AMD venderà processori Transmeta con il proprio marchio

AMD venderà processori Transmeta con il proprio marchio

AMD venderà processori Efficeon Transmeta a proprio marchio nel settore dei mercati emergenti

di pubblicata il , alle 11:12 nel canale Processori
AMD
 

Un annuncio congiunto di AMD e Transmeta ha reso nota l'intenzione di AMD di vendere processori Efficeon Transmeta sotto marchio AMD, il tutto destinato ai cosiddetti mercati emergenti. Tali processori andranno con buona probabilità ad equipaggiare i PC che faranno parte dell'iniziativa Microsoft FlexGo. Il processore Efficeon in ogni caso verrà prodotto con tecnologia a 90 nm, migliorando quindi il progetto originale di Transmeta.

Appare chiara l'importanza che stanno assumendo le realtà considerate "mercati emergenti", spingendo aziende attive nel mondo dell'informatica a realizzare prodotti ad-hoc, creando ben prima della commercializzazione una situazione di concorrenza. Mercati come quello brasiliano o thailandese infatti vengono considerati cruciali, non tanto adesso quanto per il futuro a medio termine, quando cioè una grande parte della popolazione raggiungerà un livello economico accettabile, facendoli entrare di fatto nel mercato dei consumatori.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
VIKKO VIKKO06 Giugno 2006, 11:26 #1
ottima idea, almeno così i proci saranno ancora più efficenti ora vediamo che fa intel...
Tetrahydrocannabin06 Giugno 2006, 11:33 #2
questi transmeta mi hanno sempre affascinato... chissà se adesso che li produce amd sarà possibile metterci le mani sopra
il Biondo06 Giugno 2006, 12:15 #3
Bella lì. :-)
permaloso06 Giugno 2006, 12:18 #4
[quote]Tetrahydrocannabin
questi transmeta mi hanno sempre affascinato... chissà se adesso che li produce amd sarà possibile metterci le mani sopra
[quote]
Guarda che ci si può mettere già da un pezzo le mani sopra anche sul mercato italiano... equipaggiano ad esempio i flybook

Tetrahydrocannabin06 Giugno 2006, 12:51 #5
lo so lo so ma io ne vorrei uno da piazzare a casa, magari in un bel minipc! (gli epia non mi convincono...)
+Benito+06 Giugno 2006, 13:33 #6
secondo me non sono grandi processori, un dothan portato a 800 MHz dovrebbe consumare più o meno uguale e rendere sensibilmente di più.
Un po' come i C7, discreti processori, ma nulla di più.
MiKeLezZ06 Giugno 2006, 15:28 #7
Originariamente inviato da: VIKKO VIKKO
ottima idea, almeno così i proci saranno ancora più efficenti ora vediamo che fa intel...

http://www.hardware-mania.it/module...le&sid=3158

Fai conto che il Transmeta a 1,2Ghz consuma 25W, fra l'altro non ha prestazioni di certo entusiasmanti
lucusta06 Giugno 2006, 16:24 #8
MiKeLezZ, consumava un po' meno, sui 20W..
comunque il transmeta era con tecnologia 130nm, ed aveva il nortbridge intero nel die, ossia memory controller, PCI express, ecc ecc nel die del processore, e poteva cloccare da pochi hz a ghz crazie alla tecnologia longrun2, ossia poteva consumare da qualche centinaio di mw ai 20-25w.
a quanto ricordo poteva bastare anche il solo transmeta invece di CPU\NB+SB..
quindi i suoi 20-25W sono di gran lunga ottimali.
Demetrius06 Giugno 2006, 16:26 #9
Originariamente inviato da: MiKeLezZ] [url]http://www.hardware-mania.it/module...le&

Fai conto che il Transmeta a 1,2Ghz consuma 25W, fra l'altro non ha prestazioni di certo entusiasmanti


Intanto come certamente saprai i transmeta hanno un archiettettura totalmente diversa dai Pentium (VLIW vs Superscalare), e per far girare codice x86 richiedono una sorta di emulazione. Se si compilasse un applicazione appositamente per sfruttare l'architettura del transmeta è probabile che questo andrebbe più veloce dei tuoi amati Pentium (chiaramente a parità di frequenza).

I transmeta Efficeon della serie TM8000 consumano al massimo carico 7 watt a 1.2Ghz e con processo produttivo a 0.13micron... pensa te se usassero il processori 0.9micron SOI di AMD.
jappilas06 Giugno 2006, 16:51 #10
Originariamente inviato da: Demetrius]Intanto come certamente saprai i transmeta hanno un archiettettura totalmente diversa dai Pentium (VLIW vs Superscalare)[/QUOTE]
in realta' in ottica architetturale VLIW non e' antitetico di superscalare, semmai di RISC o CISC, ma nemmeno...
la superscalarita' e' solo un accorgimento implementativo consistente nell' introdurre unita' (che possono essere di calcolo, di decodifica ecc) in numero >
e per far girare codice x86 richiedono una sorta di emulazione. Se si compilasse un applicazione appositamente per sfruttare l'architettura del transmeta è probabile che questo andrebbe più veloce dei tuoi amati Pentium (chiaramente a parità di frequenza).

i transmeta hanno adottato quella soluzione per, soprattutto all' inizio, essere indipendenti dalla ISA del processore per cui e' compilato il SW, essere compatibili con quelle preesistenti (alla partenza , X86, mips e se non ricordo male PPC) e tenere una porta aperta al supporto di una eventuale nuova ISA nell' ipotesi che esca e si affermi, "semplicemente " creando un code morpher ad hoc per l' isa da emulare
ma, "nativamente" un transmeta non esegue altro che il proprio code morpher, non credo farebbe granche' senza di esso ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^