Architettura Ivy Bridge anche per le CPU Intel Celeron

Architettura Ivy Bridge anche per le CPU Intel Celeron

Ad inizio 2013 Intel estenderà l'architettura Ivy Bridge, con tecnologia produttiva a 22 nanometri, anche alle proprie CPU di fascia entry level della famiglia Celeron

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:21 nel canale Processori
Intel
 

Intel sta preparando una progressiva transizione di tutte le proprie CPU per sistemi desktop all'architettura Ivy Bridge e alla tecnologia produttiva a 22 nanometri, entrambe introdotte nel corso della primavera con le prime CPU delle famiglie Core i5 e Core i7 per sistemi desktop e notebook.

Al momento attuale l'architettura Ivy Bridge è utilizzata anche per i processori della famiglia Core i3, oltre che per un nuovo modello della famiglia Pentium. Per la serie Celeron troveremo questa architettura al debutto nel corso del primo trimestre 2013, con 3 nuovi modelli dei quali riportiamo qui di seguito le caratteristiche tecniche:

CPU Core Threads Frequenza di clcok Cache L3 Memoria TDP Prezzo
Celeron G1620 2 2 2,7 GHz 2 MB DDR3-1333 55Watt  
Celeron G555 2 2 2,7 GHz 2 MB DDR3-1066 65Watt $52
Celeron G1610 2 2 2,6 GHz 2 MB DDR3-1333 55Watt  
Celeron G550 2 2 2,6 GHz 2 MB DDR3-1066 65Watt $52
Celeron G1610T 2 2 2,3 GHz 2 MB DDR3-1333 35Watt  
Celeron G550T 2 2 2,2 GHz 2 MB DDR3-1066 35Watt $42

Le 3 nuove versioni riprenderanno le specifiche tecniche dei 3 modelli attualmente a listino in termini di frequenza di clock e di dimensione della cache L3, introducendo migliorie in termini del controller memoria e del TDP leggermente ridotto. Non mancheranno ovviamente le innovazioni introdotte da Intel con l'architettura Ivy Bridge, alla base proprio del contenimento dei consumi massimi. Per tutte queste CPU troveremo sottosistema video integrato Intel HD 2500, con frequenza di clock di default pari a 650 MHz e picco massimo via tecnologia Turbo Boost pari a 1.050 MHz.

Fonte: Fudzilla.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Perseverance17 Ottobre 2012, 20:40 #1
AMD ha già piazzato i suoi processori su un prezzo più basso, secondo me sono preferibili gli amd.
maxmax8018 Ottobre 2012, 02:24 #2
interessante il Celeron G1610T..
GT8218 Ottobre 2012, 13:21 #3
A me degli Intel non piace il fatto che non si può gestire la tensione di alimentazione a prescindere dalla scheda madre, cosa che sugli AMD Fusion1 è possibile, e spero rimanga tale con i Fusion2
AleLinuxBSD11 Dicembre 2012, 17:10 #4
Mi ero perso la lettura di questa notizia.
Certo la Gpu HD 2500 rimane indietro perfino nei confronti di Amd Llano però considerando che risulta circa paragonabile alla HD 3000 direi che inizia ad essere sufficientemente interessante perfino per usi intensi (1).
Se al di là dell'HT non hanno castrato questi modelli in altri modi, mi sembrano interessanti, soprattutto considerando il fatto che dato che Intel è open non c'è il problema di dovere optare per i binari.
E, come è apparso in alcuni articoli di phoronix, se tutte le soluzioni usasessero le alternative open, le prestazioni tendono ad appiattirsi.
Per dire usare processori con Gpu migliore (leggi Amd) senza però affidarsi al driver proprietario ma all'alternativa open, non comporta vantaggi rispetto alla soluzione Intel.

(1) Quando esisteranno più applicativi capaci di utilizzarla.
sonnet11 Dicembre 2012, 19:29 #5
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Mi ero perso la lettura di questa notizia.
Certo la Gpu HD 2500 rimane indietro perfino nei confronti di Amd Llano però considerando che risulta circa paragonabile alla HD 3000 direi che inizia ad essere sufficientemente interessante perfino per usi intensi (1).
Se al di là dell'HT non hanno castrato questi modelli in altri modi, mi sembrano interessanti, soprattutto considerando il fatto che dato che Intel è open non c'è il problema di dovere optare per i binari.
E, come è apparso in alcuni articoli di phoronix, se tutte le soluzioni usasessero le alternative open, le prestazioni tendono ad appiattirsi.
Per dire usare processori con Gpu migliore (leggi Amd) senza però affidarsi al driver proprietario ma all'alternativa open, non comporta vantaggi rispetto alla soluzione Intel.

(1) Quando esisteranno più applicativi capaci di utilizzarla.


[B][COLOR="DarkRed"]La GPU HD2500 va quasi la meta rispetto alla HD3000, e cmq ha la meta' delle unita' di calcolo.[/COLOR][/B] (contando che l'architettura non e' cambiata chissache', quello che ha fatto la differenza tra la HD 3000 e la HD 4000 sono le unita' aumentate del 33% -da 12 a 16- e la maggiore frequenza.
Gia' la HD 3000 non brillava, figuriamoci la HD2500.
Altro che usi intensi..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^