ARM non ha paura di Intel

ARM non ha paura di Intel

Il CEO di ARM Holdings esprime la propria solida fiducia nelle capacità dell'azienda. "Intel non ci fa paura" afferma Warren East

di pubblicata il , alle 11:06 nel canale Processori
IntelARM
 

L'amministratore di ARM Holdings, Warren East, in un'intervista al Financial Times ha dichiarato che l'azienda non è preoccupata dell'eventuale concorrenza di Intel sul mercato dei processori per dispositivi palmari e cellulari e che ARM farà "ben di più che semplicemente difendersi dall'attacco di Intel".

Le posizioni di East giungono in seguito alle dichiarazioni di Intel circa la volontà di muoversi in modo aggressivo nel mercato dei telefoni cellulari con i nuovi chip Atom a basso consumo, e in modo particolare anche con le future generazioni di processori.

Spavaldamente Mr. East ha posto una domanda: "Chi dice che Intel rosicchierà quote di mercato ad ARM e non il contrario?". Il CEO di ARM riconosce le capacità di Intel nella realizzazione di processori in grado di operare a frequenze elevate, ma di contro asserisce che ARM è in grado di realizzare soluzioni più parsimoniose dal punto di vista del consumo energetico.

Warren East rivela inoltre che, a fronte di una sempre più crescente attenzione verso le tematiche ambientali, alcune realtà dell'IT hanno già contattato ARM per indagare la possibilità di utilizzare soluzioni dell'azienda nei propri prodotti: "E' ancora piuttosto presto ed è un settore nel quale non operiamo in modo proattivo, ma alcune aziende stanno valutando la possibilità di utilizzare server basati su processori ARM".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
KinKlod27 Maggio 2008, 11:10 #1
Ottimo, un po' di concorrenza è sempre positiva.
Michelangelo_C27 Maggio 2008, 11:20 #2
Perchè non fanno una docking station dotata di tastiera estesa e schermo da 10'' per i PDA? Così uno si porta dietro il PDA, la docking station e ha già un portatile decente per navigare in internet e un po' di produttività personale. Con i processori Atom poi verrebbe fuori una cosa discreta.
lukeskyd27 Maggio 2008, 11:20 #3

Luke

Arm si deve svegliare altrimenti intel se la magna in un sol boccone..
Arm non dormire deve presentare nuovi prodotti o sarà infilata in un mercato di nicchia..
Altro che concorrenza qui c'è la catena alimentare..
psimem27 Maggio 2008, 11:21 #4
"un settore nel quale non operiamo in modo proattivo" ah questo linguaggio di marketing
Fx27 Maggio 2008, 11:23 #5
ne ho scritto giusto un'oretta fa sull'articolo relativo alla cpu di nvidia su appunti digitali... al di là delle dichiarazioni di intel, imho rilasciate per secondi fini (tastare il terreno e far salire le proprie azioni sono le prime due che mi vengono in mente, la terza è il solito dirigente che non capisce un cazzo e parla a vanvera), l'atom va a coprire una fetta di mercato precedentemente quasi completamente scoperta, ovvero quella che sta tra i processori per cellulari / pda e i processori per desktop. questo segmento di mercato prima del fenomeno EEE era molto poco interessante (UMPC, elettronica embedded e poco altro), mentre adesso lo è ed eccome... e per intel proporre una cpu piccolissima (47 milioni di transistor) e quindi estremamente economica da produrre, contro il circa 3 volte più grosso celeron m, significa abbattere i costi ad un terzo mantenendo bene o male gli introiti attuali. poi certo, che l'atom possa andare bene anche in umpc, pc embedded o altre applicazioni è fuor di dubbio; va bene per il suo segmento, che non è quello dei cellulari: basta vedere il chipset che accompagna l'atom (oltre al suo tdp) per rendersene conto.

ricordiamoci inoltre che intel produce già gli xscale (che sono arm), la prima azienda a cui farebbe concorrenza è sè stessa.
nrk98527 Maggio 2008, 11:23 #6
Spero che quello schifo di X86 non conquisti anche il mercato dei palmari e dei dispositivi embedded.
Sarebbe la feccia che risale dal pozzo....
Cappej27 Maggio 2008, 11:28 #7
Originariamente inviato da: nrk985
Spero che quello schifo di X86 non conquisti anche il mercato dei palmari e dei dispositivi embedded.
Sarebbe la feccia che risale dal pozzo....


Perchè !? I Mac sono moooolto migliorati da quando sono X86... soprattutto in stabilità! (ironico... moooolto ironico! )
demon7727 Maggio 2008, 11:31 #8

@ nrk

??
Perchè tanti problemi con x86?
Un palmare x86 è un pc a tutti gli effetti, altro che win mobile!
Puoi metterci l'interfaccia che preferisci senza problemi ma all'occorrenza se vuoi ci installi anche autocad! (vabbeh mo' esagero!)
andamus27 Maggio 2008, 11:33 #9
x FX
Se mi ricordo bene quasi due anni fa Intel ha venduto tutta la divisione XScale alla Marvell, quindi con Atom non si fa concorrenza in casa ...
nrk98527 Maggio 2008, 11:38 #10
Originariamente inviato da: demon77
??
Perchè tanti problemi con x86?
Un palmare x86 è un pc a tutti gli effetti, altro che win mobile!
Puoi metterci l'interfaccia che preferisci senza problemi ma all'occorrenza se vuoi ci installi anche autocad! (vabbeh mo' esagero!)


E' un discorso di eleganza e semplicità architetturale.
L'X86 è un accrocchio con non so quanti anni sulle spalle e ne dimostra ancora di più... non entro in dettagli specifici.
L'ARM invece è un progetto molto più nuovo e pensato meglio.
Se avessero impiegato gli stessi fondi per ricercare su ARM e su X86, oggi quest'ultiom sarebbe solo un vago ricordo. (IMVHO)

EDIT: se non puoi installare autocad su un ARM è solo perchè la casa madre, comprensibilmente, non è interessata a fare una versione per ARM.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^