Ben 3 diversi fornitori di CPU per i nuovi Surface di Microsoft

Ben 3 diversi fornitori di CPU per i nuovi Surface di Microsoft

AMD, Intel e Qualcomm compaiono tra i produttori coinvolti nel lancio della niova gamma di soluzioni Surface di Microsoft. C'è molto interesse soprattutto per le due versioni di Surface Laptop 3, nelle quali AMD e Intel si scontrano ad armi pari

di pubblicata il , alle 08:41 nel canale Processori
MicrosoftQualcommIntelCoreAMDRyZenSnapdragon
 

Nella giornata di ieri Microsoft ha annunciato molte novità legate alla propria gamma di prodotti Surface. Le indiscrezioni avevano creato aspettative molto elevate legate a questi annunci, e Microsoft non ha di certo deluso. L'azienda americana renderà infatti disponibili molti nuovi prodotti come Surface Laptop 3, Surface Pro 7 e Surface Pro X.

Microsoft ha introdotto molte novità in questi prodotti, ma quello che rappresenta un radicale cambio rispetto a quanto fatto in passato è sotto la scocca. Le novità principali riguardano la gamma Surface Laptop 3, che non solo debutta in due differenti dimensioni dello schermo (13,5 pollici e 15 pollici) ma è anche uno dei primi notebook a implementare i nuovi processori Intel Core di decima generazione basati su tecnologia produttiva a 10 nanometri e architettura Ice Lake.

null

Microsoft ha però scelto di utilizzare anche processori AMD Ryzen per i modelli da 15 pollici di diagonale, affiancandoli a soluzioni sempre basate su CPU Core di decima generazione. Si tratta di una novità per l'azienda americana che collabora però da tempo con AMD per il SoC che è cuore della propria console xBox One. Sono due le versioni di processore AMD Ryzen adottate da Surface Laptop 3, entrambe indicate come Microsoft Surface Edition.

Il modello Ryzen 5 3580U e quello Ryzen 7 3780U hanno entrambe architettura a 4 core con possibilità di gestire sino a 8 threads in parallelo, con TDP pari a 15 Watt e GPU integrata basata su architettura Vega. Microsoft indica questi modelli come basati su un design di tipo semi-custom: non sappiamo quali siano i componenti specificamente forniti da Microsoft per la loro costruzione ma è ipotizzabile che la parte custom sia legata ad alcune delle frequenze di clock e a specifiche ottimizzazioni legate al risparmio energetico. Questi chip sono costruiti con tecnologia produttiva a 12 nanometri, basati su architettura Zen+ al pari delle CPU Ryzen 3000 con GPU Vega integrata che AMD rende disponibili in commercio. I core, pertanto, non sono ancora quelli Zen 2 a 7 nanometri.

ryzen_surface_edition.jpg

La GPU Vega integrata è dotata di 11 Compute Units nel modello Ryzen 7 3780U, numero che scende a 9 per la declinazione Ryzen 5 3580U; la frequenza di clock tocca 1,3 GHz per la GPU integrata nel processore Ryzen 5, salendo sino a 1,4 GHz quale massimo per il modello Ryzen 7. I processori AMD Ryzen per sistemi desktop sono dotati di GPU con 10 e 8 compute unit: ecco qui un primo elemento del design custom, nella forma di una CU in più rispetto alle versioni in commercio.

Un acquirente può optare quindi per Surface Laptop 3 scegliendo tra CPU Intel e CPU AMD, con le restanti caratteristiche base che rimangono invariate quanto a peso, dimensioni e autonomia dichiarata. A differenziare i sistemi, oltre al processore, troviamo il sottosistema di rete WiFi che è WiFi6 solo nel sistema con processore Intel. Diversa è anche la tipologia di memoria: LPDDR4X-3773 per il sistema con CPU Intel e DDR4-2400 per quello con CPU AMD Ryzen, ma per la soluzione AMD Microsoft offre una capacità massima di 32 Gbytes contro i 16 Gbytes di quella Intel.

surf000011.jpg

Se in Surface 7 Pro ritroviamo processori Intel Core di decima generazione, al pari di Surface Laptop 3 appartenenti alla famiglia Ice Lake e costruiti con tecnologia produttiva a 10 nanometri, la altra grande novità di Microsoft riguarda Surface Pro X. Questo modello è basato su SoC con architettura ARM, un chip Qualcomm Snapdragon 8cx indicato da Microsoft con il nome di SQ1. Non è la prima volta che Microsoft propone un prodotto della linea Surface basato su architettura ARM ma questo è un vero e proprio ritorno, dopo che quel tipo di progetto era stato abbandonato assieme al sistema operativo Windows RT.

surfacearm_720.jpg

Il chip SQ1 è costruito con tecnologia produttiva a 7 nanometri e integra al proprio interno 8 core, affiancati da GPU Kyro. Il TDP è pari a 7 Watt ma può scalare sino a 15 Watt, nel momento in cui vengono richieste maggiori prestazioni complessive da parte del sistema. Resta da vedere quale sarà il comportamento complessivo di questo prodotto, pensato per chi deve consultare ed eseguire elaborazioni non eccessivamente gravose sfruttando le peculiarità di design tipiche della famiglia Surface e beneficiando di una notevole autonomia di funzionamento.

Microsoft apre quindi a ben 3 differenti fornitori di processore le proprie nuove soluzioni della famiglia Surface, sorprendendo il mercato e offrendo differenti alternative ai propri clienti. La gamma Surface è nata inizialmente quale vera e propria palestra di studio per guidare Microsoft e i propri partner produttori di PC nello sviluppo di sistemi nuovi e innovativi. Si è ora trasformata in una famiglia molto ricca e variegata, con prodotti sicuramente orientati al segmento top di gamma ma in grado di offrire un'esperienza d'uso diversa rispetto a quella di altre proposte per sistemi notebook. Sarà interessante soprattutto confrontare le due differenti CPU che equipaggiano i modelli Surface Laptop 3: tra Intel e AMD il confronto è ora possibile a pressoché completa parità di restanti specifiche tecniche dei sistemi.

Microsoft ha infine anche annunciato due prodotti attesi per la stagione di vendite natalizia del 2020: parliamo di Surface Neo e Surface Duo, rispettivamente notebook doppio schermo e smartphone dual screen. Prodotti del prossimo futuro ma che per design e funzionalità rientrano a pieno titolo in quello che è il family feeling proprio della gamma Surface.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
illidan200004 Ottobre 2019, 09:07 #1
per stagione natalizia 2020 si intende quindi tra 14 mesi?
vedremo questi benchmark dello snapdragon, sembra più che altro una versione economica?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^