Celeron 90nm pronti per le consegne

Celeron 90nm pronti per le consegne

Secondo alcune informazioni pare che numerosi processori Celeron basati su core Prescott siano già pronti per essere consegnati

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:34 nel canale Processori
 

Vi sono molte controversie intorno alle dichiarazioni di Intel per il processo a 90 nanometri, dal momento che la compagnia ha spinto il rilascio della prossima generazione di processori Pentium 4 (Prescott) per il 2004. Alcune fonti indicano che vi sono alcuni seri problemi con la tecnologia Strained Silicon a 90 nanometri di Intel , mentre altre fonti assicurano che non vi è alcun problema sostanziale.

Una fonte vicina ad Intel, che ha comunque voluto restare anonima, ha dichiarato che non vi sono problemi con il processo a 90 nanometri, pur tuttavia non potendo confermare se il nuovo processo è valido quanto il "vecchio" a 0.13 micron. Sono già pronte migliaia di unità di processori Celeron a 90 nanometri che saranno consegnati tra il mese di novembre e dicembre.

I processori Intel Celeron prodotti a 90nm sono caratterizzati da 256KB di cahce L2, PSB a 533MHz e frequenza di clock di 2,80GHz o 3,06GHz. Il modello Pentium 4 avrà invece 1MB di cache L2, 800MHz QPB e frequenze operative da 2.80 a 3.40 GHz.

Storicamente Intel ha sempre offerto versioni "depotenziate" dei processori Pentium come CPU Celeron. Inoltre vi sono diversi elementi che fanno credere che le CPU Celeron non siano altro che core di Pentium con qualcosa di disabilitato. Se fosse veramente così allora le CPU Celeron a 90nm sopra citate lasciano intendere che non vi sono problemi nemmeno con i processori Pentium 4 con core Prescott.

I processori Celeron basati su core Prescott dovrebbero overclockarsi più facilmente rispetto ai Pentium 4 per via della minore complessità dovuta al quantitativo ridotto di cache. Questo potrebbe significare che i nuovi Pentium 4 possano essere particolarmente ostici per quanto riguarda gli incrementi di frequenza.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
overclock8021 Ottobre 2003, 09:49 #1
Secondo me il fatto che si consegnino dei Celeron a 90nm non vuol dire affatto che non ci siano problemi con questo processo produttivo.

Intanto a quel che leggo, al lancio saranno a frequenza inferiori agli attuali P4 di punta ed inoltre è possibile che la differenza tra i 256Kb del Celeron ed l'1Mb di cache L2 del Prescott siano non funzionanti proprio a causa di basse rese produttive derivanti dalla non ottimizzazione attuale di questo processo produttivo.

Come al solito col Celeron non si butta niente
Serpico7821 Ottobre 2003, 09:54 #2

Mhà!!

Secondo me hanno segato la cache xchè avevano delle rese troppo base a parità di frequenza, e probabilmente non avremo un nuovo celeron campione di overclock.....
marck7721 Ottobre 2003, 10:20 #3
Hanno sempre segato la cache del Celeron, fin dalla sua nascita. Non per motivi tecnici ma per differenziare l'offerta commerciale senza dover progettare core diversi.
Il processo a 90 nm promette bene IMHO e anche in OC può rendere molto visto che a parità di numero di transistor e frequenza produce molto meno calore. Tuttavia il core sarà molto più piccolo, e richiederà metalli con capacità conduttive ottime per i dissipatori. Quindi direi rame puro obbligatorio o quasi e dimensioni e peso generosi. Con queste premesse IMHO ci si potrà avvicinare ai 4 Ghz. Ovviamente le prestazioni andranno confrontate con i Thorton 2400+@Barton 3200+ che sono già in giro sui 90€ moddati e testati... Finchè INTEL rimarrà con quel ridicolo quantitativo di cache L1 non ci sarà storia e continuo a chiedermi il motivo di questa scelta.
the_joe21 Ottobre 2003, 10:37 #4
Originariamente inviato da marck77
Hanno sempre segato la cache del Celeron, fin dalla sua nascita. Non per motivi tecnici ma per differenziare l'offerta commerciale senza dover progettare core diversi.

Lo fa anche AMD solo che non la brucia con il laser perciò con un semplice ponticello su 2 pin si può riabilitare
Il processo a 90 nm promette bene IMHO e anche in OC può rendere molto visto che a parità di numero di transistor e frequenza produce molto meno calore. Tuttavia il core sarà molto più piccolo, e richiederà metalli con capacità conduttive ottime per i dissipatori. Quindi direi rame puro obbligatorio o quasi e dimensioni e peso generosi. Con queste premesse IMHO ci si potrà avvicinare ai 4 Ghz.

Andiamoci piano, i prescott hanno dato parecchi problemi e non credo che i 4 gigi siano così "facili"
Ovviamente le prestazioni andranno confrontate con i Thorton 2400+@Barton 3200+ che sono già in giro sui 90€ moddati e testati... Finchè INTEL rimarrà con quel ridicolo quantitativo di cache L1 non ci sarà storia e continuo a chiedermi il motivo di questa scelta.

Concordo
supergiova21 Ottobre 2003, 11:03 #5
Non so....io mi tengo il mio XP 2.200 e non lo cambio certo ma visto che tra un po' dovro andare a convivere, un PC con sto Celeron alla mia ragazza lo assemblerei, sempre che costi sotto i 100 euri con dissi (certo non le faccio usare il mio sistema!!!!) e scheda supereconomica. Per office e internet mi sembra l'ideale ed in più è poco impegantivo (ribadisco, dipenderà dal prezzo!!)
the_joe21 Ottobre 2003, 11:16 #6
Originariamente inviato da supergiova
Per office e internet mi sembra l'ideale ed in più è poco impegantivo (ribadisco, dipenderà dal prezzo!!)

Perchè il tuo 2200 lo devi portare fuori 2 volte al giorno per fare i bisognini?
sinadex21 Ottobre 2003, 11:35 #7
un xp 2400+ costa 100€, ed è un *pelo* più veloce di sti celeron a parità di prezzo
un bel duron da 50€ e vai una scheggia
ErminioF21 Ottobre 2003, 11:49 #8
sinadex, un pelo più veloce?
supergiova21 Ottobre 2003, 11:52 #9

Perchè il tuo 2200 lo devi portare fuori 2 volte al giorno per f

Almeno, due volte al giorno. Cmq ogni tanto va un po' troppo su di temperatura e ciò è male. Con un Celeron non dovrebbe succedere, viste le prestazioni
Carpix21 Ottobre 2003, 12:42 #10
Io per ora rimango al mio AMD, ma se devo cambiare mi butterei su un bel P4, però non penso che lo farò presto.
comunque un mio amico ha un celeron 2 ghz, e non va affatto lento anzi se devo dire la verità mi aspettavo di peggio.
Ciao Ciao

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^