Carrizo-L: le nuove APU di AMD per i notebook entry level

Carrizo-L: le nuove APU di AMD per i notebook entry level

Debutto tra fine dell'anno e inizio 2015 per la nuova generazione di APU AMD, destinate inizialmente a sistemi notebook economici. Da Marzo anche le proposte Carrizo che prenderanno il posto delle APU Kaveri

di pubblicata il , alle 09:58 nel canale Processori
AMD
 

AMD potrebbe presentare la propria prossima generazione di APU già a partire dal mese di Dicembre, stando a quanto anticipato dal sito Digitimes a questo indirizzo. Parliamo di Carrizo-L, soluzione che andrà a venir utilizzata nel segmento dei sistemi notebook di fascia entry level posizionandosi quale alternativa alle proposte Intel Celeron e Pentium andando a prendere il posto di alcune delle APU AMD Beema e Mullins attualmente sul mercato.

Un debutto sul mercato a Dicembre pare essere una tempistica insolita per AMD. E' possibile che l'azienda possa iniziare a inviare ai propri partner questi chip alla fine del 2014, quindi iscrivendo Carrizo-L quale fonte di fatturato nel 2014, ma posticipando il debutto di alcune settimane così da farlo coincidere con il Consumer Electronic Show di Las Vegas a inizio Gennaio 2015.

Quali le caratteristiche tecniche di questa nuova architettura APU? Troveremo il debutto dell'architettura CPU della famiglia Excavator, dotata di 4 core e 2 Mbytes di cache L2 e di prestazioni velocistiche superiori rispetto a quella Piledriver attualmente presente nelle APU in commercio. Novità, come sempre accade, anche per la componente GPU che sarà basata su architettura Graphics Core Next di terza generazione con pieno supporto alla tecnologia HSA. Il controller memoria integrato a due canali permetterà di utilizzare quale massimo memoria DDR3-2133.

Sarà a partire dal mese di Marzo 2015 che AMD renderà disponibili anche le APU Carrizo per il segmento di fascia più alta del mercato, modelli che andranno a prendere il posto di quelli Kaveri in sistemi notebook di fascia più alta. Anche in questo caso assisteremo ad un incremento delle prestazioni velocistiche tanto per la componente CPU come per quella GPU, ferma restando la tecnologia produttiva che continuerà a essere quella a 28 nanometri.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GabrySP08 Ottobre 2014, 10:35 #1
Le Carrizo-L non sono molto interessanti, molto meglio le Carrizo-2RI+Z
Bivvoz08 Ottobre 2014, 10:46 #2
Originariamente inviato da: GabrySP
Le Carrizo-L non sono molto interessanti, molto meglio le Carrizo-2RI+Z


Visto che il mercato tablet al momento tira molto di più di quello notebook invece sono molto interessanti.

Ok da appassionato voglio più vedere le APU di fascia alta, su questo concordo, ma ad AMD interessa eccome.
E poi sarà una bella anteprima sull'architettura e su come saranno quelle di fascia alta.

Sopratutto ci sarà una fascia alta questa volta?
calabar08 Ottobre 2014, 11:07 #3
Peccato, leggendo il titolo ho pensato avessero già presentato le nuove APU di fascia bassa.
Nella speranza che stavolta si trovino però, in giro le APU Beema sono rare, si trovano soprattutto quelle della generazione precedente, con architettura Jaguar.
Peggio ancora sul mercato desktop, praticamente non si trovano schede madre che integrino APU Beema, speriamo che stavolta la musica cambi.

Ma il processo produttivo sarà sceso sui 20 nm?

Comunque ci sono alcuni errori di fondo nell'articolo.
- Carrizo (con architettura Excavator) non andrà a sostituire Beema e Mullins (con architettura Puma), ma Kaveri (con architettura Steamroller).
- Le attuali APU di questa fascia hanno quindi architettura Steamroller, e non Piledriver (più vecchia, usata con le APU Trinity e Richland) come viene riportato sopra.

Giusto per chiarire, AMD porta avanti due architetture, una di fascia alta per processori potenti (si fa per dire ), con le varie evoluzioni dell'architettura bulldozer, e una di fascia bassa, per processori piccoli, economici e a basso consumo (tipo gli "Atom" di Intel).
L'architettura Excavator, utilizzata nelle APU Carrizo, fa parte della prima categoria.
corvazo08 Ottobre 2014, 13:34 #4
Potrebbe essere un'idea che AMD iniziasse anche ad assemblare notebook perché trovarne uno decente basato su APU è alquanto raro. Ho visto solo qualche modello HP e dovrebbe esserci qualcosa di Dell. Certo sono tra i primi produttori del mondo, però comunque l'idea che rimane è che ci sia poca scelta rispetto a quello che offre il mercato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^