Ancora nuove versioni di processore Athlon 64

Ancora nuove versioni di processore Athlon 64

AMD continua ad espandere la propria gamma di processori Socket 754, progressivamente sovrapponendosi alle cpu Athlon XP Socket A di fascia medio alta

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:15 nel canale Processori
AMD
 
Anche se mancano annunci ufficiali, AMD sta continuando a proporre nuove versioni di processore Athlon 64 in commercio, differenziando al massimo la propria gamma di prodotti e andando progressivamente a sostituire i processori Athlon XP per piattaforme Socket A anche in fascia media.

Del resto, il debutto del processore Athlon 64 3.000+ è avvenuto proprio in questo modo, lo scorso mese di Dicembre: senza un annuncio ufficiale, con disponibilità in volumi sul mercato pressoché da subito.

Nelle prossime settimane dovrebbe debuttare la cpu Athlon 64 2.800+, modello per piattaforme Socket 754 con frequenza di clock di 1,8 Ghz e cache L2 integrata on Die pari a 512 Kbytes. Il controller memoria, al pari delle altre cpu Athlon 64 per Socket 754, sarà del tipo DDR400 a singolo canale.

AMD, inoltre, ha inserito una nuova versione di processore Athlon 64 3.200+ nell propria linea di processori. QUesta cpu opera a 2,2 Ghz di clock, contro i 2 Ghz del modello 3.200+ attualmente commercializzato, ma integra solo 512 Kbytes di cache L2 contro il valore di 1 Mbyte dell'altra versione di processore Athlon 64 3,200+.

Nei prossimi mesi, inoltre, debutteranno le prime versioni di processore Athlon 64 basate sul nuovo stepping CG, del quale si è a lungo discusso nelle scorse settimane. Questa versione di processore introduce alcune ottimizzazioni del memory controller, miranti ad aumentare la stabilità operativa e la compatibilità con memorie DDR400 e più moduli utilizzati contemporaneamente.

Per individuare se il proprio processore sia del tipo CG è necessario osservare le sigle dello stepping: se le ultime lettere della sigla sono AR oppure AX, il proprio processore Athlon 64 è del tipo con nuovo stepping. Se, invece, si possiede un processore Athlon 64 FX quelli con lettere finali AT sono basati sul nuovo stepping CG.

Per il secondo trimestre dell'anno si attende il debutto del nuovo Socket 939 per processori AMD Athlon 64, destinato anche ad utilizzare le prossime verisoni di processore Athlon 64 FX che AMD introdurrà tra il secondo e il quarto trimestre 2004.

Nel frattempo, AMD dovrebbe introdurre una nuova versione di processore Athlon 64 FX, modello FX53, con frequenza di clock di 2,4 GHz e connessione su Socket 940 entro la fine del mese di Marzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
lucio6810 Marzo 2004, 10:29 #1
Qualcuno ha idea o notizie riguardo ai prezzi indicativi?
gnignu10 Marzo 2004, 10:31 #2
Secondo me aumentano solo la confusione........
atomo3710 Marzo 2004, 10:43 #3
ho sempre detestato il modelling number, ora con tutte queste differenziazioni diventa impossibile stare dietro alle caratteristiche reali di AMD, specialmente considerando anche le differenziazioni delle cpu Mobile!
KVL10 Marzo 2004, 10:48 #4

Quindi:

Dobbiamo aspettare il Socket 939, che sarà quello definitivo x tutte le piattaforme: Athlon 64 e Athlon 64 FX.
Il socket 940 rimarrà x Opteron, giusto?
Comunque adesso c'è una confusione incredibile... ma chi ha preso un Socket 754 rinuncia al dual-channel, vero?
E questi gioiellini su Socket 939 a quanto hanni l'HyperTransport?
Non ci capisco + una mazza...

KvL
leoneazzurro10 Marzo 2004, 10:49 #5
Stanno solo preparando la transizione al Newcastle, in due-tre mesi tutti gli A64 avranno 512Kbyte di cache L2, lasciando 1 Mbyte solo per gli Athlon FX.

socket 939 -> dual channel.

socket 754 -> single channel.
-(Lovin'Angel)-10 Marzo 2004, 11:17 #6

quanta pazienza ce vo'

Ciao.. è vero la confusione è tanta,e in questo momento tenersi stretti un 2500+@2350MHz.. mi sembra la cosa migliore.
Secondo me il problema non è che i prezzi saranno alti e si faccia charezza su i processori che andranno per la maggiore,
il problema è avere tutta sta pazienza di aspettare che i prezzi e le piattaforme+ nuove Cpu si uniformino.
che dire.. stiamo sulal riva ad aspettare che qualcosa passi-
poi il A64-2800+ per me se lo potevano risparmiare
Ciaox.
Murdorr10 Marzo 2004, 11:20 #7
Scusa Leoneazzurro ma non esistevano processori su 754 con 1 mega di cache e ddr dual channel? mi sembrava di si...
ULTRA_MASSI10 Marzo 2004, 11:23 #8
Originariamente inviato da atomo37
ho sempre detestato il modelling number, ora con tutte queste differenziazioni diventa impossibile stare dietro alle caratteristiche reali di AMD, specialmente considerando anche le differenziazioni delle cpu Mobile!



Bhe , ma perchè ?

un 2800+ sarà uguale agli altri 2800+
un 3000+ sarà uguale agli altri 3000+ ( palomino, thoro ,barton o A64 che sia.. )

se no perchè diavolo l'hanno fatto il m/n ?

posso anche essere d'accordo che a seconda delle varie famiglie dei core si possono avere leggeri incrementi di qui e e di là a parita di M/N .... ma sono sottigliezze ...

-----

Altrimenti ci compriamo un bel P4 che ti dà una valanga di Ghz ( e anche lì c'è lo stesso problema : Prescott e Northwood a parità di frequenza hanno prestazioni leggermente diverse )

dovremmo arrabbiarci anche con Intel ?
metrino10 Marzo 2004, 11:25 #9
I piedini in più servono appunto per il dual channel: doppio canale = doppia piedinatura per la memoria
emongib10 Marzo 2004, 11:27 #10
In effetti AMD sta facendo un casino.
Io ho un 64 3200+ con 1Mb di cache e sinceramente sono soddisfatto delle prestazioni, sinceramente non vedo il modivo di dimezzare la cache, se volete fare delle cpu entry level abbassate la frequenza e basta.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^