Analisi processi produttivi CMOS

Analisi processi produttivi CMOS

Analizzate le tecniche alla base della produzione dei moderni processori, con particolare attenzione ai transistor MOS

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 18:24 nel canale Processori
 
Sul sito web italiano DinoXPC sono stati analizzati i processi produttivi CMOS; dell'articolo è stata pubblicata per il momento solo la prima parte, nella quale sono stati analizzati elementi base per comprendere le tecniche di produzione dei processori, nonché i transistor MOS.
Vediamo di cosa si tratta nel seguente estratto:
I transistor MOS sono usati nella maggior parte dei chip che possiamo trovare nei nostri computer, grazie al fatto che essi sono piccoli, veloci, consumano poca corrente (dunque dissipano poco) e sono realizzabili a basso costo.

Tutte queste caratteristiche positive fanno preferire questo tipo di transistor a quelli realizzati con tecnologia bipolare che, anche se riescono a garantire buone velocità di funzionamento, non si riesce ad integrarli allo stesso livello ed hanno costi di realizzazione più elevati.

Un transitor MOS, come detto nella pagina precedente, assomiglia molto ad uno switch (o interruttore). Questi transistor sono realizzati in Silicio secondo uno schema ormai più che affermato e che si è evoluto col passare del tempo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
shodan11 Aprile 2002, 09:23 #1
Corsini manca il link!
CIAO!
cimere11 Aprile 2002, 17:53 #2
il sito e' http://www.dinoxpc.com/Tech/ingegne...ocessi/pp-1.asp
ma il testo mi sembra un po' difficile da comprendere per una persona che non abbia mai sentito parlare di certe cose..
ditemi voi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^