offerte prime day amazon

Avviata la produzione a 65 nanometri delle cpu AMD

Avviata la produzione a 65 nanometri delle cpu AMD

AMD anticipa come per Ottobre vi sarà un notevole quantitativo di processori costruiti a 65 nanometri di tecnologia produttiva disponibili sul mercato

di pubblicata il , alle 08:47 nel canale Processori
AMD
 

The Inquirer ha anticipato, a questo indirizzo, alcune interessanti informazioni sulla prossima generazione di processori AMD che verranno costruiti nella Fab 36 di Dresda, in Germania. Si tratta delle prime soluzioni a 65 nanometri di tecnologia produttiva che AMD introdurrà sul mercato.

Stando a quanto dichiarato da Toralf Gueldner, direttore della produzione nelle Fab 30 e 36 di Dresda, AMD si prepara a immettere sul mercato i primi processori a 65 nanometri nel corso del mese di Ottobre.

Durante quello di Settembre AMD prevede di produrre processori a 65 nanometri di tecnologia produttiva a pieno regime, con un elevato numero di processori che verranno consegnati sul mercato nel corso del mese di Ottobre.

Quando un produttore di processori adotta una nuova tecnologia produttiva, in genere devono trascorrere vari mesi prima che questa sia massicciamente adottata per tutta la gamma produttiva. Questo accade tipicamente nel momento in cui le rese produttive sono tali da giustificare l'abbandono progressivo del precedente processo produttivo, nel caso delle cpu AMD quello a 90 nanometri.

Del resto, la nuova Fab 36 di Dresda dovrebbe secondo le previsioni convertirsi alla completa produzione con tecnologia a 65 nanometri solo verso la metà del 2007.

Si prevede che i primi processori a venir costruiti con questa tecnologia saranno quelli di fascia media del mercato, su piattaforme Socket AM2; sono queste cpu, infatti, quelle tipicamente più vendute sul mercato tra quelle che permettono ad AMD di ottenere discreti margini complessivi

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
brikkio13 Settembre 2006, 08:57 #1

PREZZI

Così fortunatamente anche AMD riuscirà a guadagnare qualcosa dalla vendita dei processori nonostante il calo dei prezzi imposto da CONROE, e chissà che addirittura non veda leggermente al ribasso il proprio listino aggiornato !! ;-)
Dumah Brazorf13 Settembre 2006, 09:20 #2
Bene bene, aspetto i dati su consumo e oc.
ferro98613 Settembre 2006, 09:29 #3
Bella!
Chissà se con questi Amd non riuscirà a sopravanzare conroe in prestazioni.
Devo prendere un pc da gioco per un mio amico, ceh dite, aspetto che escano questi o prendo Conroe 6600

PS: ma non sarebbe meglio che ogni news riportasse la data in cui è stata pubblicata, dato che la tecnologia si evolve così in fretta, quando uno legge qualcosa, dovrebbe sapere a quando si riferisce
Framba13 Settembre 2006, 09:39 #4
Originariamente inviato da: ferro986
PS: ma non sarebbe meglio che ogni news riportasse la data in cui è stata pubblicata, dato che la tecnologia si evolve così in fretta, quando uno legge qualcosa, dovrebbe sapere a quando si riferisce


Se sei sul forum c'è la data dei post, se sei sul sito ci sono le info sulla destra.
Tefnut13 Settembre 2006, 09:48 #5
Originariamente inviato da: ferro986
Bella!
Chissà se con questi Amd non riuscirà a sopravanzare conroe in prestazioni.
Devo prendere un pc da gioco per un mio amico, ceh dite, aspetto che escano questi o prendo Conroe 6600

PS: ma non sarebbe meglio che ogni news riportasse la data in cui è stata pubblicata, dato che la tecnologia si evolve così in fretta, quando uno legge qualcosa, dovrebbe sapere a quando si riferisce

a parer mio fatti il conroe.. a meno che non siano usciti test di questi proci :P
jp7713 Settembre 2006, 09:49 #6
Originariamente inviato da: ferro986
Bella!
Chissà se con questi Amd non riuscirà a sopravanzare conroe in prestazioni.
Devo prendere un pc da gioco per un mio amico, ceh dite, aspetto che escano questi o prendo Conroe 6600


dubito fortemente supererà i conroe....colmerà un pò il gap ma nulla di più...d'altronde aumenteranno solo di frequenza l'architettura è sempre quella...molto più interessante è vedere il lato prezzi...chissà come evolverà...
sirus13 Settembre 2006, 10:07 #7
Originariamente inviato da: ferro986
Bella!
Chissà se con questi Amd non riuscirà a sopravanzare conroe in prestazioni.
Devo prendere un pc da gioco per un mio amico, ceh dite, aspetto che escano questi o prendo Conroe 6600

PS: ma non sarebbe meglio che ogni news riportasse la data in cui è stata pubblicata, dato che la tecnologia si evolve così in fretta, quando uno legge qualcosa, dovrebbe sapere a quando si riferisce

Quello che attualmente separa AMD ed Intel non è un divario che si colma con un passaggio ad un processo produttivo più avanzato (90 nm. -> 65 nm.); il vero vantaggio di Intel, allo stato attuale, è la paurosa efficienza delle CPU in rapporto ai MHz di cui sono dotate, un Core 2 Duo di frequenza inferiore ad un Athlon64 X2 è generalmente più veloce (Core 2 Duo E6600 vs. Athlon64 FX62); hanno anche un buon vantaggio per quanto riguarda le operazioni di caricamente da e verso la memoria, dispongono di una unità n grado di eseguire istruzioni SIMD notevolemente avanzata...

A meno che AMD non riesca a sfondare pesantemente i 3.00GHz con questo nuovo processo vedremo un semplice riavvicinamento (causa aumento di frequenza delle CPU) e sarà necessario rimandare il sorpasso all'immissione sul mercato del K8L.

Comunque, un processore Athlon64 stampato 90 nm. con frequenza di 2.40GHz ha la stessa velocità di un processore Athlon64 stampato a 65 nm. dotato della stessa frequenza; il passaggio ad un processo produttivo inferiore (se non genera problemi di dispersione NetBurst & 90 nm. docet) permette una diminuzione di voltaggio e consumi, non un aumento di prestazioni (questo è generalmente dovuto al solo aumento di frequenza, a meno che non ci siano delle modifiche sostanziali al core).
homoinformatico13 Settembre 2006, 10:24 #8
Secondo un calcolo fatto "a naso" (prendendo per buono quel che si dice in rete, vale a dire che un core conroe vale quasi il doppio di un core prescott a parità di clock), il conroe dovrebbe andare grossomodo il 25% in più dell'architettura K8. cioè (sempre ammesso che il calcolo "a naso" abbia qualche fondamento!) un E6600 se la batte con un dual core amd a 3ghz. Ed inoltre pare che sia una belva da overclock. Quale dual core Amd si compra con circa 350€? e soprattutto a quanto arriva in overclock?
Questa la situazione ad oggi
Ora, dubito che questo passaggio a 65 nanometri implichi cambiamento strutturali nell'architettura K8, se non di poco conto; è facile invece che le cpu a 65 nanometri scaldino meno e possano raggiungere frequenze più alte. Diciamo intorno ai 4ghz.
Per competere con un E6600@3600, ci vorrebbe un ipotetico dual core K8@4500. Dubito che si trovi un dual core amd che ci arriva a 350€. Almeno in attesa del K8L, che pare debba portare grossomodo al pareggio prestazionale a parità di clock.
Diverso sarebbe se quasti nuovi processori uscissero su socket939 (leggi PALLADIUM-FREE), a questo punto un pensierino ci si potrebbe anche fare per motivi diversi da quelli strettamente legati a prestazioni o rapporto prezzo/prestazioni

n.b. il calcolo è prudenziale, nel senso che probabilmente il conroe a parità di clock và a più del 25% in più del K8 e che l'E6600 reggiunge numeri più grossi in overclock, comunque per essere sicuro di non dire sciocchezze mi sono mantenuto basso

n.b.2 quanto detto finora và preso con beneficio d'inventario, visto che dalle mie parti ancora di conroe non se ne vedono ed ho dovuto basarmi su quanto si dice su internet (ovviamente compreso anche HWUPGRADE!!!) e non su test (o anche solo impressioni d'uso) effettuati da me
bjt213 Settembre 2006, 10:29 #9
Si, ma nel passaggio da 90 a 65 nm dovrebbero cambiare revisione di core e, si spera, migliorare il controller DDR2. Ricordo che il controller DDR ormai è maturo (riesce a tirar fuori 6 GB/s da DDR400 che di massimo fanno 6,4... ) perchè ha subito parecchie revisioni, mentre quello DDR2 è alla prima revisione (ed infatti riesce a tirar fuori "appena" 7 GB/s da delle DDR2 800, il cui massimo è 12,8 GB/s )... Perciò il passaggio a 65nm potrà portare:

- Minore tensione
- Minore consumo
- Maggiore resa (prezzi più bassi)
- Maggiore frequenza base
- Maggiore overclock (perchè si potranno permettere di tirare meno il collo alle CPU essendo il processo nuovo... Mano a mano che prendono confidenza con il processo, le tirano di più per il collo... Ecco perchè i Conroe salgono che è un piacere: essendo un core nuovo, alla INTEL sono conservativi nel marchiare le CPU)
- Migliore controller DDR2 (e quindi prestazioni migliori a pari clock)
DOCXP13 Settembre 2006, 10:30 #10
Se si tratta solo di die srink vedo grandi vantaggi solo per AMD che avrà un margine di guadagno superiore, con il solo aumento delle frequenze per noi. Speriamo in qualche novità più sostanziosa.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^