Architettura quad core anche per le future CPU Intel Atom

Architettura quad core anche per le future CPU Intel Atom

Controller memoria con supporto ECC e sino a 4 core di processore: queste le caratteristiche di una versione di processore Intel Atom specificamente dedicata all'utilizzo in sistemi server

di pubblicata il , alle 10:26 nel canale Processori
IntelAtom
 

Processori Intel Atom basati su architettura quad core? E' questo l'obiettivo per l'azienda americana, intenzionata a proporre a partire dal 2013 processori a basso consumo di questo tipo.

Stando alle informazioni pubblicate dal sito ComputerBase a questo indirizzo, infatti, Intel avrebbe in previsione una soluzione di questo tipo al debutto il prossimo anno. Basate su un'architettura indicata semplicemente come Next Gen, queste versioni di processore Atom integreranno supporto nel memory controller integrato alla memoria ECC: questo lascia pensare come si tratti di proposte specificamente orientate al mercato dei server a più piccole dimensioni.

Abbiamo già avuto modo di vedere sul mercato alcuni sistemi server basati su processori Intel Atom, scelti per il ridotto consumo complessivo. Il target di riferimento è quello dei servizi che sono di poco carico presi singolarmente ma vengono eseguiti in parallelo per numerose istanze: in questi ambiti applicativi la ridotta potenza delle CPU Atom non rappresenta un limite ma un punto di forza, grazie al ridotto consumo complessivo.

Le vendite di soluzioni netbook in costante e inesorabile contrazione stanno spingendo Intel allo sviluppo di nuovi ambiti per le proprie architetture Atom. Quello dei server a più basso consumo è solo uno dei possibili, accanto ovviamente al mondo degli smartphone e dei tablet nel quale Intel cerca di entrare prepotentemente così da porre ARM sotto maggiore pressione competitiva.

Nel corso degli anni le proposte Intel Atom hanno subito una progressiva evoluzione basata sull'utilizzo di tecnologie produttive sempre più sofisticate, così da contenere dimensioni e consumi. Quello che non è cambiata è l'architettura alla base, rimasta invariata; sono anche aumentate in modo ridotto le frequenze di clock, lasciando quindi le pure prestazioni velocistiche pressoché invariate.

Le future evoluzioni di Intel prevedono per le proposte Atom nuove architetture, con passaggio a tecnologie produttive più sofisticate, con cadenza indicativa di 1 anno, così da allineare il processo produttivo adottato per queste CPU a quello delle proposte della famiglia Core.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Veradun05 Gennaio 2012, 11:20 #1
Quanto fa zero per quattro?
zanardi8405 Gennaio 2012, 11:56 #2
Fa che si sommano grossomodo 4 Pentium 4
Secondo me se Intel ha deciso di continuare il progetto è probabile che abbia deciso di metterci mano in modo serio, o almeno si spera.
Veradun05 Gennaio 2012, 11:57 #3
Originariamente inviato da: zanardi84
Fa che si sommano grossomodo 4 Pentium 4
Secondo me se Intel ha deciso di continuare il progetto è probabile che abbia deciso di metterci mano in modo serio, o almeno si spera.


Boh, considerando quanto impegno ci stanno mettendo già ora io ho i miei bei dubbi...
ndwolfwood05 Gennaio 2012, 12:30 #4
Pur essendo un critico degli Atom devo ammettere che la generazione in dirittura d'arrivo, mi riferisco ai CedarView e Cedar TrailM (per quanto se ne sappia ancora poco), promette benino, specie se guardiamo dal lato prestazioni/consumi.
Probabilmente l'evoluzione del processo produttivo permette di sopperire alle carenze del progetto Atom: i 32nm potrebbero essere i primi Atom accettabili con la possibilità che i 22nm li facciano migliorare ancora.
Sgarra05 Gennaio 2012, 13:18 #5
Finalmente.

Un atom quad core, così, azzardando, sarà prestante come un dual core p6000...o almeno spero.
lucusta05 Gennaio 2012, 15:32 #6
e' probabile che si siaano resi conto che i nuovi processori pur consumando realmente poco, situazione ideale per tentare d'inserirli in talet e smatphone, rendono comunque, se non peggio, di prima, e non riuscirebbero a confrontarsi con la concorrenza se non adeguatamente rinforzati da una parte grafica decente, che ne alza inesorabilmente i costi... piu' che altro vedrei un desktop economico con un packagge che integri 2 die, alla stregua di altre CPU multicore intel.
mi lascia basito l'uso delle ECC... anche in ambito server un Atom sta' bene al massimo come NAS casalingo.
se riuscissero ad operare una sorta di array anche della parte video, diventerebbe un buon concorrente... il problema e' comunque lato software: intel sta' messa un po' troppo male da questo punto di vista.
PacK805 Gennaio 2012, 15:42 #7
Cioè fatemi capire...... 32nm + 4 core + frequenze maggiorate per stare al pari come offerta alle CPU ARM?

Ok! a parte il discorso "potenza di calcolo" (anche se qui ci sarebbe da ridire per il semplice fatto che sono due tecnologie differenti,non compatibili e con software diversi),per quanto riguarda il comparto grafico come la mettiamo? non mi sembra che le PowerVR GSX siano questo granché se confrontate con soluzioni come Tegra e Adreno,e sostituirle con soluzioni AMD o Nvidia farebbe solo lievitare il prezzo finale.E i consumi?.

Boh! forse sbaglierò,ma non mi sembrano molto appetibili come prodotti per questa fascia di mercato
coschizza05 Gennaio 2012, 15:55 #8
Originariamente inviato da: lucusta
mi lascia basito l'uso delle ECC... anche in ambito server un Atom sta' bene al massimo come NAS casalingo.
.


hanno inserito il supporto all'ECC perche l'idea è portare l'atom sui server visto che per utilizzi come servizi cloud o web sarebbe una cpu ideale.
coschizza05 Gennaio 2012, 15:57 #9
Originariamente inviato da: PacK8
Cioè fatemi capire...... 32nm + 4 core + frequenze maggiorate per stare al pari come offerta alle CPU ARM?

Ok! a parte il discorso "potenza di calcolo" (anche se qui ci sarebbe da ridire per il semplice fatto che sono due tecnologie differenti,non compatibili e con software diversi),per quanto riguarda il comparto grafico come la mettiamo? non mi sembra che le PowerVR GSX siano questo granché se confrontate con soluzioni come Tegra e Adreno,e sostituirle con soluzioni AMD o Nvidia farebbe solo lievitare il prezzo finale.E i consumi?.

Boh! forse sbaglierò,ma non mi sembrano molto appetibili come prodotti per questa fascia di mercato


la fascia di mercato è quella dei server, li possono direttamente eliminare la parte della gpu perche comunque non verrebbe mai utilizzata, in questo modo avresti un 4 core nello spazio di un 2 core attuale.
PacK805 Gennaio 2012, 16:57 #10
Originariamente inviato da: coschizza
la fascia di mercato è quella dei server, li possono direttamente eliminare la parte della gpu perche comunque non verrebbe mai utilizzata, in questo modo avresti un 4 core nello spazio di un 2 core attuale.
Sempre "se" stiamo parlando di piattaforme specifiche per server (la cosa non è chiara),in questo caso effettivamente avrebbero senso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^