Ancora informazioni su compatibilità di Prescott

Ancora informazioni su compatibilità di Prescott

Pare che i processori Celeron basati su core Prescott possano essere compatibili anche con Springdale e Canterwood. Ma Intel può sempre cambiare idea...

di pubblicata il , alle 17:14 nel canale Processori
Intel
 

Il sito web Xbitlabs riporta alcune informazioni pubblicate da The Inquirer circa la compatibilità di processori Celeron basati su core Prescott che dovrebbero essere disponibili nella prima metà del prossimo anno. Pare infatti che i processori siano compatibili con le specifiche VRM 10.0 FMB 1.0 (VIN 1.0).

Per questo motivo i processori saranno utilizzabili anche su schede madri dotate di chipset i865P/i865PE o i875P, nonostante la notizia circolata nei giorni scorsi la quale afferma che i processori P4 basati su Prescott non saranno compatibili con queste schede madri. Ciò risulta abbastanza strano, dal momento che oltre la quantità di cache e il PSB, Celeron e P4 sono fondamentalmente identici.

Inoltre non avrebbe molto senso passare da un processore Pentium 4 a 3,0 GHz ad una CPU Celeron sebbene con architettura più avanzata. V'è comunque la speranza che venga prodotto da alcune aziende un adattore che permetta di utilizzare P4 Prescott sulle attuali schede madri anche se ciò comporta il problema della realizzazione di un dissipatore di calore apposito.

Chiaramente le informazioni riportate sono del tutto non ufficiali e potrebbero anche essere non del tutto corrette. In ogni caso è nota la facilità di Intel a cambiare i propri piani, e potrebbe anche darsi che la società decida di realizzare CPU Celeron basate su core Prescott compatibili solamente con schede madri Socket T. Questa strategia avrebbe, inoltre, lo scopo di diffondere la nuova interfaccia PCI Express.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cecco BS16 Luglio 2003, 17:22 #1
minchia di intel... spero proprio che il prescott sia compatibile con la p4c800... caxxo!!
Jaxoon16 Luglio 2003, 17:34 #2
si, sul sito della asus assicurano la compatibilità con la p4c800!
Cimmo16 Luglio 2003, 17:54 #3
le due P: Prescott e Palladium!
E ho detto tutto, io resto con AMD che pur stando nel consorzio non ha in programma (almeno non l'ha detto) una cpu con supporto al P.
Cecco BS16 Luglio 2003, 17:58 #4
prescott non ha ancora palladium attivo al 100%... sia Intel che AMD sforneranno cpu Palladium compatibili... mi domando come la mobilitazione della pressochè totalità dell'utenza di Internet non sia ancora riuscita a porre un veto a palladium...
GHz16 Luglio 2003, 18:08 #5

x Cecco BS

...perchè credono che si possa scavalcare facilmente!

(oppure aspettano oppure accetteranno...mah!)

io la vedo biua....speriamo 'mbene! :o

Ciao,
GHz!
Diadora16 Luglio 2003, 22:03 #6
Ma scusate i primi Prescott non saranno compatibili con gli attuali 478? Che senso avrebbe che i Celeron non lo siano? Poi si passerà al socket T, ma solo dopo. La cosa che mi preoccupa è che probabilmente la cache rimarrà a 1/4 del Prescott e non sarà 1/2, se no sarebbe un processore troppo vantaggioso, un po' come è successo con gli ottimi Celeron Tualatin (gli altri fanno schifo).
mvld17 Luglio 2003, 08:48 #7

X Diadora

Se leggi le precedenti notizie scoprirai che i Prescott pare che non siano compatibili con molte schede madri 478 per problemi di specifiche diverse (che sembrerebbe solo Asus abbia per ora, e nemmeno su tutte le mb).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^