente utilizzato anche da GlobalFoundries. A suo tempo Chartered ha acquisito questo approccio produttivo da AMD nel momento in cui la propria capacità produttiva era stata utilizzata da AMD per la produzione di alcune cpu della serie Athlon, così da far fronte alla incrementata domanda di mercato per questi processori.

Fonte: EdaCafé.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto28 Dicembre 2009, 18:03 #1

boh!

Usano tecniche soi o metal hi gate?
Nel senso 40/45 nanometri per cpu o gpu?
Credo sia per le cpu ma mi potrei sbagliare.
Se fossero per le gpu potrebbero sopperire ai problemi di tsmc per i chip ati

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^